Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Arrestato Perrone evaso due mesi fa, era a Trepuzzi, suo paese di origine ed era armato di kalashnikov

Polizia Penitenziaria - Arrestato Perrone evaso due mesi fa, era a Trepuzzi, suo paese di origine ed era armato di kalashnikov


Notizia del 09/01/2016 - LECCE
Letto (2331 volte)
 Stampa questo articolo


È stato arrestato all'alba di oggi Fabio Perrone, l'ergastolano di 42 anni evaso il 6 novembre scorso approfittando di un esame medico a cui doveva sottoporsi in un reparto dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Era nascosto in un'abitazione di Trepuzzi, paese in provincia di Lecce , di cui è originario.

GUARDA TUTTE LE FOTO (pagina Facebook)

"È stato un lavoro di squadra, un lavoro nostro, della squadra mobile, della Polizia Penitenziaria abbiamo lavorato senza risparmiarci. Devo dire grazie a tutti: questo è stato il risultato raggiunto senza invidie e gelosie, coordinati dalla magistratura in modo eccellente. Un ottimo lavoro di squadra", è il commento a caldo che Sabrina Manzone ha rilasciato in diretta TV su un'emittente locale. L'uomo - soprannominato "triglietta" - era riuscito a fuggire non prima di aver seminato il panico. Perché Perrone, che era in un reparto della struttura ospedaliera di Lecce per sottoporsi a un esame clinico, riuscì a impossessarsi della pistola di uno degli agenti della Penitenziaria che lo scortavano, a ferire tre persone, a sparare all'impazzata in corsia per farsi strada, a minacciare nel parcheggio una donna a cui rubò la macchina per poi far perdere le sue tracce.

"Siamo contenti di averlo arrestato: Perrone è un soggetto pericoloso, aveva un kalashnikov, una pistola e ha provato a reagire scappando sul terrazzo", ha proseguito la dirigente e ha aggiunto: "In questi due mesi di indagini ci sono stati tentativi di depistaggio da parte di chi lo copriva. Ci è stato riferito che era in Albania e in Montenegro ma non si è mai mosso dal suo paese natale: Trepuzzi. Era coperto da un incensurato - che abbiamo arrestato - perché quello che avevamo capito è che c'era una fitta rete di persone che lo proteggeva, persone insospettabili.

La soddisfazione è grande". "Appena lo abbiamo arrestato gli ho detto: "Triglietta sei fritto" manifestando così la nostra soddisfazione". Lo ha detto Riccardo Secci, comandante delle Polizia Penitenziaria che ha aggiunto: "La mia grande soddisfazione è aver visto cos'è il coordinamento tra forze di polizia coordinate da una magistratura estremamente attenta. Ringrazio tutte le forze di polizia che hanno collaborato alla sua ricerca. Non ci siamo mia arresi. Devo ringraziare il nucleo investigativo di Roma è quello regionale", ha concluso Secci.

Askanews.it

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP