Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Agente penitenziario del carcere di Venezia: diagnosticata sospetta tubercolosi contratta in servizio

Polizia Penitenziaria - Agente penitenziario del carcere di Venezia: diagnosticata sospetta tubercolosi contratta in servizio


Notizia del 21/06/2016 - VENEZIA
Letto (3652 volte)
 Stampa questo articolo


Grande preoccupazione serpeggia tre gli agenti della Polizia Penitenziaria in servizio a Venezia: a uno di loro, infatti, è stata diagnosticata una sospetta tubercolosi, che in tutta evidenza deve essere stata contratta a causa di un contatto ravvicinato con un detenuto.

Gli agenti sono quotidianamente a contatto con i detenuti, anche quelli stranieri, molti dei quali provengono da paesi sottosviluppati in cui la tubercolosi ancora non è stata debellata e ne sono portatori. Si tratta di un batterio che colpisce in particolare i polmoni e si trasmette facilmente, basta un colpo di tosse, e gli agenti sono spesso a contatto ravvicinato con i detenuti non solo all'interno di Santa Maria Maggiore, soprattutto durante i trasferimenti, all'interno dei motoscafi o dei furgoni, quando vengono portati nelle aule del Tribunali o spediti in altri penitenziari.

Se davvero fosse così, significa che altri agenti sono a rischio, ma lo sono soprattutto i compagni di cella di colui che è arrivato a Santa Maria Maggiore già malato. Infine, continua il servizio di piantonamento negli ospedali di Venezia e Mestre per due detenuti ricoverati nei rispettivi reparti psichiatrici. Dovrebbero essere internati nella Residenza per l'esecuzione della pena dei malati di mente (Rems) di Nogara, ma i posti sono insufficienti e così ben 16 agenti ogni 24 ore devono essere distaccati per questo servizio.

La Nuova Venezia

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario