Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Arrivano i pazzi 2: Codice Nero !


Polizia Penitenziaria - Arrivano i pazzi 2: Codice Nero !

Notizia del 27/01/2012

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3629 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

   Che i pazzi non dovessero stare in galera, ma in strutture particolari, tipo i Manicomi o i Manicomi Giudiziari, non doveva essere certo il Senatore Marino a venircelo ad insegnare. Certo però che un pregio ce l’ha: a questo porta l’impegno incessante e tenace su un problema politico, che avrebbe potuto essere l’eliminazione della disoccupazione, la lotta all’evasione, la lotta al caro benzina e invece, lui no; dopo una serie infinita di trapianti di fegato non ce l’ha fatta più ed è andato in Senato fissandosi con i manicomi giudiziari che così dal marzo 2013 chiuderanno.
   Già da oggi, con le prime avvisaglie ed ispezioni, veniva sollevato il problema di gestione di questi detenuti malati e solo chi lavora in prima linea a contatto con i detenuti sa quanto sia arduo gestire uno, due o più detenuti pazzi in un carcere.
   Ma voi che leggete il blog lo sapete cosa significa avere in un carcere medio, ipotizziamo 500 detenuti, 10 detenuti pazzi? Tutti gli sforzi della giornata sono fatti univocamente al fine di far trascorrere la giornata nel migliore dei modi agli agenti, tenendo calmi detenuti e agenti ed implorando i vari PRAP o il farraginoso DAP elemosinando un trasferimento. Pazzi anche aggressivi che non ci pensano due volte ad aggredire per una sigaretta o per un nonnulla; ma purtroppo, poverini, non ragionano.
    Questo è oggi il lavoro di un Commissario Comandante di Reparto (chiaramente quelli di periferia e non gli “eletti”).
   Il problema invece da adesso in poi è che a gestire il pazzo detenuto ci sarà l’agente di polizia penitenziaria, arruolatosi dal VFP1 con una cultura prettamente militare, mitigata da un corso all’acqua e sapone basato sulle teorie trattamentali e che poi verrà terrorizzato e costretto ad ammalarsi continuamente pur di non montare in quelle sezioni che verranno trasformate in INFERNO.
   Sapete perché lo penso? Perché conoscendo i nostri politici del passato (vedi tale Alfani o Alfano mi pare si chiamasse – che adesso è notizia di stasera ha indossato la casacca azzurra e sosterrà il governo Monti in Europa……mi viene proprio da ridere) non faranno nulla per creare delle strutture particolari dove accogliere questi soggetti. Cercheranno solo dei posti letto e l’attribuzione di un codice, magari il NERO, qualche ora in più per i medici e per gli infermieri, per gli psicologi e il gioco è fatto.
   Mi piacerebbe che il mio sindacato, il Sappe, il primo ed il più grande sindacato (purtroppo per gli altri) sfidasse il Senatore Marino a raccogliere il risentimento della Polizia penitenziaria e a fargli dichiarare quali sono i suoi proponimenti per arginare quello che a breve sarà un disastro.
    Da vecchio capo indiano ormai conto gli anni che mi separano dalla pensione (una volta era più facile si contavano i mesi) però ho una speranza ovvero che il Ministro Severino che già fin dall’inizio del suo mandato ha dimostrato vicinanza vera alla Polizia Penitenziaria, possa ascoltare la voce della base, anche la mia perché no, affinchè i detenuti pazzi abbiano una collocazione che non sia quella normale carceraria.

Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 14


vorrei ricordarvi cosa disse il nostro beato papa.unico e solo.
non abbiate,paura, prendiamo alla lettera quello disse. perche noi non abbiamo paura dei camosci,figuriamocci, di...............................................................
quindi, cerchiamo di lasciare ai giovani qualcosa di buono

Di  torcasio mario  (inviato il 02/02/2012 @ 00:13:42)


n. 13


Caro tsunami, alla mia età, non accetto lezioni da nessuno nè tantomeno da te. I presunti problemi psicologici che hanno questi "internati" spesso li hanno portati ad uccidere delle persone, dei familiari e pertanto all'atto pratico sono dei pazzi schizofrenici pericolosi. Potrà anche non piacerti ma è la realtà e al di la della compassione che provo anch'io per questi soggetti che vanno curati, io ho solo puntato il dito sul rischio che non nascano le strutture preannunciare e che ci si limiti a farli gestire da noi nelle carceri, ove la cosa diventa alquanto problematica.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 29/01/2012 @ 18:56:22)


n. 12


Caro Nuvola rossa capisco tutta la tua rabbia la tua esperieza nel campo purtroppo siamo agenti e come tali siamo esecutore di ordini.Vorrei ricordarti che quelle persone a noi affidate dalla società non sono altre che internati con problemi psicologicii non li definirei "pazzi".

Di  tzunami102  (inviato il 29/01/2012 @ 11:41:27)


n. 11


qui il problema e molto sereio, vi sono dei sindacalisti,che anziche,tutelare il personale, da problemi seri come i pazzi, mancaza di personale ,sezioni speciali, come isolamento sanitario, ed altro,continuano ad inboscare agenti,ed assistenti che da un ufficio ad un altro,senza preucuparsi minimamente di chi sta tutti i giorni a contatto con i det. di varie categorie. il mobing,e scomparso, dal corpo pol.pen. e se chiedi chiarimenti a qualcuno che sta in alto ironicamente ti dice ,cogedati fai come fanno gli altri. sigori miei se nel corpo pol.pen. non si prende veramente consapevolezza, di cio', che si fa', e di cio',che si dice, fra non molto toccheremo il fodo. e finitela dilamentarvi che ge gente onesta che muore di fame pur di non entrare in carcere

Di  TORCASIO MARIO  (inviato il 28/01/2012 @ 23:21:02)


n. 10


l'invidia è pericolosa per i commentatore l n°6, giovanni sei un signore , e signori si nasce .
ass.c. di periferia

Di  Anonimo  (inviato il 28/01/2012 @ 21:14:37)


n. 9


Davvero non capisco come su un argomento di tale importanza, il solito sapientone non perde tempo a sprizzare veleno contro il Sappe. Ebbene Capece è segretario da vent'anni? Che significa? Capece è la nostra bandiera e anche se tu non lo sai, Capece ha fatto la storia del Corpo, cosa che non farai tu e resterai sempre il solito agente mormoratore.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 28/01/2012 @ 21:06:14)


n. 8


Tuttavia nonostante l’evidente pretestuosa strumentalità del tuo commento, abbiamo voluto pubblicare lo stesso le tue stupidaggini (basta pensare soltanto al fatto che hai scritto questo commento sotto un articolo che parla di tutt’altro argomento).
Tuttavia, è anche per questo che il Sappe è il più grande Sindacato, non solo perché ha il maggior numero di iscritti…



Di Giovanni Battista de Blasis (inviato il 28/01/2012 @ 19:30:36)

Questo è essere democratici, nelle Dittature non avreste pubblicato quanto scritto dal castigatore, che veramente non ha nulla a che vedere con i nostri scambi di opinione sui vari articoli e nello specifico questo sui pazzi, che pubblicate, a volte ci sono artcoli interessanti a volte meno, ma parlano a torto o a ragione del mondo che viviamo, perchè la maggior parte dei suoi frequentatori penso un nuon 80 per 100 fà servizio negli Istituti.Il castigatore potrebbe se vuole scrivere un articolo polemico in questo modo ci sarebbe un confronto.
Preciso che non sono iscritto a nessun sindacato.
Una miglioria si può fare in questo sito, allargare la finestra dove noi utenti scambiamo le varie opinioni è veramente troppo piccola e bisognerebbe aggiungere la barra degli strumenti(tipo grassetto, sottolineare ecc).
Saluti a tutti.
Mario64


Di  Mario64  (inviato il 28/01/2012 @ 20:06:54)


n. 7


Tuttavia voglio precisare che dici stupidaggini.
Innanzitutto il Sappe “quando è nato” aveva 1700 iscritti.
Se intendevi, invece, riferirti al massimo numero di iscritti raggiunto dal Sappe allora parliamo di 12500.
Purtroppo per te, infine, dal dato di gennaio comunicato dal Dap (9550) macano quasi tutti i nuovi iscritti consegnati nel mese di dicembre che il Mef non ha fatto in tempo a contabilizzare e, pertanto, gli iscritti del Sappe sono 10500 – più o meno il numero dell’anno scorso.
Dici stupidaggini, quindi, anche quando asserisci che il Sappe “è in continua perdita” perché anche questo non è affatto vero.
Peraltro, anche con il dato provvisorio di gennaio, la percentuale di rappresentatività del Sappe rimane sempre al 30 %.
(tra l'altro a breve pubblicherò un articolo con la solita analisi dei dati di tutti i sindacati).
Ultima stupidaggine, dunque, quando parli di “estinzione”.
Non voglio nemmeno rispondere alle stupidaggini sulla dittatura e sulla poca democraticità del Sappe, considerato che si parla dell’unico Sindacato che celebra puntualmente i congressi e che ha tutti i propri dirigenti eletti dalla base.
Tuttavia nonostante l’evidente pretestuosa strumentalità del tuo commento, abbiamo voluto pubblicare lo stesso le tue stupidaggini (basta pensare soltanto al fatto che hai scritto questo commento sotto un articolo che parla di tutt’altro argomento).
Tuttavia, è anche per questo che il Sappe è il più grande Sindacato, non solo perché ha il maggior numero di iscritti…

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 28/01/2012 @ 19:30:36)


n. 6


Domanda eh, giusto perchè la storia insegna (basta aprire qualche libro che tra pazzi, poveri e non conformi...):

chissà come mai tanto interesse per i pazzi scaricati in carcere e non per i poveri. Sarà che i secondi assicurano il lavoro e meno problemi?

Di  uno che passa  (inviato il 28/01/2012 @ 19:22:20)


n. 5


Il Sappe il più grande sindacato? E' vero! Tuttavia voglio precisare che il SAPPE quando è nato aveva circa 15 mila iscritti, forse un pò di più. Oggi ne ha 9500 circa (ultimi dati a gennaio 2012). E' vero che è il sindacato più grande ma è anche vero che è in continua perdita. Dovreste fare una lunga riflessione anche sul fatto che appare poco democratico avere da 20 anni lo stesso segretario generale. Ma è una dittatura sindacale? Cambiate e forse riuscirete a non estinguervi come tutte le dittature.

Di  IL CASTIGATORE  (inviato il 28/01/2012 @ 16:13:40)


n. 4


Il Senatore Marino indubbiamente ha condotto una battaglia di civiltà ma adesso deve girare pagina e garantire che tutto venga attuato così come previsto. -------------------------------------------------------------

Si hai ragione tu, la battaglia è giusta e degna di un Paese civile, ma noi non abbiamo quasi più nulla di civile nella nostra società. I malati mentali dei manicomi come noi sappiamo sono abbandonati a se stessi e alle loro famiglie con i casini che ne coneguono e non pensare veramente che saranno solerti a trovare idonea come diciamo noi in gergo (ubicazione) tranquillo arrveranno da noi che oltre a fare l'Agente, l'Educatore, l'assistente volontario, spesso l'infermiere, per la nostra gioia diventeremo anche psichiatri,( che goduria) dai penso a quante volte ci ciucciamo il malato mentale arrestato e dopo che la Direzione ha fatto il 118, qundo va bene 15 giorni, quando va male anche più, solo che in quel lasso di tempo combinano di tutto e di più, potrei fare un buon resoconto ma sappiamo tutti di cosa parlo naturamente.
Bisognerebbe maledire i politicanti attuali, almeno quelli del passato oltre a pensare alla loro tasca qualcosa magari piccola facevano, ora invece pensano solo alla tasca, come condanna per loro sia di DX che SX 15 giorni da Agente della Polizia Penitenziaria, secondo me non arriverebbero a 2 giorni.
Un abbraccio, da chi pensava di andare in pensione a 19 anni, e a 29 ancora è qui a tirare la carretta, ma questo è nulla, andrebbe anche bene se ci fosse il personale e si lavorasse in maniera degna di un Paese civile.
Mario64(un pochino incazzato)

Di  Mario64  (inviato il 28/01/2012 @ 07:33:08)


n. 3


Pare che siano previste delle "strutture" esterne al carcere forse a carico delle ASL. Ma è proprio questa la preoccupazione; conoscendo i tempi biblici di queste realizzazioni, il sindacato dovrà pretendere tempi certi e sicuri dalla politica, altrimenti le carceri diverranno davvero dei luoghi invivibili. Il Senatore Marino indubbiamente ha condotto una battaglia di civiltà ma adesso deve girare pagina e garantire che tutto venga attuato così come previsto.

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 27/01/2012 @ 19:56:19)


n. 2


Purtroppo non c'è mai fine al peggio, quando tutti noi pensavamo di avere oramai tocccato il fondo ci accorgiamo che nonostante tutto ancora respiravamo, scusate la metafora, ma sembra, e lo è, che il carcere sia diventata nel vero senso della parola la discarica di tutto ciò che nessuno vuole all'esterno.
Voglio ricordare a tutti se ci fosse bisogno, che i nostri bravi politicanti anni fa hanno abolito i manicomi(quelli normali) che davvero erano indecenti, ma si sono dimenticati di fare le strutture idonee per riceverli, morale di tutto ciò e che , molte famiglie passano i guai a causa di un parente cosiddetto pazzo che hanno in casa, e che rifiuta di farsi ricoverare, giustamente e come dire ad un alcolizzato se gradisce altro vino.
Questo per dire, ora io non conosco gli O.P.G. ma ne ho sentito parlare, magari non sono idonei, allora caro Senatore Marino miglioriamoli, ma chiudendo gli stessi e portandoli nelle Carceri c.d. normali che già sono nel caos, sarà l'apoteosi, penso che il sistema imploderà davvero, non solo dobbiamo combattere con i delinquenti comuni, ma anche chi non per volontà sua non è in grado di intendere e volere (tutti in malattia) il giorno che capiti nel braccetto, forse monterà di servizio il Comandante o Direttore (che spasso).
In ultimo, dove verranno allocati i malati, con chi??? Ho visto capitati detenuti che erano in stanza con i malati mentali (quelli veri), e letteralmente non sono voluti rietrare nelle stanze per paura di venire strozzati, scusate dimenticavo molti sono anche assassini, francamente come dargli torto, io avrei avuto paura, e quando mi capita qualche volta il pazzarello, sono molto ma molto attento, figuriamoci dormirci vicino.
Dovrebbero cambiare il nostro motto (vigilando redimere) in vigilando nelle disc.................
Saluti a tutti

Di  Mario64  (inviato il 27/01/2012 @ 17:21:04)


n. 1


C'è poco da ridere, la cosa è tremendamente seria. I pazzi, perché di quello stamo parlando senza fare tanti giri di parole, saranno come sempre"scaricati" in carcere cosi il problema è risolto. Ciò che non è risolto ma anzi aggravato a dismisura sarà il lavoro per il povero agente che si troverà a dover prestare servizio in quei reparti, il quale oltre a doversi sobbarcare il lavoro in più (perchè ovvaimente non verrà adibito a tale sezione un agente fisso ma uno che farà anche quella)dovrà anche guardarsi le spalle e temere per la propria incolumità fisica.Tutto ciò ovviamente sarà vanificato nel momento in cui un pazzo o chi per esso denuncerà maltrattamenti e verrà sottoposto ad indagine giudiziaria con tutte le conseguenze del caso. Pessimista? No no no signori, parlo dall'alto dei miei 30 anni di esperienza vissuti in prima linea e del modo di pensare e di agire dei nostri politi,dell'opinione pubblica e della nostra cara amministrazione. SALVATEVI

Di  MARKUS 63  (inviato il 27/01/2012 @ 12:22:19)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.147.238.62


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione