Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Arrestati i familiari del "bullo" del carcere di Trani: estorsioni ai danni degli altri detenuti

Polizia Penitenziaria - Arrestati i familiari del


Notizia del 07/11/2014 - BARI
Letto (2867 volte)
 Stampa questo articolo


Incredibile estorsione quella scoperta dai Carabinieri della Compagnia di Molfetta che hanno arrestato la moglie e la sorella di un boss di San Severo, detenuto presso il carcere di Trani. A portare alla luce la vicenda la denuncia della figlia di un 60enne, compagno di cella del boss, minacciato di morte qualora non avesse fatto consegnare alle donne 2.500 euro. Alla consegna, però, fissata al casello autostradale di Molfetta, si sono presentati i carabinieri che hanno arrestato le due donne con l’accusa di estorsione. Entrambe sono state messe a disposizione della Procura della Repubblica di Trani presso la locale casa circondariale. Il boss dovrà rispondere dell’accusa di essere il mandante dell’estorsione.

“Se non pago mi ammazza in carcere”

Secondo quanto ci viene riferito dai carabinieri del comando di Molfetta, il soggetto è Giuseppe Iacobazzi, classe ’79, già conosciuto all’interno del carcere perché “incompatibile” con altre persone: non riuscirebbe a convivere con nessun altro. Tutto è partito dalla denuncia della figlia della vittima, che ha segnalato le modalità di consegna e l’orario, dettagli che erano stati fissati durante il colloquio settimanale. Secondo la ricostruzione del 60enne, la richiesta della “tangente” sarebbe scaturita dalla necessità di recuperare le somme necessarie per pagare l’avvocato del presunto mandante. “Se non gli do i soldi – avrebbe detto la vittima alla figlia – mi fa fuori all’interno del carcere”. Lui è in carcere per reati gravi, l’altro, la vittima, per atti persecutori. Secondo le prime ricostruzioni, effettuate anche di concerto con la Polizia Penitenziaria, potrebbe esser stata creata all’interno della casa circondariale una organizzazione verticistica che si occupa anche di queste faccende, con tanto di “capi” e “bracci operativi”. 

Il “bullo” che arriva dal Far West di San Severo

Per gli inquirenti Iacobazzi sarebbe il “bullo” del carcere di Trani. Dove c’è lui, gli altri soccombono. Per questo è un “incompatibile”. A febbraio scorso, in pieno centro a San Severo, ha sparato 6 colpi di pistola calibro 6.35 contro il rivale (Giacomo Perrone) rischiando di colpire commercianti e passanti. Ad immortalarlo, le telecamere del servizio di videosorveglianza della città. I carabinieri lo hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Stessa sorte per Daniela Seccia, la moglie, secondo gli inquirenti responsabile di aver accompagnato il marito sul luogo dell’agguato, aiutandolo a fuggire dopo il ferimento. L’episodio di cronaca rientra nell’atavica diatriba tra le due famiglie per via del controllo degli alloggi popolari di via Mario Carli, da tempo definiti “Condominio Far West”. Nessuno, in quella circostanza, testimoniò. Ad essere determinanti furono le immagini delle telecamere.

immediato.net

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum