Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Attacchi alla Penitenziaria durante manifestazioni non autorizzate dei no-tav: il SAPPE dice basta

Polizia Penitenziaria - Attacchi alla Penitenziaria durante manifestazioni non autorizzate dei no-tav: il SAPPE dice basta


Notizia del 02/03/2014 - FERRARA
Letto (2276 volte)
 Stampa questo articolo


‘Saluti anarchici’ con bombe carta nel parcheggio della struttura e manifestazioni improvvisate, spesso senza autorizzazione. Episodi che si sono ripetuti diverse volte nel corso dell’anno e a cui detenuti e agenti di Polizia Penitenziaria del carcere di via Arginone hanno — loro malgrado — dovuto abituarsi. Soprattutto da quando la casa circondariale ospita quattro esponenti delle frange più dure del movimento No Tav.

Fatti che, secondo i sindacalisti del Sappe, «creano ulteriori difficoltà ai nostri operatori, già numericamente ridotti al lumicino» e che necessitano di «qualche intervento in più dal punto di vista della sicurezza». E’ questo il motivo che ha spinto i membri del Sappe a salire le scale di palazzo Giulio d’Este, per esporre al prefetto Michele Tortora le loro preoccupazioni riguardo al ripetersi di questi inquietanti eventi. «Si tratta di episodi molto gravi — ha spiegato il segretario generale del sindacato Giovanni Durante —: dei veri e propri attacchi alle istituzioni volti a dimostrare solidarietà ai ‘compagni’ reclusi all’Arginone». Conseguenze, secondo il Sappe, di scelte non troppo oculate.

«Quando è stato deciso di mandare a Ferrara quei quattro pericolosi detenuti — ha proseguito Durante — noi avevamo fatto presente che qui mancavano le adeguate condizioni di sicurezza interna ed esterna. Si tratta infatti di una struttura che si affaccia su un ampia rotatoria, non molto illuminata. A questo poi si aggiunge la ormai cronica carenza di organici». Che in via Arginone si traduce con circa quaranta poliziotti in meno all’appello. «Questo carcere dovrebbe avere circa 240 agenti — puntualizza il numero uno del sindacato di Polizia Penitenziaria —, mentre al momento ne abbiamo solo 193, oltre a una decina distaccati in altre strutture. Per garantire la sicurezza esterna, anche alla luce di questi raid, servirebbe un presidio fisso. Cosa che, in queste condizioni, non possiamo permetterci».

Da qui le richieste di aiuto rivolte al prefetto. «Abbiamo chiesto maggiori controlli in termini di passaggio di polizia e carabinieri, oltre a una maggiore illuminazione della zona. Non solo. Abbiamo proposto l’attivazione di un sistema di videosorveglianza dell’area. Quello di Ferrara — conclude il sindacalista — è l’unico carcere della regione che ospita detenuti legati a gruppi terroristici di questo tipo. Pretendiamo che questo penitenziario sia messo in condizione di mantenere adeguati livelli si sicurezza».

ilrestodelcarlino.it

Manifestazione No-Tav davanti al carcere di Ferrara con "solito" lancio di bomba carta

 

Ancora una bomba carta lanciata nel carcere di Ferrara

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso imminente per 540 Agenti di Polizia Penitenziaria riservato ai VFP1 e VFP4

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 Riordino: tra formiche e grilli lamentosi

3 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Riordino vuol dire mettere ordine

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna