Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
ASTREA: Seconda sconfitta consecutiva, 1-4 col Monterotondo.


Polizia Penitenziaria - ASTREA: Seconda sconfitta consecutiva, 1-4 col Monterotondo.

Notizia del 04/01/2011

in Fiamme Azzurre

(Letto 1788 volte)

Scritto da: Lali

 Stampa questo articolo


 

Campionato Serie D – LND 2010/2011 (girone G) – 19^ giornata (2^ ritorno)
Casal del Marmo, 09/01/2011  
 
ASTREA-MONTEROTONDO 1-4 (1-2) 
 
ASTREA: Santarpia, Attardo, Sereni, Ripa E, Sannibale, Muzzachi, Gaeta (24’ st Aglitti), Di Benedetto, Di Iorio, Simonetta (6’ st Giuntoli), Vano (1’st Fantini). All. Luca Ripa  
 
MONTEROTONDO:   Del Duchetto, Bauco, Tortosa, Gaggioli (18’ st Sansone), Amoroso, Passiatore (25’st Conti), Pini, Mollo (40’st Cantile), Cirillo, Di Mauro, Iacona. All. Ferazzoli   
 
Arbitro:  Illuzi Lorenzo di Molfetta   
Marcatori: Cirillo 4' pt, Iacona 25' pt, Cirillo 28' st, Iacona 50' st   
Ammoniti:  Sereni, Vano, Fantini.   
Note:  Espulso Fantini per doppia ammonizione. 
 
Un risultato bugiardo quello che penalizza l’Astrea di Luca Ripa nella sfida interna contro il Monterotondo. Una gara fortemente condizionata dalle decisioni di arbitro e guardalinee, sebbene anche i nostri in molte occasioni abbiano perso l’opportunità di capitalizzare quanto di buono fatto per costruire azioni offensive efficaci e ben concertate.
Al 4’ pt subito una buona occasione per l’Astrea, Gaeta serve da destra Vano con un ottimo cross, il colpo di testa del nostro numero 11 va fuori di poco. Al 14’ Cirillo, a cui i nostri hanno lasciato un buon margine di manovra, beffa l’Astrea con un tiro dal limite che regala l’1 a 0 provvisorio ai gialloblu.  Al 22’ Di Benedetto prova ad imbeccare di Iorio con una palla giusto di fronte a Del Duchetto, ma il portiere può controllare in sicurezza la conclusione.
Al 25’ pt  il raddoppio del Monterotondo: Iacona dal centrocampo si lancia in porta, il fuorigioco non scatta sebbene fosse quasi netto da rilevare e Santarpia incolpevole subisce la rete.
Al 43’ pt è Gaeta a provare la conclusione potente dal limite ma Del Duchetto intercetta e devia in angolo. Un minuto dopo è Simonetta, stessa posizione, a provare il colpaccio, lo stesso esito, l’estremo difensore infatti allontana.
Su cross di Sereni, Pini commette fallo di mano, rigore per i nostri che di Di Iorio realizza al 48’ pt, proprio sul fischio finale dei tre minuti di recupero.
Nella ripresa Astrea più brillante con l’ingresso di Fantini che si rende subito protagonista di una pericolosa incursione nell’area avversaria. Solo la deviazione della difesa in angolo gli impedisce di tentare la conclusione in rete. Il corner di Muzzachi viene allontanato. A questo punto del match ben tre le occasioni da rete per i nostri purtroppo sfumate.
La prima al 10’ st quando sugli sviluppi di un corner di Giuntoli centra il palo. Ferrazzoli espulso per proteste dall’arbitro nella stesa frazione di gioco. Al 20’ occasione d’oro numero due  per l’Astrea con Giuntoli che crossa preciso per Di Iorio che prova il tiro ma Pini salva sulla linea facendosi perdonare il fallo da rigore. Al 24’ altra occasione preziosa che purtroppo svanisce: è di nuovo l’ottimo Fantini a crossare per Di Benedetto davanti alla porta, che manca clamorosamente la rete.
Al 28’ Sannibale ferma, in modo regolare Iacona di nuovo lanciato a rete. l’arbitro ammonisce Sannibale ed indica il dischetto (eventualmente, dato che si contestava il fallo da chiara occasione da rete, se si doveva intervenire doveva essere rosso diretto, ma anche qui l’arbitro è stato indeciso sul da farsi). Cirillo trasforma il 3 a 1 per il Monterotondo.
Al 36’ st espulso Fantini per doppia ammonizione, rimediata per un fallo che fallo non è sembrato ai più.
Sul finale c’è motivo di reclamare tra le fila dell’Astrea per un rigore netto su Giuntoli non concesso. Al 50’ st un pallonetto di Iacona chiude il match sul 4 a 1. Partita da dimenticare, nient’altro da dire.  
 
Nel campionato juniores ripresa con il pareggio: 2 a 2 degli undici di Miracapillo nella trasferta contro la Battipagliese.
 
 
Lalì
 
 
 

Scritto da: Lali
(Leggi tutti gli articoli di Lali)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.82.161


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

2 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione