Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Arresto Gagliano in Francia: un anno per l'estradizione, avvocato chiede perizia psichiatrica

Polizia Penitenziaria - Arresto Gagliano in Francia: un anno per l'estradizione, avvocato chiede perizia psichiatrica


Notizia del 23/12/2013 - GENOVA
Letto (1549 volte)
 Stampa questo articolo


Gagliano potrebbe non tornare più in carcere, almeno non in Italia. Il pluriomicida, catturato venerdì a Mentone dopo una fuga di quattro giorni, ieri mattina è comparso davanti a un giudice di Nizza per l'interrogatorio di convalida dell'arresto. Con lui un avvocato d'ufficio e un interprete. Rischia circa un anno di reclusione per il possesso della Beretta 7,65. In giornata è stato trasferito nella prigione provenzale di Luynes, una struttura attrezzata per le brevi detenzioni.

Nel successivo incontro con gli inquirenti - previsto dopo Natale, al tribunale di Aix en Provence - verrà difeso da un legale francese indicato da Mario Iavicoli, l'avvocato genovese di Gagliano. Che preannuncia una richiesta di perizia psichiatrica, anche in Francia: "Il mio cliente ha diritto ad essere valutato per quello che davvero è".

Perché dieci anni fa aveva lasciato il manicomio giudiziario e poi era tornato a Marassi, come un delinquente comune. Ma secondo Iavicoli, vale la pena di esaminare di nuovo le condizioni di Gagliano. Se fosse dichiarato infermo di mente, il serial killer lascerebbe la prigione per il manicomio giudiziario. "E' un'ipotesi concreta. Prima però dobbiamo vedere come sarà giudicato dalla giustizia francese. Potrebbe tornare in Italia non prima di un anno", conferma il legale, che venerdì aveva ricevuto una telefonata dal ricercato: "Voleva costituirsi la sera stessa" spiega. Gli investigatori francesi non lo lasceranno andare tanto presto. Ci sono ancora troppi misteri da chiarire: il possesso dell'arma e di tutti quei proiettili di un altro calibro, quello delle amfetamine, una certa disponibilità di denaro contante, la misteriosa scomparsa di un telefono cellulare che il pluriomicida avrebbe utilizzato, l'ombra di un complice francese.

L'estradizione sarà una cosa lunga. "Io metto in conto almeno un anno di attesa", sostiene Iavicoli. "Poi toccherà alla giustizia italiana: delinquente comune, rischia una condanna tra i quattro e i cinque anni. Pensare che senza quella fuga avrebbe lasciato Marassi a gennaio, tra meno di un mese". E' anche per questo che il legale nutre dubbi sulla piena lucidità del suo assistito. "Considerate le sue condizioni, in futuro potrebbe trascorrere lo stesso periodo in un manicomio giudiziario".

genova.repubblica.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?

9 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?