<

Poliziotto penitenziario accusato di spaccio di stupefacenti: prime risposte al giudice

0
Share.

Ha scelto di rispondere alle domande del giudice Michele Cannas, 42 anni, l’assistente capo della Polizia Penitenziaria arrestato, l’altro giorno, su ordine di custodia cautelare. Pesante l’accusa: aver spacciato hashish all’interno del carcere. Un fulmine a ciel sereno, visto che in anni di carriera, una decina almeno in servizio al penitenziario di Biella, non c’erano mai stati precedenti di alcun tipo a suo carico.

Le indagini, continuano: se verranno confermati gli episodi di spaccio, conseguentemente si dovrà andare alla ricerca di chi riforniva di hashish Michele Cannas. Sono stati proprio i colleghi dell’assistente capo a notare, nel penitenziario, delle anomalie, che in seguito avevano scoperto essere legate a un giro di hashish.

edizioni.lastampa.it

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp