Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
… altro che 10 a 0: se giocavamo a tressette era “cappotto” !


Polizia Penitenziaria - … altro che 10 a 0: se giocavamo a tressette era “cappotto” !

Notizia del 14/10/2013

in I Mulini a Vento

(Letto 2647 volte)

Scritto da: Miguel Cervantes

 Stampa questo articolo


L’amico Nuvola Rossa, con colorito gergo calcistico, ha definito la sentenza Torreggiani come una sonora sconfitta (10 -0).

Questo perché, in un certo senso, la sentenza Torreggiani segna una linea di demarcazione tra quello che era il carcere fino ad allora e quello che sarà dalla Torreggiani in poi.

Il carcere come lo intendevamo noi fino a qualche mese fa non esiste più: rassegniamoci.

Vecchi assistenti capo, di 55 – 56 anni, che si aggirano come zombi perché non c’è più ricambio generazionale; vigilanza dinamica a tutta forza (anche se ancora non si è capito bene cosa sia); le celle tutte aperte, dalle 8 fino alle 16 e oltre; l’aria pomeridiana (con quali agenti? Con le telecamere?); i colloqui sei giorni a settimana e possibilmente due giorni alla settimana di pomeriggio (per permettere ai figli scolarizzati di fare colloqui con il padre dopo la scuola) trascurando il fatto che per fare ciò ci vuole il ricorso alla straordinario (più stanziamenti?); tessere telefoniche pre-pagate ai detenuti per telefonare ai congiunti; più ricorso ai colloqui area verde (dimenticando che molte carceri, ancora, sono vecchi castelli o ex conventi (si potrebbero usare i chiostri……); più attività trattamentali, che vuol dire più ingressi di personale c.d. “civile” all’interno del carcere con un abbassamento inevitabile dei livelli di sicurezza …

Insomma una rivoluzione copernicana!

Cammineremo con il metro nella tasca dei pantaloni, come i carpentieri, per misurare i metri quadri delle celle e li divideremo per il numero dei detenuti, per evitare di incorrere nel reato di tortura.

Cercheremo di fare la conta notturna senza accendere le luci, al fine di non disturbare il sonno dei detenuti e non incorrere in richiami dell’Europa per trattamenti contrari alla dignità umana: il detenuto di notte deve dormire mentre tu - poliziotto penitenziario di 56 anni - devi stare sveglio!!!!

Insomma, da oggi nulla sarà più come prima. Si apre una nuova era.

Un nuovo modo di intendere il carcere più in linea con i dettami europei.

E dire che fino ad ieri,  nei corsi di formazione e aggiornamento, ci inculcavano l’idea che il nostro sistema penitenziario bla bla bla era uno dei migliori d’Europa … che ridere!

E’ bastato l’ultimo Sulemainovic della Serbia (prima di Torreggiani) per mettere in ginocchio lo Stato Italiano (capite, lo Stato!!), lo stesso Stato che dimentica i suoi figli, che gli nega un contratto di lavoro da 8 anni, che li fa andare in pensione con 40 e più anni di contributi o li costringe ad un lungo peregrinaggio da un CIM ad una CMO, che non assume più giovani, lasciando i vecchi a presidio delle carceri.

Lo stesso Stato ora costretto a pagare risarcimenti per migliaia di euro ai detenuti e che adesso nel tentativo di turare la falla e di arginare le migliaia di ricorsi con richiesta di risarcimento danni (mi ricorda la pubblicità: ti piace vincere facile?) si affretta ad emanare disposizioni confuse, ansiogene, imperative, cercando di stravolgere le regole in corso d’opera, confondendo gli operatori e mettendo nel panico Direttori e Comandanti, con termini perentori per l’attuazione di tutto quanto previsto a seguito delle sentenze e delle indicazioni del Comitato contro la tortura.

No, caro amico Nuvola Rossa, altro che dieci a zero: se questa fosse stata una partita di tressette questo si chiamerebbe “cappotto”!

Torreggiani batte la Polizia Penitenziaria 10 a 0

 
 

Scritto da: Miguel Cervantes
(Leggi tutti gli articoli di Miguel Cervantes)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione