Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Benevento, gli alunni della “Elio De Martini” hanno fatto visita al Corpo di Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Benevento, gli alunni della “Elio De Martini” hanno fatto visita al Corpo di Polizia Penitenziaria


Notizia del 10/05/2014 - BENEVENTO
Letto (1837 volte)
 Stampa questo articolo


Questa mattina, gli alunni delle classi III^ e IV^ dell’Istituto scolastico Fondazione Opera “Elio De Martini” ed i loro insegnanti hanno fatto visita al Corpo di Polizia Penitenziaria di Benevento. Per loro una giornata speciale insieme ad un Corpo di Polizia Speciale. Una giornata piena di stimoli per i giovani studenti, sollecitazioni riflessive sul concetto di etica civica quale presupposto per la legalità. I poliziotti hanno avuto la sensazione che i ragazzi avessero ben chiaro il concetto di comportamento deontologico nella società civile, nonostante la loro giovane età. Il sentore degli Agenti, fondato, dell’educazione familiare e quella scolastica visibile sia nei comportamenti che nei discorsi degli studenti. Nella scaletta dell’evento era previsto l’incontro con le Unità Cinofile al fine di assistere ad una esibizione che mettesse in risalto il prezioso contributo che i cani poliziotto danno alla società, prove da lavoro con simulazioni di ricerca e rinvenimento di sostanze stupefacenti. Una spettacolare esibizione cinofila riguarda anche l’impiego del cane da utilità e difesa. Sasha, Hiro e Barry meravigliosi esemplari di pastore tedesco incontrati dai bambini. l conduttori cinofili antidroga e del Gruppo di Cinoagonistica e Rappresentanza Assistente Capo Salvatore Nappi e Falco Umberto, coordinati dall’Istruttore Cinofilo, Assistente Capo Gerardo Testa, e dal Responsabile delle Unità Cinofile Antidroga Sovrintendente Antonio Pace hanno simulato ricerche di sostanze stupefacenti su bagagli, mezzi di trasporto e persone. Le scene sono state realizzate nei campi d’addestramento degli Uomini dell’antidroga presso la Casa Circondarialedi Benevento. Tutti entusiasmati dai poliziotto a quattro zampe. In ogni simulazione, all’atto del rinvenimento delle sostanze stupefacenti, i cani, per ricompensa, giocavano con i conduttori e con i bambini presenti; palline lanciate lontano, scatto fulmineo dei pastori, recupero e riporto. I bambini erano felici di poter giocare con i cani poliziotto. Per l’evento, l’Istruttore Cinofilo, che è anche Responsabile del Gruppo di Cinoagonistica e Rappresentanza, ha impiegato il cane sportivo da utilità e difesa Sasha. La Polizia Penitenziaria ha simulato un posto di blocco con l’ausilio delle Unità Cinofile antidroga e con l’Unità Cinofila da difesa. Giunto il momento dei saluti i bambini si sono separarti mal volentieri dai cani poliziotto. L’incontro didattico culturale è pienamente riuscito, i piccoli ospiti portano via una grande esperienza. Durante i saluti qualche piccolo si detto felice di aver visto dove vivono e giocano i cani poliziotto, ricoveri attrezzati inverno/estate, palestre ed aree verdi per il loro tempo libero. Nell occasione si potuto anche sfatare il mito che i cani poliziotto debbano essere drogati per riconoscere gli stupefacenti e che i cani da difesa siano aggressivi. Tutti hanno visto e compreso, infatti, che i cani antidroga e quelli da difesa fanno questo lavoro solo per gioco ambendo ad una pallina o ad un salamotto di juta. 

informatoresannita 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

5 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

9 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

9 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna

10 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?