Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Baby-boss e camorra, il pentito rivela: sono un pretesto per distogliere l''attenzione dai traffici veri

Polizia Penitenziaria - Baby-boss e camorra, il pentito rivela: sono un pretesto per distogliere l''attenzione dai traffici veri


Notizia del 25/09/2016 - NAPOLI
Letto (923 volte)
 Stampa questo articolo


Giudici, ministri, addetti ai lavori attribuiscono un ruolo centrale ai minorenni fanatici e senza padrini di riferimento. Non è così.

I suoi non erano colpi in banca, ma "prelievi forzati", e di conseguenza lui non era un rapinatore ma un "prelevatore". Non si definisce un pentito, ma un "ravveduto". E benché sia stato un pluriomicida capo della camorra, nonché uno dei protagonisti della triste storia del rapido 904 (16 vittime, anno 1984), si presenta come "scrittore" (per un libro pubblicato e un altro in uscita) e si identifica con Ignác Semmelweis, l'incompreso scopritore della febbre puerperale, morto in manicomio, a cui Céline dedicò la tesi di laurea. Giuseppe Misso ha uno strano modo di presentarsi, ma in un'intervista esclusiva al Corriere del Mezzogiorno ha detto una cosa che merita attenzione.

Riguarda i baby-boss diventati famosi per le "stese", le sparatorie intimidatorie nei quartieri popolari, e le confessioni fatte alle telecamere di Michele Santoro. Giudici, ministri, addetti ai lavori: in molti ritengono che a comandare siano loro, i minorenni fanatici e senza padrini di riferimento, i nostri "radicalizzati". Il che per un verso inquieta, ma per un altro aiuta ad accreditare la comoda idea di una camorra ormai sconfitta, con tutti i capi storici isolati in galera. A sorpresa, Misso sovverte la visione dominante. "Quei ragazzi - dice - fanno molto rumore, ma la realtà è un'altra...sono manovrati per spostare l'attenzione dai traffici milionari di droga, e se volessero, quelli che ancora davvero comanda, i Licciardi, i Moccia, i Contini, li farebbero sparire nell'acido in 24 ore". Staremmo dunque correndo dietro lepri messe in pista dai soliti capiclan.

L'ipotesi ha un precedente. In un saggio di Giovanni Starace ("Vite violente, psicanalisi del crimine organizzato"), a proposito di certe "incomprensibili" dinamiche camorristiche (faide decennali, duelli e delitti spettacolari) l'ex pm antimafia Giovanni Melillo si chiede: e se fossero "il tributo da versare alla simulazione dell'azione repressiva dello Stato"? Appunto.

Corriere della Sera

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum