<

Operazione antidroga delle Unità Cinofile a Rebibbia

0
Share.

Durante la mattina dello scorso 12 aprile, nei locali “rilascio colloqui” dell’istituto penitenziario di Rebibbia Nuovo Complesso, due agenti delle unità cinofile del Corpo di Polizia Penitenziaria impegnati in attività di prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, coadiuvati dall’infallibile fiuto dei cani poliziotto Baddy e Spider in servizio presso il distaccamento cinofili di Roma, hanno sequestrato un ingente quantitativo di droga.

L’operazione trae origine dall’intuito e dalla professionalità dei nostri colleghi conduttori del servizio cinofili i quali, insospettiti dallo strano atteggiamento di un giovane in attesa di effettuare il colloqui con un familiare detenuto , lo hanno avvicinato con Baddy e Spider che, specificatamente addestrati, segnalavano la possibile presenza di sostanze vietate.

I nostri colleghi, quindi, dapprima procedevano alla perquisizione personale del soggetto sul quale venivano trovate, occultate negli slip, 6 banconote da 50 euro, verosimilmente per essere introdotte illecitamente nel penitenziario e, successivamente, decidevano di estendere la perquisizione sia nella macchina che nella abitazione del giovane. Proprio all’interno della abitazione venivano rinvenuti circa 26 grammi di hashish. Si procedeva, dunque, al  sequestro della sostanza illecita mentre il ragazzo veniva denunciato alla competente autorità giudiziaria.

Ancora una volta va il plauso di tutto il SAPPE ai colleghi del servizio cinofili della Polizia Penitenziaria che con grande abnegazione e straordinario senso del dovere costituiscono un imprescindibile presidio contro i tentativi di introduzione di sostanze vietate all’interno delle nostre carceri.

 Fonte: Comunicato stampa Sappe

 

 

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp