Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Armida Miserere: iniziano le riprese del film dedicato alla figura della direttrice morta suicida


Polizia Penitenziaria - Armida Miserere: iniziano le riprese del film dedicato alla figura della direttrice morta suicida

Notizia del 06/10/2012

in Memoria del Corpo

(Letto 11878 volte)

Scritto da: Cesare Cantelli

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Sono iniziate le riprese di Come il vento (titolo provvisorio), film di Marco Simon Puccioni che racconta la storia di Armida Miserere, una delle prime donne direttrici di carcere, chiamata durante la sua carriera a dirigere i penitenziari più 'caldi' d'Italia, e morta suicida.
 
Accanto a Valeria Golino, protagonista del film, Filippo Timi, Francesco Scianna e Chiara Caselli. Previste 7 settimane di riprese tra Pianosa, Grosseto, Civitavecchia, Palermo e Roma.
 
Il film è prodotto da Intelfilm con il contributo di MiBAC, Regione Toscana, Regione Sicilia e Regione Puglia in collaborazione con Rai Cinema.
 
Armida Miserere fu una delle prime donne direttrici di carcere. Laureata in criminologia, figlia di militare, abituata a dare valore alla disciplina, consapevole della difficoltà e della solitudine che comportava un lavoro da "prima linea", iniziò la sua carriera a 28 anni nel carcere di Parma, e per vent'anni (gli anni difficili della mafia, del terrorismo, della P2), ricoprì l'incarico di direttore in vari carceri d'Italia: Voghera, luogo di detenzione delle terroriste "irriducibili", Pianosa in mezzo a boss mafiosi, l'Ucciardone a Palermo, poi Torino, Ascoli Piceno, Spoleto, Lodi, San Vittore a Milano, e infine Sulmona.
 
  


Scritto da: Cesare Cantelli
(Leggi tutti gli articoli di Cesare Cantelli)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 20


ricordo il giorno del suo arrivo a palermo in tempo record a riassettato l'istituto, bei tempi con lei al comando si poteva lavorare ininterrottamente, nn penso che ci saranno direttori come lei, oggi esistono certi direttori cosiddetti gelatai.

Di  claudio  (inviato il 08/11/2013 @ 19:15:21)


n. 19


E' stata una figura di spicco dell'Amministrazione Penitenziaria e sicuramente unica nel suo genere.
La ricorderemo sempre al contrario dei nostri piccoli dirigenti inutili, che spesso si vantano di aver iniziato la loro carriera al suo fianco. Vi dovete vergognare soltanto per il fatto di nominarla, perché non sono degni nemmeno di pronunciare il nome della Dott.ssa Miserere.
Direttori - Dittatori, imparate da chi è stato sempre in prima linea insieme alla Polizia Penitenziaria.

Di  Salvatore - Cremona  (inviato il 07/11/2013 @ 19:41:35)


n. 18


oltre ad essere un grande dirigente era anche una grande donna!!!! Ricordo quando una mattina le chiesi di poter avere i turni di mattina fino alla fine dell'anno scolastico in quanto avevo il mio figlio più piccolo al liceo e quell'anno non andava molto bene e volevo curarlo di più, gli spiegai che rischiava di essere bocciato,lei subito diede ordine all'uff. servizio di evadere la mia richiesta! Alla fine dell'anno scolastico si ricordò nonostante tutti i problemi del nuovo istituto appena aperto, di chiedermi se il ragazzo era stato promosso e mi sorrise dicendo: sono contenta che Marcello sia stato promossa!!!!! tutto questo per dire che lei era sempre attenta ai problemi del personale! Era una grande donna prima di essere un grande dirigente!!!!!

Di  antonia da Cremona  (inviato il 06/11/2013 @ 22:32:25)


n. 17


non potrò mai dimenticarla.....resterà sempre nel mio cuore....l'ho conosciuta personalmente....una grande donna.....ma sempre con quella tristezza negli occhi....una donna di ferro che ha sempre rispettato la Polizia Penitenziaria...

Di  Morgana  (inviato il 13/10/2013 @ 21:26:43)


n. 16


Io l ho conosciuta personalmente a Torino. Ebbe carta bianca x 3 mesi. Non gli fu rinnovato il mandato. In conferenza scoppio' in lacrime dicendo :"Ho perso abbiamo perso vi tengo in pena". Ed ando via a testa bassa. Con lei alla direzione si aveva una sensazione di dare valore e dignità alla divisa e alla persona che la indossava.

Di  massimiliano  (inviato il 26/02/2013 @ 10:14:07)


n. 15


senza dubbio il miglior direttore che fino adesso abbia conosciuto, era una con le p.......... ce ne vorrebbero di direttori cosi.

Di  ciccio  (inviato il 08/11/2012 @ 19:23:46)


n. 14


DOPO LA SUA ESPERIENZA A LODI, HA APERTO LA CASA CIRCONDARIALE DI CREMONA N.C. NEL 1992.
LA RICORDO COME SE FOSSE OGGI; ERA UNA DI NOI.
UNA DONNA CON UN CARATTERE FERMO, COERENTE E RISPETTOSO DEL LAVORO DI TUTTI NOI POLIZIOTTI PENITENZIARI.
RIMANE UNO DEI MIGLIORI FUNZIONARI CHE HANNO LASCIATO UN SEGNO INDELEBILE NELLA NOSTRA AMMINISTRAZIONE PER LE SUE CAPACITA', L'UMANITA' (CON CHI MERITAVA) E LA TENACIA DIMOSTRATA SEMPRE E COMUNQUE.
ONORE AD ARMIDA MISERERE.

Di  ENZO  (inviato il 19/10/2012 @ 23:20:59)


n. 13


Ne ho sentito parlareanni fà di questa direttrice che indossava la tutta di servizio come noi agenti,ce ne fossero come lei dal temperamento da veri funzionari di un corpo di polizia!!!Onore e rispetto per questa direttrice.

Di  Frank  (inviato il 13/10/2012 @ 14:10:55)


n. 12


Rispondo alla risposta n. 6, CoscenzaDiZeno, dove a malincuore devo esprimere un dissenso, in quanto lungi da me voler criticare persone specialmente decedute, tant'è che ho scritto nel commento Onore a queste donne!!!

Detto questo, nella domanda che ho posto successivamente nel commento, non ho fatto alcun riferimento e/o critiche a persone morte, di direttori e/o direttrici, bensì mi sono limitato a chiedere un quesito del mio direttore, persona vivente, vegeto pieno di salute il quale stà benissimo, e che attualmente ricopre la mansione descritta del posto precedente.
Per tanto eviterei il collega cui ha dato la risposta n.6 a leggere con la massima attenzione la richiesta principe, e laddove non riuscisse a capirla e/o interpretarla, sarei disposto a scrivergliela a parole più semplici.

Poi vorrei che tu mi spiegassi la tua risposta: quale sarebbero i miei interesserucci di bottega????

Di  ezio  (inviato il 10/10/2012 @ 20:31:36)


n. 11


onore a lei , questo sta dimmostrare che tra di noi esistono persone eccezionale e persone me ne freghiste , pur troppo vanno avanti i me ne freghisti e lecchini che fanno comodo a quei Direttori e dirigenti , di nuovo ONORE a tutti coloro che fanno il proprio dovere facendo rispettare l'ordine . vecchia zimmarra Allias Drago

Di  allias drago  (inviato il 09/10/2012 @ 13:50:45)


n. 10


Carissimo vecchia zimarra 79 guarda che la divisa (mimetica) la Miserere l'ha indossata diverse volte in azioni operative all'interno degli istituti. L'ultima volta che ho avuto il piacere di incontrarla è stato nel 2002 durante il corso per sovrintendenti presso la scuola di formazione di Sulmona. Una persona eccezionale. Gravissima perdita. Vi invito a leggere il libro "MISERERE vita e morte di Armida Miserere, servitrice dello stato" scritto dalla giornalista Cristina ZAGARIA. Dario Flaccovio Editore. Grazie e cordiali saluti.

Di  Francesco  (inviato il 08/10/2012 @ 12:05:22)


n. 9


IO L'HO CONOSCIUTA A PALERMO, ALL'UCCIARDONE, GRANDE DONNA. SE PUR "CIVILE". A PARTE QUALCHE COLLEGA, E' STATA L'UNICA CON CUI SONO ANDATO D'ACCORDO. FERMA E CORTESE CON TUTTI. PECCATO FOSSE CIRCONDATA DA QUALCHE VERME. ONORE AD UN EROE DELL'AMMINISTRAZIONE SIA PUR "CIVILE".

Di  ANGELO FOIS  (inviato il 08/10/2012 @ 07:12:31)


n. 8


Ho allogiato nell'appartamento a Pianosa che alcuni giorni prima ospitava la Dr.ssa Miserere. La sua mitica presenza a Pianosa ha lasciato una traccia, peccato che è finita così. E'stata una dirigente con tutti i crismi che oggi forse sono rimasti in pochi.UN RICORDO AFFETTUOSO.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 07/10/2012 @ 23:41:32)


n. 7


CHE R.I.P.. ONORE A LEI.

Di  isp. rico amssimo  (inviato il 07/10/2012 @ 21:17:51)


n. 6


Caro Ezio, metti da parte i tuoi interessucci di bottega e abbi un pò di rispetto per la morte di una persona, al di là del fatto che fosse direttrice, altrimenti è solo sciacallaggio.

Di  CoscienzaDiZeno  (inviato il 07/10/2012 @ 20:53:40)


n. 5


Naturalmente è stata una funzionaria che nella sua vita ha saputo dare tanto all'Amministrazione, lo spiega i moltissimi trasferimenti e sedi assegnategli a questa donna.
Onore a queste singolari donne.!

Però mi sorgono - nel contempo - alcune domande spontanee:
Perchè il mio direttore è 25 anni che si trova nella stessa citta a dirigere lo stesso penitenziario????
Cosa vuol dire rimanere 25 anni sempre nello stesso posto???
Come si possono aver coltivato gli interessucci in 25 anni???

Grazie delle risposte.

Di  ezio  (inviato il 07/10/2012 @ 19:32:20)


n. 4


Unica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Di  vito  (inviato il 07/10/2012 @ 18:43:38)


n. 3


chiaramente e certamente caro vecchia zimarra 79. La dott.ssa Miserere è staat una delle prime donne a dirigere Istituti di una certa rilevanza così come altre due direttrici di ferro di cui una è diventata Dirigente Generale ed un altra non c'è più. Erano come una triade , rigide, ferree , ma molto umili e comprendevano anche l'ultimo dei loro agenti!

Di  guardia carceraria antica  (inviato il 07/10/2012 @ 15:55:05)


n. 2


onore a te, averne di funzionari cosi, e non come certi.....

Di  Anonimo  (inviato il 07/10/2012 @ 15:43:24)


n. 1


forse uno dei pochi funzionari che avrebbe indossato la divisa della pol pen con ONORE .

Di  vecchia zimarra 79  (inviato il 07/10/2012 @ 11:24:37)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.247.205


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

8 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

9 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni

10 Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa


  Cerca per Regione