Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
ASTREA: Ancora una sconfitta interna 0 - 4 col Selargius. Nel 2011 ancora senza punti.


Polizia Penitenziaria - ASTREA: Ancora una sconfitta interna 0 - 4 col Selargius. Nel 2011 ancora senza punti.

Notizia del 10/01/2011

in Fiamme Azzurre

(Letto 1776 volte)

Scritto da: Lali

 Stampa questo articolo


 

Campionato Serie D – LND 2010/2011 (girone G) – 21^ giornata (4^ ritorno) – Casal del Marmo, 23/01/2010 
 
ASTREA-SELARGIUS 0-4 (0-0) 
 
ASTREA:  Roversi, Attardo,Sereni (36’ st Pompili), Ripa E, Sannibale, Muzzachi, Fantini (29’st Vano), Narcisi (33’ st De Santis), Giuntoli, Simonetta, Gaeta. A disp: Santarpia, De Santis, Ronzani, Pompili, Vano, Castaldi, Stirpe. All.Ripa  
 
SELARGIUS:  Crobeddu, Pitta (1’ st Palmisano), Garau, Farci, Porcu, Boi, Melis Federico, Di Prisco, Nuvoli, Melis Emiliano, Nurchi (40’ st Dettori). A disp. Malloru, Puddu, Piselli, Serritzu, Palmisano, Ruggeri, Dettori. All. Perra  
 
Arbitro:  Scarpini di Arezzo  
 
Marcatori:  Federico Melis 21’ st, Nurchi 24’ st, Nuvoli 40’ st, Emiliano Melis 47’ st  
 
Note:  ammoniti Narcisi, Fantini,Ripa, Sannibale,  (A), Palmisano, Garau (S). Espulsi Gaeta (A) al 26’ st per rosso diretto e Muzzachi 34’ st. Spettatori 400 circa. Angoli 5 a 3 per il Selargius. 
 
Altra delusione (ma solo sul piano del risultato) la 4° domenica di ritorno in campionato dell’Astrea. A Casal del Marmo i biancoazzurri impattano contro un Selargius che, nel primo tempo, è stato praticamente annichilito dal pressing dei nostri non riuscendo nemmeno ad avvicinarsi alla porta di Roversi, se non in rare occasioni. Un Selargius comunque bravo a sfruttare le ripartenze e la superiorità numerica solo a partire dal 26’ del secondo tempo fino alla fine del match, quando i nostri erano già in nove, per l’espulsione di Gaeta e Muzzachi oltre che sotto di due reti. Due quanti sono stati i rigori netti reclamati dai ragazzi di Luca Ripa  (il più eclatante al 9’ pt), e non concessi dall’arbitro.
Difficile insomma da riprendere un match così. Tutto da ricominciare, da qui in poi, il riavvio alla corsa in classifica con un risultato utile che farebbe morale ed aiuterebbe a ripartire da una posizione che, tra l’altro, numericamente dati alla mano ferma a quota 25 da quattro domeniche,  è sempre ad un livello che non consente di lamentarsi se paragonata al più basso destino provvisorio della squadra subito negli scorsi campionati a questo punto della stagione. La matematica non è ad interpretazione di nessuno.
Occorrerà ritrovare fiducia nei propri mezzi e nella possibilità di essere protagonisti nel girone. Per il resto, come già si è scritto su questo spazio a commento delle scorse giornate poco fortunate, l’Astrea può tornare a far bene e dimostrare di non essere inferiore a nessuno.
Tornando alla partita dopo le considerazioni generali, sul pronti via è già Astrea a farsi in avanti: al 2’ pt è subito l’Astrea a tentare la conclusione ai danni del Selargius: sul cross di Giuntoli, Crobeddu para sicuro la conclusione centrale di Sereni. Al 5’ pt Federico Melis prova ad impensierire Roversi con un tiro sul palo con l’arbitro che però rileva molto prima della conclusione l’off side e l’azione si spegne. Al 9’ pt di nuovo Giuntoli per i biancoazzurri, serve Simonetta da destra a centro area, atterrato senza fallo (secondo l’arbitro!) il numero 10 dell’Astrea reclama il rigore, ma si può proseguire.
Al 15’ pt ancora pericolo per Crobeddu: Simonetta crossa per Fantini il quale impegna l’estremo difensore sardo che  attento e piazzato può controllare la conclusione. Al 20’ pt punizione per il Selargius dal limite dell’area per un fallo di Narcisi su Nuvoli. Emiliano Melis tira potente in direzione della porta, ma l’azione si spegne sulla barriera e la difesa dei nostri non teme nulla. Al 24’ pt, su corner di Muzzachi, E Ripa prova la conclusione di testa ma purtroppo, sebbene con un tempo perfetto, la stessa finisce alta sulla traversa. Al 32’pt Simonetta dal centro campo lancia Giuntoli che arriva fino davanti alla porta, Crobeddu esce tentando l’anticipo, sempre Simonetta riceve a quel punto il passaggio dal nostro numero nove per la conclusione, tenta tiro, ma Garau allontana oltre la porta, buttando fuori la palla praticamente sulla linea. Il Selargius costruisce poco, senza mai impegnare Roversi oltre ai corner o i calci piazzati. Al 42’ pt gli ospiti provano con Nuvoli che, su un contropiede, tenta la fuga a rete dalla tre quarti ma Sannibale lo ferma rimediando anche il giallo. Al 43’ pt è Nurchi a servire una deliziosa palla a Nuvoli ma il suo tiro verso l’estremo difensore dei biancoazzurri è troppo debole per portare frutto. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.
Nella ripresa è ancora l’Astrea a partire in avanti con Narcisi che crossa al 2’st verso Giuntoli il cui tiro sfila a lato del primo palo di Crobeddu.
Al 9’ st dal limite è Nuvoli a provare la conclusione con un destro potente di prima su cui Roversi riesce a trattenere. Al 17’ st è  sempre Nuvoli a calciare dal limite una punizione, ma la palla oltrepassa di molto la traversa. Fronte opposto 18’st Giuntoli guadagna una punizione da posizione insidiosa ma Crobeddu è bravo a trattenere il tiro di Sereni che devia il tiro provando ad indirizzarlo  in rete.
Al 21’ st arriva il gol di Federico Melis: dopo che in area il diagonale difensivo di ben tre dei nostri non consente nemmeno a Nuvoli di girarsi, lo stesso numero nove sardo riesce comunque a fare da sponda di petto verso il piede di Federico Melis  giunto in corsa, che incredibilmente aggancia, tira a rete e sigla l’1 a 0. Al 24’ st raddoppio del Selargius con Nurchi che è bravo ad approfittare uno scivolone di Attardo per siglare il 2 a 0.
Al 40’ st da fuori area, da oltre sedici metri, Nuvoli sigla una perentoria rete, quella dello 0 a 3 ai danni di un’Astrea ormai conscia della giornata difficilmente recuperabile a quel punto. Al 47’ st Nuvoli crossa da destra per Emiliano Melis che insacca il definitivo 0 a 4. Ma l’Astrea ha dimostrato tutt’altro sul campo a differenza di ciò che lo 0 a 4 racconta.   
 
Nel campionato juniores, l’undici di Miracapillo torna alla vittoria superando in casa il Boville per 2 a 0 e attestandosi per ora al quarto posto provvisorio con 28 punti.  
 
Buon pari invece per i giovanissimi provinciali fascia b girone a di Mister Sambucini: 1 a 1 il loro risultato ottenuto in casa del Virtus Pomezia, con gol di Genuise ed il secondo posto saldamente mantenuto a quota 26 punti.
 
 
Lalì
 

Scritto da: Lali
(Leggi tutti gli articoli di Lali)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.104.247


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione