Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
… altro che 10 a 0: se giocavamo a tressette era “cappotto” !


Polizia Penitenziaria - … altro che 10 a 0: se giocavamo a tressette era “cappotto” !

Notizia del 14/10/2013

in I Mulini a Vento

(Letto 2713 volte)

Scritto da: Miguel Cervantes

 Stampa questo articolo


L’amico Nuvola Rossa, con colorito gergo calcistico, ha definito la sentenza Torreggiani come una sonora sconfitta (10 -0).

Questo perché, in un certo senso, la sentenza Torreggiani segna una linea di demarcazione tra quello che era il carcere fino ad allora e quello che sarà dalla Torreggiani in poi.

Il carcere come lo intendevamo noi fino a qualche mese fa non esiste più: rassegniamoci.

Vecchi assistenti capo, di 55 – 56 anni, che si aggirano come zombi perché non c’è più ricambio generazionale; vigilanza dinamica a tutta forza (anche se ancora non si è capito bene cosa sia); le celle tutte aperte, dalle 8 fino alle 16 e oltre; l’aria pomeridiana (con quali agenti? Con le telecamere?); i colloqui sei giorni a settimana e possibilmente due giorni alla settimana di pomeriggio (per permettere ai figli scolarizzati di fare colloqui con il padre dopo la scuola) trascurando il fatto che per fare ciò ci vuole il ricorso alla straordinario (più stanziamenti?); tessere telefoniche pre-pagate ai detenuti per telefonare ai congiunti; più ricorso ai colloqui area verde (dimenticando che molte carceri, ancora, sono vecchi castelli o ex conventi (si potrebbero usare i chiostri……); più attività trattamentali, che vuol dire più ingressi di personale c.d. “civile” all’interno del carcere con un abbassamento inevitabile dei livelli di sicurezza …

Insomma una rivoluzione copernicana!

Cammineremo con il metro nella tasca dei pantaloni, come i carpentieri, per misurare i metri quadri delle celle e li divideremo per il numero dei detenuti, per evitare di incorrere nel reato di tortura.

Cercheremo di fare la conta notturna senza accendere le luci, al fine di non disturbare il sonno dei detenuti e non incorrere in richiami dell’Europa per trattamenti contrari alla dignità umana: il detenuto di notte deve dormire mentre tu - poliziotto penitenziario di 56 anni - devi stare sveglio!!!!

Insomma, da oggi nulla sarà più come prima. Si apre una nuova era.

Un nuovo modo di intendere il carcere più in linea con i dettami europei.

E dire che fino ad ieri,  nei corsi di formazione e aggiornamento, ci inculcavano l’idea che il nostro sistema penitenziario bla bla bla era uno dei migliori d’Europa … che ridere!

E’ bastato l’ultimo Sulemainovic della Serbia (prima di Torreggiani) per mettere in ginocchio lo Stato Italiano (capite, lo Stato!!), lo stesso Stato che dimentica i suoi figli, che gli nega un contratto di lavoro da 8 anni, che li fa andare in pensione con 40 e più anni di contributi o li costringe ad un lungo peregrinaggio da un CIM ad una CMO, che non assume più giovani, lasciando i vecchi a presidio delle carceri.

Lo stesso Stato ora costretto a pagare risarcimenti per migliaia di euro ai detenuti e che adesso nel tentativo di turare la falla e di arginare le migliaia di ricorsi con richiesta di risarcimento danni (mi ricorda la pubblicità: ti piace vincere facile?) si affretta ad emanare disposizioni confuse, ansiogene, imperative, cercando di stravolgere le regole in corso d’opera, confondendo gli operatori e mettendo nel panico Direttori e Comandanti, con termini perentori per l’attuazione di tutto quanto previsto a seguito delle sentenze e delle indicazioni del Comitato contro la tortura.

No, caro amico Nuvola Rossa, altro che dieci a zero: se questa fosse stata una partita di tressette questo si chiamerebbe “cappotto”!

Torreggiani batte la Polizia Penitenziaria 10 a 0

 
 

Scritto da: Miguel Cervantes
(Leggi tutti gli articoli di Miguel Cervantes)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Terrorismo: i Poliziotti Penitenziari in ascolto e i terroristi islamici cambiano strategia
Carcere di Teramo: rientra la protesta, trasferiti 120 detenuti
Governo invia i militari per controllare le carceri: penitenziari brasiliani al collasso
Comunità ebraica di Milano: contro il radicalismo islamico nelle carceri, istituire corsi multi religiosi
Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento
Carcere di Orvieto, un''eccellenza che rischia di andare in fumo per le scelte del DAP
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli
Andrea Orlando: il carcere non basta a garantire la sicurezza


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.9.146


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Con il Decreto Milleproroghe arrivano le assunzioni nella Polizia Penitenziaria

6 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

7 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

8 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

9 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


  Cerca per Regione