Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Angelino Alfano: lo Stato è pronto ad inasprire il 41-bis e impedire messaggi dal carcere

Polizia Penitenziaria - Angelino Alfano: lo Stato è pronto ad inasprire il 41-bis e impedire messaggi dal carcere


Notizia del 16/12/2013 - ROMA
Letto (1249 volte)
 Stampa questo articolo


Angelino Alfano mostra la faccia feroce alla mafia. “I boss mafiosi sappiano che se provano a far uscire ancora informazioni dal carcere, lo Stato è pronto ad indurire sempre di più la legislazione sul carcere duro”, è l’avvertimento del ministro dell’Interno, che parla a margine dell’audizione in commissione antimafia in Prefettura a Milano. “Non avremo nessuna timidezza nel fare tutto ciò che è necessario fare per impedire che dall’interno delle strutture penitenziarie si possano dare ordini verso l’esterno”.

E’ chiaro a cosa si riferisca Alfano. Nelle ultime settimane, il pm Nino Di Matteo, che rappresenta l’accusa nel processo sulla trattativa Stato-mafia, è stato bersaglio di ripetute di minacce da parte del “capo dei capi” Totò Riina. Prima, il boss era stato sentito urlare a un compagno di carcere: “Quelli lì devono morire, fosse l’ultima cosa che faccio”. Poi, pochi giorni fa, l’ultima gravissima intimidazione: “E’ tutto pronto e lo faremo in modo eclatante”.

”Siamo dalla parte di Di Matteo e dalla parte di tutti i magistrati che sono impegnati in trincea e in prima linea”, afferma il vicepremier. “Lo Stato è dalla loro parte e metterà tutti i mezzi di cui dispone e la tecnologia di cui dispone l’intero Paese per rendere più sicura la loro vita: ogni attacco alla loro sicurezza è un attacco allo Stato contro cui lo Stato reagirà con ogni mezzo di cui dispone”.

Eppure, il pm si è visto costretto a non partecipare all’ultima udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia, a causa delle molteplici minacce subite. “Noi abbiamo offerto ai magistrati di Palermo ogni disponibilità che è nei poteri dello Stato di dare”, si giustifica Alfano. “Non c’è nulla di più efficace dei sistemi di protezione che abbiamo immaginato. Ma se si dovessero identificare altre misure più efficaci, noi siamo comunque disponibili”.

Il Fatto Quotidiano

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario