Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
A dicembre cambia la geografia dei sindacati. Parte III: I dati definitivi del 2010.


Polizia Penitenziaria - A dicembre cambia la geografia dei sindacati. Parte III: I dati definitivi del 2010.

Notizia del 20/01/2010

in Il Pulpito

(Letto 4124 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ad ulteriore riprova che l’esperienza , talvolta, ci consente di azzeccare qualche previsione sono contento di affrontare la terza parte di questa mia analisi dei dati sindacali – quella conclusiva – con la soddisfazione di chi è consapevole di aver centrato quasi ogni pronostico.

Avevo anticipato (ma questo lo sapevo per certo) che il Sappe avrebbe confermato lo stesso numero di iscritti dell’anno precedente e così è stato. Avevo previsto che l’Osapp avrebbe superato l’incidente di percorso del mese di dicembre, riguadagnando la seconda posizione, ed ho azzeccato la previsione. Così come ho indovinato tutti gli altri pronostici che vedevano  il Sinappe terzo sindacato, la Uil quarta e, poi, via, via Cisl, Ugl, Cgil e Cnpp (a piè pagina una tabella riassuntiva del numero di iscritti di ciascuna organizzazione sindacale a partire dall’anno 2008).
Peraltro, mi fa piacere, quest’anno, aver letto l’opinione di qualcun altro sull’andamento delle iscrizioni interrompendo, così, la solitudine del Sappe nell’analisi dei dati annuali, immancabile sul numero di gennaio della nostra Rivista.
 
Se non ricordo male, scrissi il primo commento sui dati delle iscrizioni nel lontano 1995, ben quindici anni orsono. Sono, oltremodo, molto contento di avere la possibilità,da quest’anno, di utilizzare anche lo strumento di comunicazione offerto dal  blog che consente di raggiungere una più vasta platea di lettori in tempi notevolmente più brevi rispetto a quelli mensili del nostro periodico ufficiale.
 
Come è facile osservare, i dati degli iscritti sono sostanzialmente stabili rispetto all’anno scorso con la sola differenza della Uil che è finita in quarta posizione.
 
Di tutte le organizzazioni sindacali canta vittoria, legittimamente, soltanto il Cnpp che è quella che ha fatto registrare il maggior incremento che, sebbene non sia numericamente rilevante in generale, è estremamente significativo in termini di crescita percentuale di quel sindacato.
Mi soffermo, soltanto, su alcune considerazioni statistiche (più per esercitazione accademica che non per rilevanza politica).
 
Il Sappe conferma una consistenza numerica pari a circa il doppio della seconda organizzazione sindacale. Curiosamente, quest’anno, il numero degli iscritti del Sappe (10464) è esattamente pari al totale degli iscritti della triplice confederale, Cgil, Cisl e Uil (10464).
Il Sappe ha una rappresentatività del 29%, Cgil, Cisl e Uil altrettanto, l’Osapp il 15% e le rimanenti organizzazioni sindacali insieme il 27%.
 
SINDACATO                       1.1.2010                              1.1.2009                              1.1.2008
 
SAPPe                                  10.464                                  10.592                                  10.222
OSAPP                                  5.501                                    5.187                                   5.567
SINAPPe                               4.587                                   4.295                                   3.506
UIL                                          4.514                                   4.480                                   4.168
CISL                                        3.623                                   3.638                                   4.221
UGL                                        3.097                                   3.026                                   2.757
CGIL                                       2.327                                   2.493                                   2.764
CNPP                                     2.269                                   1.951                                   1.968
 
N.B.
 
Il SINAPPe comprende anche gli iscritti di CLPP (109) e LISIAPP (310) per un totale di 419.
L’UGL comprende anche gli iscritti del SIAPPe (616).
Il CNPP comprende anche gli iscritti di SIALPe (80) e ALSIPPe (375) per un totale di 455.
L’UGL negli anni precedenti si chiamava USPP e comprendeva LISIAPP, CLPP.
Il SIALPe a gennaio 2009 era compreso nel SAPPe con circa 140 iscritti.
Il SIAPPe a gennaio 2009 contava 841 iscritti.
 
 
 
G.B. de Blasis
 
 
 
 
 

Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 24


Messaggio di Servizio.
Vorremmo comunicare a colui o colei che si è firmata "Eleonora" che siamo anche disposti a pubblicare alcuni commenti provocatori e, ovviamente, a replicare in contraddittorio, soltano ed esclusivamente se l'interlocutore si firma ed è inequivocabilmente identificabile.
bye

Di  La redazione  (inviato il 14/02/2010 @ 09:23:32)


n. 23


complimenti al sappe e sono molto contento per la diminuzione di iscritti dei confederali

Di  alessandro  (inviato il 12/02/2010 @ 19:32:56)


n. 22


Mi dispiace dover smentire Pasquale, ma il Sappe non ha mai affiliato lo SNAPP, ne alcun altro sindacato oltre quelli che ho indicato nei miei precedenti interventi.
Il Signor Iacolare è stato dirigente del Sappe per un breve periodo di tempo e nulla più.
bye

Di  G.B. de Blasis  (inviato il 31/01/2010 @ 14:42:43)


n. 21


le affiliazioni , la storia sindacale della polizia penitenziaria racconta anche il sappe addiruttura due anni fa fece affiliazione con lo SNAPP ricordate Iacolare? quindi non mi meraviglio se i così detti cespuglietti mi perdoni il buon donato capece vanno in altri prati e no nel giardino del sappe forse perchè già usciti da quella sigla, adesso io dico altra cosa putroppo dopo 20 anni tutte le sigle sindacali non sono state capaci di costruire le coscienze sindacali ma solo mercato al miglior offerente
buon lavoro a tutti voi

Di  pasquale  (inviato il 29/01/2010 @ 21:41:22)


n. 20


sono pienamente d'accordo con di chierichetto, bisogna valorizzare i veri segretari delle periferie dargli i giusti mezzi ed il giusto valore perchè parola sindacato è una parolona ed essere e credere con passione fare il sindacalista che ormai crescono come funghi per ottenere un resoconto non è facile trovarli, inerente ai numeri di rappresentatività ormai è una bagar di ogni anno chi si fa i complimenti da solo chi promette mari e monti solo nei mesi di interesse ed ecc. tutto questo va a riperquotersi solo su quel personale che ogni santo giorno si aspetta che la situazione lavorativa si migliori. Concludo scrivendo che nella mia piccola esperienza sindacale di 11 anni in prima linea grazie ai vertici sindacali abbiamo aiutato tantissimi colleghi che quando rientravano dal periodo del distacco tornavano o con una delega sindacale o demplice iscrizione ad altre sigle per rimanere nel paese di apparetenenza. Saluti

Di  Antonio Martucci  (inviato il 27/01/2010 @ 16:31:20)


n. 19


In merito ai pronostici espressi da Gianni debbo conferamre che le ha azzeccate tutte, perlomeno per le nostre regioni, poichè in puglia per esempio , secondo i dati di Gennaio è arretrato al terzo posto dopo il sinappe e riesce a conservare la terza posizione ai danni della cisl per appena tre iscritti, una caduta senza precedenti che dovrebbe far riflettere i dirigenti di quel sindacato......

Di  illuminato  (inviato il 26/01/2010 @ 15:46:17)


n. 18


Carissimi amici, ho letto con particolare attenzione tutti i commenti, compresi quelli di Domenco Mastrulli, a cui piace molto fare delle precisazioni. Mi permetto di chiarire alcuni aspetti sulle affiliazioni che vengono viste come una sorta di sconfitta per i sindacati che affiliano. L'affiliazione è una condivisione di progetti tra due sindacati che comunque vogliono mantenere la loro autonomia, poi, quello che conta è il dato associativo finale. Il Popolo della Libertà, ad esempio, è un partito dentro il quale confluiscono diverse realtà politiche e che governa l'Italia. Sarebbe quindi opportuno vedere le affiliazioni come un'opportunità e non come una sconfitta.

Di  Marco  (inviato il 25/01/2010 @ 12:08:54)


n. 17


A Giuseppe.
Bravo collega hai sintetizzato quello che volevo dire nel mio precedente messaggio, che voglio ricordare era rivolto ai responsabili del sito dell'OSAPP:
GIORGIO

Di  GIORGIO  (inviato il 24/01/2010 @ 14:28:44)


n. 16


C’è modo e modo di fare sindacato,io sono 18 anni iscritto al SAPPe ,e da alcuni anni sono segretario locale. Ho sempre visto questo sindacato aperto a tutti i colleghi specialmente se in difficoltà,sia che loro fossero iscritti o no. La politica di questo sindacato è sempre stata quella di tendere la mano a tutti i colleghi,poi le tessere arrivano comunque ,a coscienza dei colleghi che forse trovando giusto questo modo di fare o per riconoscenza di qualche servizio prestato dal SAPPe aderiscono .
Altri sindacati invece chiudono le porte ai colleghi non iscritti,senza dare manco la possibilità di far vedere anche online di cosa si parla come fossero di un altro mondo e comunque per dialogare con loro bisogna essere iscritti.
Che dire ,quando uno chiude le porte e si isola secondo me è destinato a rimanere da solo o per pocchi.Il SAPPe è sempre aperto a tutti,e i risultati si vedono sia a livello di iscritti e di fatti.

Di  Giuseppe  (inviato il 24/01/2010 @ 03:56:34)


n. 15


complimenti al CNPP che come sindatoto il suo rappresentante si fa i complimanti da solo, anche il CNPP è associato con altri 3-4 sindatati questo significa che pur di ottenere la rappresentatività cosa sanno fare. alla faccia dei Sindacati Bravo Di Carlo..........................Nichy

Di  NICHY  (inviato il 23/01/2010 @ 23:06:39)


n. 14


Volevo riordare ai terzi a nessuno che è IMPROBABILE trovare un blog dove a parte la normale registrazione ti chiedono il numero di matricola.
(E' come se per una registrazione al forum per scaricare i poi dei navigatori satellitari ti chiedessero il numero della carta d'identità)

Di  Pernacc  (inviato il 23/01/2010 @ 18:50:39)


n. 13


Come esterno e appartenente a quella minoranza di personale della Polizia Penitenziaria non sindacalizzata, mi permetto di esternare e di condividere il pensiero del collega "sindacalista " G.B. de Blasi e dissentire dal collega "sindacalista " Mimmo MastrulliI . Infatti, non solo i blog sono nati per fare circolare opininoni, proposte, suggerimenti,critiche e quinbdi anche a paragonarci al quella cultura dei cugini della Polizia di Stato legge 121/1981. Quindi mi sembra ovvio che le restrizioni (ma io le chiamere forzature a iscriversi al sindacato" contribuiscono ad un'adesione solo forzata e di comodo. Quinndi ritengo,a mio modesto avviso, che il condividere le informazioni con tutti, con trasparenza e chiarezza, faccia si che quella minoranza non sindacalizzata apprezzi il lavoro della sigla o dell'individuo "sindacalista" e quindi decida si sostenerlo. Evitando quindi il turismo sindacale di una buona fetta di personale della Polizia Penitenziaria.

Di  Poliziotto penitenziario non Sindacalizzato  (inviato il 23/01/2010 @ 17:21:56)


n. 12


salve a tutti...permettetemi di segnalare una cosa al curatore del blog...queste nuove sottolineature dei testi sono di notevole disturbo per chi legge....vi chiedo di prendere in considerazione la loro eliminazione...salve....

Di  Rico  (inviato il 23/01/2010 @ 16:09:41)


n. 11


Mi permetto, altrettanto umilmente, di ricordare che il motto del Sappe è (appunto): RES NON VERBA.
Ma, ancora altrettanto umilmente, debbo rimarcare che questo blog è nato proprio per far circolare opinioni, proposte, critiche, suggerimenti, ecc. ecc.
Quelle che, in poche parole, tu hai chiamato chiacchiere...
Mi dispiace contraddirti ma sono convinto che servono anche quelle.
Pienamente ragione sul resto.

Di  G.B. de Blasis  (inviato il 22/01/2010 @ 21:18:38)


n. 10


Mi permetto, con molta umiltà, di darvi un consiglio ad entrambi: fatti non .........

Di  stanco delle chiacchere....  (inviato il 22/01/2010 @ 20:57:27)


n. 9


Caro Mimmo,
ti chiedo scusa se ho dato l’impressione di voler insinuare qualcosa di sbagliato … lungi da me ogni intenzione di fare o innescare polemica alcuna.
Ti assicuro che non volevo, assolutamente, mettere in dubbio alcunché in tema di compattezza, sinergia, coesione o serenità. Volevo soltanto replicare alle tue perplessità sulle federazioni sindacali che io ritengo assolutamente valide concettualmente e allo stesso tempo evidenziare come siano poco significative alcune affiliazioni al Sappe (ovviamente soltanto sotto il profilo numerico, perché altra cosa è il profilo politico e umano).
Ho voluto citare anche l’Osapp, semplicemente come esempio di un certo tipo di sistema organizzativo, peraltro, a mio avviso, altrettanto valido e pienamente legittimo.
Ovviamente, non sarebbe nemmeno il caso di sottolineare che rimaniamo nel campo delle opinioni essendo la mia analisi basata esclusivamente su impressioni, seppur di un attento osservatore nonché addetto ai lavori.
Neppure è in discussione la mia amicizia con il Tuo Segretario Generale che affonda le radici nella preistoria del Corpo e si è estesa, in un determinato periodo, anche alle nostre famiglie che furono.
Parimenti indiscusso ed indiscutibile è il mio rispetto, per chi rappresenta il secondo sindacato della Polizia Penitenziaria che ha, evidentemente, dalla parte sua il 15% dei consensi dei colleghi sindacalizzati.
Altra cosa, però, sono le nostre idee ed i nostri principi che, spesso, sono notevolmente divergenti come, peraltro, ampiamente dimostrato dalla storia sindacale del Corpo laddove, nel lontano 1996, le nostre strade si sono, inevitabilmente e irreversibilmente, divise.
Ora come allora ci divide, innanzitutto, il modo di intendere la gestione di un sindacato e, più in particolare, il condividere o meno un vecchio detto di Giulio Cesare che diceva: “Malo hic esse primus quam Romae secundus.” Ovverosia, “Meglio primo in un villaggio della Gallia che secondo a Roma.”
Ciò nonostante, queste divergenze non dovrebbero influire, ne tantomeno inficiare, le alleanze sindacali, soprattutto quando è in gioco l’interesse di tutti i colleghi. Invece, purtroppo, nonostante le tue dichiarazioni di intenti, da alcuni scritti del Tuo Segretario Generale traspaiono attacchi nemmeno troppo velati al Sappe e a chi lo rappresenta.
Capirai, quindi, caro amico Mastrulli che le tue proposte (e magari quelle di altri tuoi colleghi dirigenti nazionali) sono smentite nella sostanza delle dichiarazioni del Tuo Segretario Generale.
Per questo ti ho chiesto di conciliare le tue dichiarazioni con quelle di chi rappresenta la tua organizzazione.
Per tutto il resto, ti ripeto, sono perfettamente d’accordo con te.
Un abbraccio.


Di  G.B. de Blasis  (inviato il 22/01/2010 @ 20:43:32)


n. 8


A MIMMO MASTRULLI.
HAI SCRITTO :"La mia attenzione sui siti Sindacali è democraticamente spalmata su tutto ciò che riguarda il PIaneta Carcere ed il Comparto Sicurezza,estendo piacevolmente la lettura anche al Vostro sito,per una conoscenza personale delle estese problematiche del Corpo e su come vengono,da tutti affrontati,questo non mi esime dall'apprezzare interventi,serietà,coerenza e compostezza a chi gestisce tale attività".
Caro MIMMO, è per questi motivi che hai citato che centinaia di POLIZIOTTI PENITENZIARI, ti chiedono di permettere loro un libero accesso al forum dell'osapp. Ogni notizia è utile per noi, a prescindere dalla fonte, se voglio spaziare tra i siti sindacali, questo mi è permesso in parte, poichè nel sito Osapp vi è il blocco : NON ISCRITTO= NON PARTECIPI. e usi il termine " democraticamente plasmata....." mah .Questo non è giusto. Riflettete attentamente, spero che cambierete idea sulla gestione del sito.

Di  GIORGIO  (inviato il 22/01/2010 @ 20:34:43)


n. 7


Carissimo Gianni,
La mia attenzione sui siti Sindacali è democraticamente spalmata su tutto ciò che riguarda il PIaneta Carcere ed il Comparto Sicurezza,estendo piacevolmente la lettura anche al Vostro sito,per una conoscenza personale delle estese problematiche del Corpo e su come vengono,da tutti affrontati,questo non mi esime dall'apprezzare interventi,serietà,coerenza e compostezza a chi gestisce tale attività.
Devo prendere atto che le opinioni sono come le farfalle" saltano di fiore in fiore",ma certe volte servono anche quelle: le farfalle come le opinioni.
Non nascondo per amore della verità che alcuni vostri interventi sono piacevolmente leggibili,altri meno ma in democrazia è giusto così.
La nostra compagine Sindacale posso tranquillizzarti è compatta,sinergica,coesa e serena,abbiamo e nutriamo grande rispetto del nostro Segretario Generale Leo Beneduci che,di serietà,compostezza,onestà ed umiltà non è secondo a nessuno: ma se non sbaglio oltre ad essere mio personale amico,è anche il tuo.
Agisce per conto della Segreteria Nazionale e del Direttivo Nazionale èed è giusto che autonome decisioni siano da Lui assunte in virtù del mandato a lui conferitogli nel recente consiglio nazionale del Lulgio 2009.
Abbiamo è nutriamo grande stima in Lui.
La nostra Forza Sindacale è la seconda indiscussa ed indiscutibile sul territorio nazionale,poi,scendere di uno o dieci in un mese e poi riporenderli nell'altro mese è purtroppo la spicciola cultura a volte bassa del sindacalismo penitenziario che nulla ha a che fare con la cultura della Polizia di Stato legge 121/1981.
Chiudo,con un ulteriore apprezzamento e mi auguro,come nella precedente missiva a Te cortesemente rivolta possiamo serenamente scambiarci le opinioni....
Con grande affetto mimmo mastrulli
e sempre ad maiora per la nostra e la vostra attività sindacale.

Di  Mimmo Mastrulli OSAPP  (inviato il 22/01/2010 @ 17:18:39)


n. 6


Sono contento che il CNPP sia cresciuto.

Di  carlo  (inviato il 22/01/2010 @ 15:56:05)


n. 5


Caro Mimmo,
mi fa sempre piacere leggere i tuoi commenti e constatare l’attenzione che ci dedichi.
Nel risponderti, con altrettanto piacere, approfitto anche per replicare al commento di Marco, che mi rimproverava di non aver considerato nel mio articolo i sindacati affiliati al Sappe.
In effetti è vero che, e lo sottolineava anche l’amico Mastrulli, non ho specificato i numeri dei Sindacati affiliati al Sappe. L’ho fatto perché ritenevo che le percentuali complessive (0,57%) fossero talmente basse da rivelarsi ininfluenti sul totale.
In realtà, mi rendo adesso conto che, ad onor del vero e per rispetto di quelle organizzazioni sindacali, sarebbe stato più corretto specificarne i numeri.
Lo faccio ora, sperando di rimediare all’errore.
Al Sappe risultano affiliati, allo stato attuale, due Sindacati: Il Poliziotto (ca 35 iscritti) e l’UNL (ca 25 iscritti) per un totale di 60 iscritti.
Polizia Democratica non è più affiliato da anni essendo confluito formalmente nel Sappe con i suoi dirigenti, diventati a tutti gli effetti dirigenti del Sappe (e comunque al tempo della confluenza contava circa un centinaio di iscritti).
Mi spiace, invece, contraddire l’amico Matsrulli per quello che riguarda il ragionamento sulla incidenza delle affiliazioni a fronte della “purezza” dei numeri espressi dalle organizzazioni sindacali.
A parte Cgil, Cisl e Uil organizzati confederalmente e il Sappe che, come si può vedere, è praticamente al 99,50% composto da propri iscritti, non mi sento di condividere il ragionamento del Segretario Generale Aggiunto dell’Osapp perché, a mio avviso, ci sono molti punti in comune tra lo stesso Osapp e gli altri Sindacati che si riunisco in federazioni.
Sempre a mio parere, infatti, l’Osapp sembrerebbe essere proprio un sindacato federale visto che ha consistenti gruppi di iscritti regional-territoriali che fanno capo autonomamente a leader locali (Sicilia, Campania, Toscana e la stessa Puglia-Basilicata di Mastrulli) con ampi poteri politici e organizzativi.
Basti pensare, ad esempio, alla Segreteria Generale Nazionale di Trani o all’organizzazione politico sindacale della Sicilia.
Con questo, voglio semplicemente dire che ogni organizzazione sindacale ha il diritto di organizzarsi come meglio crede e che non condividuo i distinguo fatti dal buon Mimmo circa le forme federative degli altri sindacali.
Del resto ricordo che una volta il Segretario Generale dell’Osapp ebbe a dirmi che Lui non si confrontava con me in quanto io soltanto vice di qualcun altro e Lui leader maximo del suo sindacato.
Ora come allora ribadisco che qui nel Sappe Capece è primus inter pares in un gruppo dirigente assolutamente coeso ed omogeneo sia a livello centrale che periferico, mi chiedo, invece, cosa ne pensate tu e Nicotra di queste rivendicazioni di leadership assoluta del vostro Segretario Generale.
Del resto, ora come allora, avrei potuto rispondere al Segretario Generale dell’Osapp (in relazione al reale controllo degli iscritti) usando una frase di Stalin: Ma quante divisioni ha il Papa?
Non condivido nemmeno la tua opinione circa la facilità con la quale si potevano prevedere questi risultati perché, sulla base dei dati di dicembre, nessuno poteva sapere quanto avrebbero inciso le revoche sui dati degli altri. In altre parole, per esempio, sebbene l’Osapp aveva contezza della stabilità dei propri iscritti, come poteva sapere se e quanto il Sinappe avrebbe perso i propri? Oppure come poteva prevedere se e quanto sarebbe cresciuta la Uil?
Io l’ho presupposto sulla base di mie personali sensazioni e non era detto che fossero azzeccate.
Per quanto riguarda, infine, il tuo auspicio di collaborazione tra organizzazioni sindacali non puoi che trovarmi completamente d’accordo, ferma restando, però, la necessità di convincere anche il Tuo Segretario Generale che, almeno dai comunicati che scrive, sembra essere molto ostile nei nostri confronti.
Un abbraccio.


Di  G.B. de Blasis  (inviato il 22/01/2010 @ 12:16:06)


n. 4


Amico Giovanni Segretario Generale aggiunto Sappe...
Credimi non ci voleva la palla di vetro per identificare più o meno,la statistica nazionale delle Rappresentanze.
Comunque il Tuo prezioso lavoro è di conforto anche ai restanti Sindacati e Ti auguro,sempre di portare brillantemente,così come fai da sempre, la Tua opinione e la Tua riflessione alla base.(popolo)
Sulle affiliazioni,osapp a parte, mi sà che ci siete dentro tutti,ma è una line di percorso rispettabilissima anche se non condivisibile dal nostro interno.
Faccio i miei auguri al sappe che,con sofferenza mantiene più o meno,tolto le affiliazioni,il primato anche se,per essere fiscali siamo come OSAPP non la Vostra metà ma ben più consistente del numero.
Ho grande rispetto delle altre OO.SS. come della Vostra e dei Vostri Autorevoli Segretari Nazionali e Generali,e penso che nel percorso del 2010 dovremmo discutere e confrontarci di più e molto meno fare altro.... come verrebbe da anni fatto in alcune regioni a te ben note.
Comunque Ti rifaccio sempre i miei igliori auguri ed è sempre un piacere oltre che un onore poter lottare insieme anche a voi dove vi saranno percorsi comuni lka battaglia in difesa dei più deboli.
con affetto sincero Mimmo mastrulli VSG OSAPP

Di  Domenico  (inviato il 21/01/2010 @ 16:11:45)


n. 3


Mi permetto di dare un consiglio al SAPPe: valorizzate i vostri rapp.ti in periferia sono loro che fanno la differenza.
Avete un grande potenziale, non lasciate che si disperda e/o trasmigra in altri Sindacati.

Di  Chierichetto  (inviato il 21/01/2010 @ 12:28:53)


n. 2


Sono contento che il CNPP sia cresciuto, anche perchè, da qualche anno a questa parte si trasforma sempre di più in un vero sindacato. In merito all'UGL, mi sembra un sindacato che "tira a campare" e l'affiliazione con i sindacati che perdono (SIAPPE) non li porterà alla vittoria. La politica della UIL ha stancato tutti e quindi il meritato terzo posto passa al SINAPPE che se lo aggiudica grazie alle affiliazioni. Non credo che possa esserci un futuro per la CISL che ha affidato la guida un vigile del fuoco. L'OSAPP resiste. La CGIL galleggia. In merito al SAPPE, mi spiace che De Blasis nella sua analisi non abbia considerato i sindacati affiliati ad esso, come ad esempio il poliziotto, polizia democratica e altri ancora. Questo giusto per completezza.

Marco

Di  Marco  (inviato il 21/01/2010 @ 11:52:19)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.167.129.169


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

8 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

9 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione