Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Articolo di stampa sul Mattino di Napoli: Interviene l’Ufficio Stampa del Dap; Ma forse era meglio che stavamo zitti!


Polizia Penitenziaria - Articolo di stampa sul Mattino di Napoli: Interviene l’Ufficio Stampa del Dap; Ma forse era meglio che stavamo zitti!

Notizia del 18/05/2011

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 3580 volte)

Scritto da: Old Major

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ho avuto molti ripensamenti sulla opportunità di pubblicare o meno questo articolo.

La mia indecisione nasceva dall’alternarsi di due opinioni:

Lascio perdere perché altrimenti finisce che la prossima volta il Dap non diramerà più alcun comunicato.”

e “Devo assolutamente intervenire onde evitare il ripetersi di simili gaffes.

Alla fine, ovviamente, ho propeso per la seconda convinzione.
Ordunque, il 10 febbraio scorso, l’Ufficio Stampa del Dap ha emanato (cosa che fa raramente) il seguente comunicato :
“DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA
UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE
COMUNICATO STAMPA  - 10 FEBBRAIO 2011
 
Risposta del DAP al Mattino di Napoli: corretto il comportamento della Polizia Penitenziaria
Il capo del DAP Franco Ionta ha dichiarato l’assoluta infondatezza della notizia riportata nell’articolo pubblicato dal mattino di Napoli il 28 gennaio scorso, in merito ai presunti onori tributati nel carcere di Secondigliano al detenuto Zagaria jr da parte di alcuni detenuti e agenti di Polizia Penitenziaria. Il capo del DAP ribadisce la fiducia e l’apprezzamento per il personale di Polizia Penitenziaria in servizio al carcere di Secondigliano che ha agito, anche in quella circostanza, con professionalità e rispetto della deontologia e respinge le illazione lesive dell’immagine e della professionalità del Corpo di Polizia Penitenziaria riportate nell’articolo.
Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria rende noto  che la notizia riportata su “Il Mattino” di Napoli il 28 gennaio scorso nell’articolo “Zagaria jr in carcere, baciamano al boss” è destituita di ogni fondamento. L’articolo, a firma di Rosaria Capacchione riferiva di presunti onori, tributati nel carcere di Secondigliano al detenuto Zagaria jr da parte di alcuni detenuti e agenti di Polizia Penitenziaria. La mattina del 27 gennaio  il detenuto è stato accompagnato in carcere, sotto scorta di agenti della Polizia di Stato, le operazioni di accettazione sono state svolte dall’ufficio matricola quando il detenuto era ancora sotto scorta, nell’auto della Polizia di Stato, di seguito è stato preso in consegna dalla Polizia Penitenziaria che lo ha condotto nella camera detentiva, senza che nulla di anomalo si sia verificato. Gli agenti della Polizia di Stato che hanno condotto in carcere il detenuto, come da prassi, non hanno ovviamente avuto accesso alla parte detentiva dell’istituto. Nell’articolo citato veniva invece riferito che essi avrebbero assistito al tributo di onori  resi al detenuto. Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha chiesto chiarimenti in merito alla Squadra Mobile di Napoli che ha confermato che il comportamento del personale di Polizia Penitenziaria è stato corretto e professionale e che non è stata rilevata alcuna anomalia sul piano deontologico.
 
 
In verità, in passato ci siamo lamentati spesso del fatto che l’ufficio stampa del Dap non intervenisse mai in difesa dell’onore e del prestigio del Corpo di Polizia Penitenziaria e adesso ci rendiamo improvvisamente conto che forse era molto meglio così...
Leggendo, infatti,  le dichiarazioni ufficiali del Dap, pur blande nei toni e nelle argomentazioni, abbiamo avuto subito l’impressione che esse fossero inconcludenti ed, anzi, dannose per il Corpo.
E' successo, infatti, che nel tentativo di difendere il Corpo da un inaudito attacco portato da un quotidiano di Napoli l’ufficio stampa è riuscito, a nostro modesto avviso,  non solo a ledere ancor di più l’onore del Corpo ma, addirittura, ad offendere la divisa che indossiamo concludendo il comunicato di smentita con una affermazione secondo la quale: 
Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha chiesto chiarimenti in merito alla Squadra Mobile di Napoli che ha confermato che il comportamento del personale di Polizia Penitenziaria è stato corretto e professionale e che non è stata rilevata alcuna anomalia sul piano deontologico”.
In poche parole l’Ufficio stampa del Dap ha diffuso un comunicato a nome del Capo del Corpo di Polizia Penitenziaria nel quale si afferma che per appurare la correttezza del comportamento del proprio personale il suo Capo avrebbe chiesto chiarimenti alla Polizia di Stato !!!!!!!
 
(Un pò come se il Comandante Generale dell'Arma chiedesse chiarimenti al Comando Provinciale della Finanza per appurare la correttezza del comportamento dei Carabinieri...)
 
Secondo noi, con una gaffe di tale portata l’Ufficio Stampa del Dap – diretto da un dirigente degli educatori che surroga compiti e funzioni che dovrebbero appartenere di diritto ad uomini in divisa –non solo non ha difeso  l’onore e la rispettabilità della Polizia Penitenziaria ma si è rivelato intempestivo, inopportuno ed esso stesso lesivo dell’immagine e del prestigio di un Corpo di Polizia dello Stato.
 
Non è affatto casuale che, in un sondaggio promosso da questo blog sul tema “Il DAP tutela l'immagine della Polizia Penitenziaria? “  al quale ha risposto un campione molto rappresentativo del Corpo (quasi mille persone) si è ottenuto il seguente risultato:
 
Risposte: 939
Molto 2,342% (22 voti)
Abbastanza 2,342% (22 voti)  
Non so 0,851% (8 voti)
Poco 13,41% (126 voti)
Per niente 81,04% (761 voti)
  
In buona sostanza, quasi il 95 (novantacinque) % del personale di polizia penitenziaria ritiene che il Dap tuteli poco o per niente l’immagine del Corpo.
 
Del resto cosa altro ci dovrebbe aspettare da un Ufficio diretto da un funzionario proveniente dai ruoli degli educatori ?
Forse è arrivato il momento di superare le richieste di una migliore gestione delle Relazioni Esterne per pretendere di riportare quegli uffici all’interno del Corpo e della sua autonomia con l’istituzione di un Ufficio Stampa e Relazioni Esterne della Polizia Penitenziaria, affidato a personale del Corpo in possesso di adeguate e specifiche capacità professionali e culturali.
 
Old Major
 
 
 

Scritto da: Old Major
(Leggi tutti gli articoli di Old Major)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Governo invia i militari per controllare le carceri: penitenziari brasiliani al collasso
Comunità ebraica di Milano: contro il radicalismo islamico nelle carceri, istituire corsi multi religiosi
Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento
Carcere di Orvieto, un''eccellenza che rischia di andare in fumo per le scelte del DAP
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli
Andrea Orlando: il carcere non basta a garantire la sicurezza
Naso fratturato e denti rotti: Poliziotto penitenziario ferito da detenuto a Napoli Poggioreale
Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Nel leggere la nota del dap mi sono venuti i brividi... e non di piacere!

Di  Vero eretico  (inviato il 20/05/2011 @ 20:20:27)


n. 3


semplicemente squallido. mi pare ci voglia solo un pò di buon senso, a volte! è come se nel nostro piccolo, a livello locale, chiedessi notizie alla Polizia Municipale: assurdo!

Di  rico massimo  (inviato il 20/05/2011 @ 09:58:47)


n. 2


Non è il voler o il poter fare di piu, perdonami Enzima.
E' semplicemente un progetto serio che possa portare ad un risultato, e non una poltrona da riempire ed un ufficio da avere solo perchè ce l'han tutti.
NOn ho niente contro chi cura l'ufficio stampa del dap; ma è semplicemente personale inadeguato, non appassionato e scarsamente informato.
E chi ha visto la pseudo-festa ne ha saputo scorgere sicuramente alcuni esempi.
Penso che la preparazione e l'abnegazione vengan prima di tutto; e laddove non riesci ad arrivare con la professionalità dovrebbe intervenire l'impegno e la serietà.
Ma vedetequalcosa di tutto questo in quel palazzo di vetro blindato e cemento?
saluti

Di  jordy  (inviato il 19/05/2011 @ 16:03:14)


n. 1


"Forse è arrivato il momento di superare..." togli pure il "forse". In dieci anni, da quando il DAP ha iniziato ad occuparsi di comunicazione, sarebbe bastato un po' di buon senso e pure un detenuto avrebbe fatto di più per la Polizia Penitenziaria.

Di  Enzima  (inviato il 19/05/2011 @ 14:12:10)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.185.160


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

6 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


  Cerca per Regione