Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Agente sospeso dal servizio: avrebbe favorito detenuti legati alla camorra

Polizia Penitenziaria - Agente sospeso dal servizio: avrebbe favorito detenuti legati alla camorra


Notizia del 02/03/2014 - TERAMO
Letto (3029 volte)
 Stampa questo articolo


Sospeso per sei mesi dal servizio. Questa la decisione del gip Domenico Canosa nei confronti dell'agente della Polizia Penitenziaria del carcere di Teramo accusato di vari reati tra cui rivelazione di segreti, corruzione e spaccio di droga.

Il giudice ha quindi accolto la richiesta formulata dal titolare dell'indagine, il sostituto procuratore Luca Sciarretta, nei confronti di G. A. l'agente della Polizia Penitenziaria sospettato di avere favorito alcuni detenuti legati alla camorra, rivelando segreti d'ufficio che si potevamo rivelare utili ai detenuti e anche di avere fatto entrare stupefacenti all'interno del carcere in cambio di denaro.

Nell'indagine risulta coinvolto anche un medico teramano, accusato di avere rilasciato falsi certificati medici all'agente per consentirgli di fare dei periodi di assenza dal lavoro per malattia. Il medico è indagato, ma gli addebiti nei suoi confronti sarebbero limitati al falso e non sarebbe coinvolto nelle ipotesi di reato che invece vengono contestate all'agente.

Tra le quali vi è anche la violazione dell'articolo 390 del codice penale "procurata inosservanza della pena", che si concretizza quando si aiuta qualcuno a sottrarsi all'esecuzione della pena. Cosa avvenuta - sempre secondo le accuse - quando l'agente si sarebbe messo in contatto con un latitante pescarese, ricercato per scontare una condanna definitiva, che venne poi trovato e arrestato nel novembre 2011.

Secondo gli inquirenti G. A. avrebbe dunque saputo come rintracciare il latitante, ma si sarebbe ben guardato dall'avvisare i suoi colleghi o un altro organo di polizia giudiziaria per fare eseguire l'arresto, come sarebbe stato suo dovere fare in quanto agente della Polizia Penitenziaria. L'indagine sul suo conto nasce è una costola dei una più vasta inchiesta della Dda (Direzione distrettuale antimafia) di Napoli su alcuni esponenti della camorra. Dalle intercettazioni sarebbe emerso che alcuni di questi indagati - che poi sarebbero stati portati nel carcere teramano per scontare la pena - avevano contatti con G. A..

Di qui l'apertura di una fascicolo autonomo della procura di Teramo sul conto dell'agente della Polizia Penitenziaria, le cui mosse sono state seguite per lungo tempo anche attraverso nuove intercettazioni. E da queste sarebbe emerso che l'agente parlava con detenuti e loro familiari, rivelando in anticipo il trasferimento in altri carceri o facendogli sapere chi avrebbero trovato in cella e altre informazioni che sarebbero dovute rimanere riservate.

L'agente era stato interrogato la settimana scorsa dal gip, ma si era avvalso della facoltà di non rispondere: il giudice, dopo essersi riservato sulla decisione da prendere, ha poi accolto la richiesta di sospensione che ieri è stata notificata all'agente.

Il Centro

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario