Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio


Polizia Penitenziaria - Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

Notizia del 12/06/2018

in Commenti

(Letto 1258 volte)

Scritto da: Salvatore Gagliani

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Vorrei fare alcune considerazioni sulla eventualità di esonero da certi servizi per il personale ultracinquantenne.

Almeno qui a Siracusa i cinquantenni che non potrebbero andare in sezione per motivi sanitari sono penalizzati da una cattiva interpretazione delle limitazioni espresse nel giudizio del Medico del Lavoro.

In buona sostanza, le giuste limitazioni indicate dal Medico del Lavoro vengono considerate “esoneri errati” con posti di servizio che non assicurano alcuna limitazione.

Ad esempio, l’indicazione di evitare la posizione eretta non può trovare esonero in caso di servizio nelle sezioni aperte, poiché non vi sono momenti prolungati di posizioni erette che possono compromettere la salute.

Invece, la limitazione dettata da problemi alla mano o al polso non può prevedere un impiego ai passeggi dove vi è un uso considerevole delle chiavi, tutt’al più in sezione aperta o in Matricola in cui il maneggio delle chiavi è molto limitato e c’è sempre carenza organica.

Una domanda, però, nasce spontanea: una limitazione alle mani o ai polsi potrebbe compromettere l’uso delle armi, quindi  determinare una non idoneità al Corpo di Polizia Penitenziaria?

Inoltre, ci chiediamo: se le prescrizioni sono temporali o permanenti, un rinnovo dopo un anno potrebbe trovare giustificazione solo se la patologia non fosse operabile, ma se lo fosse, e il dipendente non si fosse operato, ci troveremmo di fronte a una situazione illogica?

Indubbiamente, la finalità generale della sorveglianza sanitaria è di tipo preventivo, utile a verificare, sia prima dell’avvio del lavoro che nel tempo, l’adeguatezza del rapporto tra condizione di salute e condizioni di lavoro.

Quindi, l’obiettivo degli accertamenti preventivi è appurare l’assenza di controindicazioni (ovvero la presenza di alterazioni dello stato di salute) in relazione alla mansione lavorativa a cui il lavoratore è destinato e, quindi, allo scopo di valutarne l’idoneità.

Per altro verso, se l’inidoneità parziale al servizio è accertata dalla CMO, il personale può rimanere nei ruoli ordinari con mansioni limitate, quando la patologia che l’ha determinata sia riconosciuta dipendente da causa di servizio.

 

 


Scritto da: Salvatore Gagliani
(Leggi tutti gli articoli di Salvatore Gagliani)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Carcere di Taranto: Nessuno tocchi caino, ma di abele chi si preoccupa?”
Porta droga per il fratello: Scoperto dalla Penitenziaria e ora è dietro le sbarre con lui
Cassazione: detenuti per mafia non possono scrivere ad associazione per diritti carcerati
Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle
Stancanelli (Vice Pres. Comm. Giustizia): nuove strutture carcerarie e nuove assunzioni nel campo delle forze dell''ordine
I nuovi Presidenti della Commissione Giustizia: nominati Giulia Sarti e Andrea Ostellari
Carla Spagnoli (Presidente Movimento per Perugia):lo Stato aiuti la Polizia Penitenziaria.
Venezia, sesso in carcere con le detenute: medico patteggia 18 mesi di reclusione


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 10


Frsnk vuoi dire che dipende solo da chi comanda. Oggi qualsiasi persona comanda non vi sta mai bene , almeno così sembra .

Di  Anonimo  (inviato il 15/06/2018 @ 19:47:38)


n. 9


Ci sono gli organi preposti come la CMO che stabiliscono sulla inidoneità e idoneità , non è certamente con queste personali considerazioni che si difendono i diritti dei colleghi.
Distinti saluti

Di  Anonimo  (inviato il 15/06/2018 @ 10:33:13)


n. 8


Cominciassero a fare baccano per arruolare giovani leve,invece di prendersela con gli ultra cinquantenni. Che poi in mezzo ci sono pure gli sfaticati e paraculi,quello non dipende dai sindacati ,ma chi di dovere. Buona giornata.

Di  Frank  (inviato il 15/06/2018 @ 09:59:31)


n. 7


E con queste considerazioni dovrei forse sentirmi tutelato nei diritti ?

Di  Anonimo  (inviato il 13/06/2018 @ 21:00:36)


n. 6


Si stava meglio quando si stava peggio e senza considerazioni.

Di  Anonimo  (inviato il 13/06/2018 @ 20:56:04)


n. 5


Lasciate in pace i colleghi ultracinquantenni. Cosa cerchi dai colleghi ultracinquantenni !!!!!!!!

Di  Anonimo  (inviato il 13/06/2018 @ 18:10:23)


n. 4


Oramai non mi stupisce più nulla, però rimango stupito da questo articolo alquanto strano stranissimo.
Ma da quando si fanno considerazioni sull'esonero dal servizio , ci sono normative molto chiare e precise sulla sola competenza della Cmo e non certo di qualche delegato sindacale.

Di  Anonimo  (inviato il 12/06/2018 @ 20:05:30)


n. 3


....Ma al personale ultracinquantenne ancora che ci cerchi ?????!!!!

Di  Anonimo  (inviato il 12/06/2018 @ 19:42:21)


n. 2


Lo stato di salute non è di competenza sindacale. L'unico deputato all'accertamento e la CMO competente .
Ritengo l'articolo sia inappropriato , il sindacato non è titolato per discutere sullo stato di salute., anzi dovrebbe tutelare il lavoratore e assisterlo.
Quale sia e dove vuole arrivare l'autore del post e del tutto incomprensibile.

Di  Pensionato agente di custodia  (inviato il 12/06/2018 @ 19:35:23)


n. 1


La medicina del lavoro vigila sulla salute dei lavoratori e gli ambienti di lavoro , non ha nessun titolo di natura giuridica per poter attribuire delle limitazione agli operatori di Polizia , l'unico ente deputato ad esprimersi sulla salute dei militari o civili a ordinamento militare ,rimane sempre e solo la C.M.O.

Di  Massimoliano  (inviato il 12/06/2018 @ 10:48:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.225.31.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

7 In sezione comme a la guerre

8 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

9 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook





Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione