Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Alfano: rischio radicalizzazioni nelle carceri

Polizia Penitenziaria - Alfano: rischio radicalizzazioni nelle carceri


Notizia del 17/08/2016 - ROMA
Letto (730 volte)
 Stampa questo articolo


"Nelle carceri c’è il rischio di radicalizzazioni e noi abbiamo lavorato per ridurlo". Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella tradizionale conferenza stampa di Ferragosto. Contro il pericolo delle radicalizzazioni nei penitenziari è stato realizzato un programma complesso, fatto non solo di sanzioni, per evitare che si propagasse, ha spiegato Alfano, e il lavoro fatto "sta dando i suoi frutti". Il ministro ha aggiunto che "il nostro paese non ha nulla a che invidiare a nessun paese al mondo" e "il sistema di prevenzione anti terrorismo sin qui ha retto".

"Il nostro Paese può essere considerato sicuro", ha poi spiegato Alfano, riferendo le conclusioni emerse dal Comitato per l’ordine e la, sicurezza pubblica che si è tenuto stamani. Non solo. "Gli investimenti per la sicurezza crescono, il contrasto alla criminalità organizzata ha ottenuto importanti risultati sia sul piano della cattura dei latitanti che del sequestro dei beni", ha aggiunto tra l’altro il ministro. Questi alcuni dei dati forniti dal ministro: ottantacinque estremisti per terrorismo islamico arrestati e 110 foreign fighters monitorati.

Quanto all’allarme, rilanciato dal Copasir, sulle possibili infiltrazioni di terroristi jihadisti sui barconi dei migranti dopo la liberazione della roccaforte Is di Sirte in Libia, Alfano ha spiegato che "c’è stata la smentita del capo dell’Is rispetto a quanto pubblicato dai giornali in questi giorni, ma già prima ero in grado di dirvi che non c’erano riscontri a quanto era stato scritto: Sirte non si è manifestata come luogo di partenza di tante persone che arrivano sulle sponde del Mediterraneo". Finora, ha reso noto il ministro dell’Interno, 85 estremisti per terrorismo islamico arrestati e 110 foreign fighters monitorati.

Quella della sicurezza resta comunque una priorità per il ministro dell’Interno, che ha annunciato l’intenzione di chiedere al presidente del Consiglio di porre il ddl sulla sicurezza delle città "tra i primi provvedimenti da assumere alla ripresa" dopo la pausa estiva, trattandosi, a suo avviso, di un tema "strategico e prioritario"

Intanto, a Milano, dopo il recente allarme terrorismo internazionale, il sindaco Giuseppe Sala ha affermato riferendosi all’immigrazione che "I dati del Viminale sulla diminuzione percentuale dei reati sono buoni, ma non è che ci mettano tranquilli, i tempi sono quelli che sono e i cittadini hanno una loro percezione della quale dobbiamo tener conto".

"Il punto vero è che questo screening rigoroso delle persone che arrivano sul suolo italiano deve essere fatto appena mettono piede a terra", ha poi aggiunto Sala, a margine della visita di Ferragosto al Comando della Polizia locale. "Noi comunque faremo la nostra parte anche con verifiche nei centri di accoglienza del Comune. Da settembre, inoltre, cercheremo di coordinare ancor di più le varie forze dell’ordine che operano sulla metropoli, la soluzione è quella". E a chi gli ha fatto notare le lunghe file per entrare in Duomo ha detto che "sì, c’è qualche code ma credo che la sensazione della gente sia "ci sono code perché ci sono i controlli"".

 

 fonte: Il Sole 24 Ore

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

10 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

4 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

5 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

6 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

9 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

10 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono