Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

Polizia Penitenziaria - Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili


Notizia del 04/08/2017 - BENEVENTO
Letto (1846 volte)
 Stampa questo articolo


I baby boss della camorra napoletana stanno terrorizzando minori e personale all'interno delle carceri minorili. Questo l'inquietante quadro che sta emergendo anche dalle denunce dei sindacati di Polizia Penitenziaria. Non solo, i baby boss si fanno selfie che pubblicano sui social network, come nel carcere di Airola nel beneventano, perché hanno accesso ai telefoni, in un clima di completa impunità. Questa situazione di grave pericolo ricade tutto sulle spalle del ministro Orlando e della sua riforma che prevede che i minori che hanno commesso anche reati di matrice mafiosa rimangono nelle carceri minorili fino al 25esimo anno di età. Sembra una misura palliativa quella dello stesso ministro Orlando che revoca l'incarico al direttore, scaricando le proprie responsabilità. Nei giorni scorsi le forze dell'ordine hanno assicurato alla giustizia proprio un indiziato di aver ucciso e fatto a pezzi avversari nel contrabbando di sigarette, all'epoca del delitto un minorenne: ci rendiamo conto di quali rischi si fanno correre agli operatori e come si possa anche coinvolgere nei clan ragazzi che sono assolutamente recuperabili?.

Ci siamo battuti con forza contro questa riforma, avevamo denunciato i pericoli che si potevano correre ed oggi ci troviamo in questa situazione. Si permette ai clan di comandare di fatto nelle carceri minorili. Se non si riconosce l'estrema pericolosità di questi soggetti e si permette di tenerli fino al 25esimo anno di età in carcere si va incontro a gravi pericoli. Significa ignorare la gravità di baby boss che ammazzano i rivali senza esitazione alcuna. Orlando deve riferire immediatamente su questa situazione, non si possono fare le leggi e poi lavarsene le mani, perché tanto il pericolo ricade sulle spalle della Polizia Penitenziaria e dei detenuti comuni, giovani che abbiamo il dovere di proteggere e dare una possibilità di ricostruirsi la vita, piuttosto che finire nelle maglie dei clan.

Vittorio Ferraresi capogruppo commissione Giustizia - movimento5stelle.it

 

Revocato l''incarico al direttore del carcere di Airola: Orlando sollecita il dipartimento giustizia minorile e di comunità

 

Ancora selfie scattati dal carcere di Airola: il Sappe denuncia, l''impiegato civile con funzioni di direttore minimizza

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Frosinone, 5 agenti di Polizia Penitenziaria aggrediti da un detenuto

5 Poliziotto aggredito e sequestrato nel carcere di Nisida: detenuti gli rubano le chiavi e aprono le altre celle

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Petardi lanciati nel carcere di San Vittore Francesco Di Cataldo nella notte di capodanno: due Poliziotti penitenziari al pronto soccorso

8 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

9 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

10 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 La XVII Legislatura volge al termine. Il futuro è molto incerto

9 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

10 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione