Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Belluno, detenuto distrugge la cella per un mal di denti

Polizia Penitenziaria - Belluno, detenuto distrugge la cella per un mal di denti


Notizia del 15/06/2014 - BELLUNO
Letto (1661 volte)
 Stampa questo articolo


Un mal di denti può scatenare una forza sovrumana. È stato condannato a 6 mesi di reclusione un uomo, Iancu Bahic di 29 anni, accusato di danneggiamento aggravato. L’imputato, già detenuto in carcere per rapina, l’8 novembre 2010, esplose in un moto di rabbia che lo portò a distruggere la sua cella nel carcere di Baldenich. Bahic, assistito dall’avvocato Emiliano Casagrande, si trovava da solo in una cella di osservazione, quando le sue urla e un gran frastuono richiamarono l’attenzione degli agenti della Polizia Penitenziaria. Arrivati davanti alla cella, gli agenti trovarono l’imputato appollaiato su una mensola in cemento che serviva a sorreggere la televisione. L’uomo inveiva e teneva la televisione per il cavo, usato come pendolo e descritto dagli agenti come uno yo-yo, mentre tutto ciò che era presente all’interno della cella era stato distrutto.

Oltre alla televisione e a una plafoniera di vetro teoricamente anti sfondamento, l’uomo era riuscito a strappare dal muro un termosifone in ghisa da due quintali, a sradicare dal pavimento la turca in ferro che era cementata, così come era fissato al muro con il cemento anche il lavandino in ferro. Tutto divelto e buttato in mezzo alla stanza, insieme a pezzi di cemento armato, mentre l’acqua uscita dai tubi.

Gli agenti hanno atteso gli ordini del comandante che ha suggerito di aspettare e lasciar sfogare l’uomo. La conta dei danni, impossibile da ricostruire nel dibattimento che si è concluso ieri, è stata fatta il giorno successivo, quando gli agenti sono tornati nella cella per eliminare le macerie.
L’imputato, non imponente, ma decisamente muscoloso, ha spiegato al giudice Elisabetta Scolozzi di aver perso la testa perché afflitto dal mal di denti, ha ammesso di aver rotto la tv che sta già ripagando, ma ha negato di avere la forza per spaccare il cemento armato.

L’avvocato Casagrande, dopo aver ricordato le condizioni delle carceri italiane, ha cercato di limitare i danni affermando che il carcere non è un luogo pubblico. Il pm Sandra Rossi ha chiesto la condanna a 9 mesi.

corrierealpi 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì

7 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

8 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum