Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Agenti 007 nelle carceri: se arrestati potranno nascondere la loro identità per continuare l’’operazione sotto copertura?

Polizia Penitenziaria - Agenti 007 nelle carceri: se arrestati potranno nascondere la loro identità per continuare l’’operazione sotto copertura?


Notizia del 26/01/2015 - ROMA
Letto (2132 volte)
 Stampa questo articolo


Sono diversi, gli ostacoli sul cammino del decreto antiterrorismo, abortito due giorni fa e rinviato alla settimana prossima. Il primo è una questione di soldi: nel decreto c'era la richiesta di 10 milioni di euro per affrontare le spese impreviste dei servizi segreti nel fronteggiare la fiammata jihadista. Erano richiesti anche 60 milioni per l'uso dell'esercito in strada, che prima dell'emergenza parigina era stata considerata una spesa quasi superflua.

Nel decreto ci saranno anche delle misure di buon senso, tipo la possibilità di dare un permesso di soggiorno agli informatori stranieri che aiutino i nostri agenti. Una moneta di scambio che vale più dell'oro. L'ostacolo principale, però, tocca una materia delicatissima: i poteri degli 007. In gergo, le chiamano "garanzie funzionali". Significa il potere degli agenti speciali di violare la legge pur di arrivare al risultato. La legge 124 del 2007 prevede già una procedura specifica: previa autorizzazione del presidente del Consiglio, l'agente dei Servizi può essere autorizzato a commettere reati. Mai di quelli troppo gravi, però. Mai l'omicidio, per essere chiari.

In questo campo, ora, i Servizi chiedono mani più libere. Nel decreto in gestazione è infatti in arrivo un'estensione di queste procedure. Si prefigura la possibilità di aumentare il tipo di reati ipotizzabili. E si chiede di mantenere la copertura di un agente anche nei confronti della magistratura. In pratica, un agente - previe le autorizzazioni di cui sopra - potrebbe mantenere la sua personalità di copertura anche se arrestato, se interrogato, se condotto in carcere. Un modo sottile per non interrompere un'operazione d'intelligence. Ma il tabù di una licenza d'imbrogliare i magistrati non è facile da infrangere.

Così come è un tabù la commistione tra attività d'intelligence e carceri. Non per caso, considerando certi episodi del passato, quando alcuni presunti pentiti ebbero rapporti troppo stretti con agenti speciali all'insaputa dei magistrati, la legge 124 vieta espressamente ai Servizi di agire in carcere. Nel decreto ora c'è un capitolo sui "colloqui investigativi" in carcere, mutuando le procedure per le intercettazioni preventive.

Quando s'è trattato di chiudere sul decreto, insomma, il governo s'è reso conto di non poter sottovalutare gli umori del Parlamento a ridosso di una scadenza importante quale l'elezione del Capo dello Stato. E con l'estensione delle "garanzie funzionali" agli 007 si sarebbe rischiato il corto circuito, trascinando nelle polemiche il pacchetto Alfano (il reclutamento dei "foreign fighters" oppure l'auto-addestramento del terrorista solitario), le misure proposte da Orlando (istituzione della procura nazionale antiterrorismo) e da Roberta Pinotti (rifinanziamento delle missioni all'estero). Di fronte alla prospettiva di infilare in carcere un agente segreto con identità fittizia, e mantenendo l'incognito anche con polizia e magistratura, la risposta dei parlamentari non è scontata.

La Stampa

Servizi segreti potranno entrare nelle carceri: è quanto prevede un decreto in discussione nel prossimo Consiglio dei Ministri

 

Terrorismo islamico: investigatori devono infiltrarsi tra i detenuti, attentati pianificati in carcere

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario