Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Arrestata dalla Polizia Penitenziaria: tentava di introdurre droga in carcere per il fglio

Polizia Penitenziaria - Arrestata dalla Polizia Penitenziaria: tentava di introdurre droga in carcere per il fglio


Notizia del 30/11/2012 - IMPERIA
Letto (1632 volte)
 Stampa questo articolo


Si è presentata al carcere di Imperia per sostenere il colloquio con il figlio detenuto, ma aveva con sé della droga. E’ stata arrestata dalla Polizia penitenziaria e condotta nel carcere di Pontedecimo. E’ successo ieri ad una donna savonese.

Ad insospettire la Polizia Penitenziaria sono stati i valori mostrati durante le analisi periodiche delle urine. Cosi', nel giorno di visite, a 'ricevere' mamma e' stato il nucleo cinofilo antidroga di Asti che ha scovato l'hashish nascosto sotto le ascelle della donna.

“L’attenzione, lo scrupolo e la professionalità dei nostri bravi poliziotti di Imperia, in collaborazione con il Nucleo cinofili della Polizia penitenziaria, sono da elogiare e premiare, tanto più se si considerano le endemiche carenze di organico della struttura di via Agnesi. Ma è evidente che si deve incrementare l’utilizzo del ricorso alle misure alternative alla carcerazione delle persone tossicodipendenti recluse”, dichiara Roberto Martinelli, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

“Nelle carceri italiane il 25% circa dei detenuti è tossicodipendente ma in Liguria la percentuale ‘schizza’ addirittura al 40%, la più alta in Italia – sottolinea Martinelli -. Se per un verso è opportuno agire sul piano del recupero sociale, è altrettanto necessario disporre di adeguate risorse per far fronte alla possibilità che all’interno del carcere entri la droga. Alcuni recenti fatti di cronaca, come avvenuto ieri a Imperia, hanno dimostrato e dimostrano che è sempre più frequente il tentativo, anche da parte dei detenuti appena arrestati o di familiari e amici di ristretti ammessi a colloquio, di introdurre sostanze stupefacenti all’interno degli istituti penitenziari”.

“Spesso, come ad Imperia – prosegue -, la professionalità della Polizia penitenziaria consente di individuare i responsabili e di denunciarli all’autorità giudiziaria, ma ciò non è sufficiente. Per questo auspichiamo si provveda ad istituire anche in Liguria, in analogia a quanto già avviene in altre Regioni, un distaccamento fisso di unità cinofile del Corpo di Polizia penitenziaria”.

Martinelli ritiene che si debbano trovare soluzioni concrete per far scontare la pena ai detenuti tossicodipendenti fuori dal carcere, presso le comunità di recupero o in istituti a custodia attenuta. “Vi è la necessità – afferma – di riformare il sistema di giustizia criminale nei confronti delle persone tossicodipendenti (e cioè affetti da una vera e propria malattia quale è la dipendenza da sostanze stupefacenti) che abbiamo commesso reati in relazione al loro stato di malattia. Questo per evitare la carcerazione attraverso interventi alternativi, da attivare già durante la fase del processo per direttissima, di cura e riabilitazione ‘controllate e gestite’ in regime extracarcerario con l’ausilio dei servizi pubblici e delle comunità terapeutiche”.

www.ivg.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

10 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono