Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Anche il carcere di Santa Maria Maggiore nel superfondo degli immobili di Stato

Polizia Penitenziaria -  Anche il carcere di Santa Maria Maggiore nel superfondo degli immobili di Stato


Notizia del 23/10/2013 - VENEZIA
Letto (1468 volte)
 Stampa questo articolo


VENEZIA. C’è anche il carcere di Santa Maria Maggiore - insieme a quello di Catania - tra i primi immobili che, svuotati, lo Stato si ripromette di mettere sul mercato e fare cassa (per ridurre il debito pubblico) attraverso il Fondo carceri, gestito dalla nuova società di gestione del risparmio, l’Invimit, creata dal Ministero dell’Economia e affidata a Elisabetta Spitz, già direttore dell’Agenzia del Demanio nazionale e di quella veneziana, con il ruolo di amministratore delegato.
La società, che ha appena avuto il via libera per operare dalla Banca d’Italia, oltre a gestire direttamente questi fondi immobiliari, ha il compito di trovare investitori italiani e esteri disposti a rilevare quote degli edifici posti sul mercato. Il carcere di Santa Maria Maggiore, costruito nel 1926 e con una posizione comunque privilegiata, perché a due passi da Piazzale Roma, ha attualmente circa 300 detenuti, ma già negli ultimi anni si è parlato a più riprese - con furiosi dibattiti in Consiglio comunale - della chiusura dell’istituto penitenziario per costruirne uno nuovo in terraferma a Campalto. Le nuove intenzioni del Ministero dell’Economia e della neonata Invimit andrebbero in questa direzione, come conferma anche il vicedirettore generale del Comune e dirigente del Patrimonio Luigi Bassetto: «Abbiamo saputo che a livello centrale si è ripresa ora in considerazione questa idea, ma attendiamo di capire dove e con quali risorse verrebbe costruito il nuovo carcere.
Nel dibattito in Consiglio comunale Pd, Federazione della sinistra e lista In Comune si erano dichiarati contrari alla realizzazione di una nuova struttura penitenziaria e schierati a favore della radicale ristrutturazione del carcere di Santa Maria Maggiore, con una riduzione di detenuti attraverso il ricorso a pene alternative. Udc e Idv chiedevano, al contrario, di assicurare che la struttura veneziana fosse dismessa perché ormai degradata e di aprire un tavolo con Provincia e comuni limitrofi perché la nuova struttura carceraria non si faccia dentro i confini del comune. Favorevole alla realizzazione di una nuova struttura invece il sindaco Giorgio Orsoni. Ora sembra che si vada proprio in questa direzione, con la ventilata cessione di Santa Maria Maggiore, anche se si tratta di capire che se i tempi che si è dati la Invimit - circa tre anni per mettere a reddito buona parte del patrimonio immobiliare dello Stato, non solo carceri, ma anche scuole, ospedali e palazzi - saranno effettivamente rispettati.

nuovavenezia - Enrico Tantucci 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

5 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

6 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

9 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

10 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

3 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

4 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

7 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Diventa anche tu Capo del DAP!