Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Anziano sorpreso a tagliare le piante davanti al carcere: la figlia non riusciva a parlare bene con il marito detenuto

Polizia Penitenziaria - Anziano sorpreso a tagliare le piante davanti al carcere: la figlia non riusciva a parlare bene con il marito detenuto


Notizia del 12/10/2017 - BOLZANO
Letto (3062 volte)
 Stampa questo articolo


La calda e soleggiata domenica ottobrina ha richiamato moltissimi bolzanini sulla passeggiata del Lungo Talvera San Quirino. E lì, tra una chiacchiera e un’altra, tra la corsa di un bambino e il bacio di due fidanzatini, in molti hanno notato un anziano che si aggirava lungo la sponda del fiume con una grossa sega in mano.

E subito, alla centrale del 113, sono arrivate decine di preoccupate telefonate che segnalavano l’inquietante presenza. Sul posto è arrivata subito una pattuglia e, in pochi istanti, gli agenti hanno rintracciato l’uomo - un settantunenne italiano già noto alle forze dell’ordine -, intento a tagliare alcune piante a lato della passeggiata. Pochi metri più in là, una ragazza in piedi su uno sgabello comunicava a gesti con uno dei carcerati affacciato alla finestra. Ai poliziotti che gli hanno intimato di smetterla, il settantunenne, assai sorpreso dall’ordine dei poliziotti, ha candidamente spiegato che stava tagliando solo alcune piante per consentire alla figlia - la giovane sullo sgabello - di poter comunicare meglio con il marito recluso.

E proprio il marito, in quel momento, stava dando preziose indicazioni dalla cella su quali tronchi andavano tagliati perché impedivano una buona visuale. L’anziano ha tenuto a precisare che non aveva intenzione di tagliare tutte piante, ma solo quelle che era indispensabile abbattere. Sequestrata la sega, l’uomo è stato condotto in questura e denunciato per danneggiamento e per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

altoadige.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE
Statistiche carceri Regione Trentino-Alto Adige







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Si è tolto la vita impiccandosi il Poliziotto penitenziario accusato dalla figlia di averla violentata

2 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

3 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

4 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

8 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

9 Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi

10 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Dopo dieci anni di blocco contrattuale, un rinnovo da sfigati ... un misero caffè al giorno

5 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

6 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

7 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria

10 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione