Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Avellino: I panni sporchi dovevano essere lavati in famiglia


Polizia Penitenziaria - Avellino: I panni sporchi dovevano essere lavati in famiglia

Notizia del 12/01/2013

in Dalle Segreterie

(Letto 3120 volte)

Scritto da: Interventi ricevuti

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Non volevamo entrare in una sterile polemica precostituita e creata ad arte in un momento particolare della vita dell’Istituto penitenziario di Avellino, a seguito della evasione del 12.12.2012, ma lo siamo costretti a fare quasi per “legittima difesa”.-

Polemica scoppiata già dopo pochi minuti dalla fuga degli evasi e che ha avuto risonanza prima, con un vero e proprio dibattito pubblico tramite tutti i diversi mass media, per poi finire su di un blog di una sigla sindacale minoritaria di categoria che ormai da anni chiede l’avvicendamento del Direttore, del Comandante e del Vice Comandante dell’Istituto Irpino, accelerando al massimo tale azione e “ uscendo fuori giri” dopo l’evasione.-

Riteniamo e ne siamo convinti che ci debbano essere momenti, come questi, che il silenzio sia d’obbligo, soprattutto per un bene collettivo da salvaguardare, infatti per rendere l’idea bisogna ricorrere come riferimento ad una frase che i nostri saggi vecchi erano soliti ripetere: “ i panni sporchi bisogna lavarli in famiglia….”

È estremamente facile, ma poco dignitoso, infierire su persone in momenti di criticità e di difficoltà chiamate a rispondere forse di responsabilità non proprie…. ecco la genesi del messaggio contenuto nell’ultimo comunicato “GLI EROI E GLI SCIACALLI” prodotto e sottoscritto esclusivamente dallo scrivente che è la migliore risposta ai farneticanti messaggi anonimi pubblicati su altro blog, commenti peraltro utilizzati in maniera strumentale appena dopo la loro pubblicazione come materiale di accusa per un discutibile dossier inviato al DAP accompagnato sempre con le solite richieste dalla stessa sigla sindacale cioè la uil, eppure riteniamo e vorremmo tanto far comprendere al segretario generale della uil penitenziari che l’attività sindacale dovrebbe essere tutta altra cosa fatta da un confronto costruttivo e rispettoso delle procedure, delle persone e pregno di contenuti.-      

Dobbiamo per l’ennesima volta registrare ulteriori critiche mosse in modo generico alla scrivente O.S. ed in particolare alla persona dello Scrivente dal predetto segretario generale ad Avellino quasi in maniera ossessiva che denota un costante incubo che egli vive nei nostri confronti come avvenuto ad esempio nel giro di Natale ove il predetto ha espresso discutibili giudizi sul Sappe e sullo Scrivente come è stato riportato da persone presenti con compiti istituzionali.-

Dobbiamo ricordare all’esuberante segretario che nessuno del Sappe, per proprio convincimento ed etica ha mai censurato l’operato professionale altrui, anche se questi risulta essere di diversa appartenenza sindacale.

Nessuno del Sappe ad esempio ha infierito quando una palese indagine amministrativa verificava presunte magagne (per usare un termine benevole) compiute in un ufficio gestionale ed importante dell’Istituto di Avellino, indagine di cui stranamente non se ne conoscono gli esiti…, in quell’occasione, né oggi, si è ritenuto opportuno chiedere la testa di tizio o caio nonostante qualcuno coinvolto fosse appartenente ad altra sigla sindacale, mentre oggi al contrario si rivendica la “Palma” del vincitore nell’evidenziare le disgrazie altrui.-

Nessuno ancora ha compiuto rappresaglie quando venivano alla luce irregolarità, forse tuttora esistenti, nella gestione fiscale contabile di altro settore dell’Istituto, per la qual cosa nessuna testa è stata né prima né dopo amputata, anche in quel caso erano coinvolti rappresentanti sindacali di altra sigla …

Nessuno ha infierito come chi oggi dopo essere ritornato al vecchio ovile si riveste dei panni di inquisitore, come poco tempo prima da altro blog denunciava di i propri ex “compagni di merenda ”del N.O.T.P. di fatti e misfatti dando origine ad ispezioni ed indagini informatiche che ahimè evidenziavano responsabilità da perseguire disciplinarmente solo verso i più deboli…..

Lo stesso inquisitore ha lasciato traccia di tante belle storielle che comunque ancora non sono state divulgate.

Nessuno del Sappe, al contrario di altri, potrebbe mai diffondere e veicolare i contenuti diffamatori di anonimi in forma pubblica.-

Poi in riferimento al potere intimidatorio più volte asserito nei confronti del “ Sindacatone, cioè il Sappe ” basti osservare da chi è stata promossa l’azione disciplinare nei confronti del personale del Corpo di Avellino negli ultimi anni, anzi possiamo tranquillamente affermare che la correttezza è caratteristica principale della nostra azione, infatti noi non ricorriamo a minacce ed intimidazioni a favore o contro chicchessia nei corridoi del reparto uffici durante le visite a vario titolo nell’Istituto, minacce ed intimidazioni che sembrerebbero essere addirittura state rivolte allo stesso Direttore nel suo ufficio.-

A tal proposito per sgombrare dubbi e perplessità vorremmo, se possibile, conoscere le motivazioni della presentazione di querele e denunce inoltrate come sembrerebbe dalla Direzione verso alcuni segretari generali, così per comprendere meglio l’accanimento che negli ultimi tempi si registra nell’attività sindacale posta in essere contro l’Amministrazione Dirigente la C.C. di Avellino  

Di certo non siamo abituati a telefonare in maniera pubblica o viva voce ai vari Giggino, Tommaso, Silvio … ed altri per cercare credito o millantare un potere che non esiste e che non ci appartiene e che del resto non vogliamo.-

Noi sicuri e convinti di possedere tutti i requisiti previsti dagli standard tecnico-professionali e culturali, richiesti per svolgere quelle funzioni che oggi siamo chiamati ad espletare restando comunque persone umili, cerchiamo col nostro servizio di offrire ai colleghi la garanzia della fruizione di tutti i diritti che loro spettano con onestà e dialogo costruttivo.-

L’azione del Sindacatone però è visibile dagli innumerevoli interventi prodotti nel tempo esclusivamente a tutela dei colleghi, interventi anche a volte di forte critica e contrapposizione alla parte pubblica non escludendo da tale azione la stessa Direzione della C.C. di Avellino.-

Purtroppo “I panni sporchi dovevano essere lavati in famiglia ”, ma non per colpa ascrivibile al Sappe da oggi non sarà più così…..” 

Si chiede al Direttore editoriale responsabile del Blog www.poliziapenitenziaria.it, qualora lo ritenesse necessario, di trasmettere gli atti del dibattito, che sicuramente si aprirà dopo la pubblicazione del presente sulle vicende che vedono interessare negli ultimi tempi la C.C. di Avellino, per pari opportunità, agli Uffici competenti Dipartimentali, in quanto altro segretario generale, come sembra, ha trasmesso quanto rilevato dal proprio blog, ciò per consentire l’ascolto in sintonia del suono di diverse campane auspicando che l’Amministrazione una volta per tutte entri definitivamente nel merito delle questioni.-

Emilio FATTORELLO 

Segretario Nazionale Sappe

 


Scritto da: Interventi ricevuti
(Leggi tutti gli articoli di Interventi ricevuti)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 20


L'assenza del solito personaggio in questo sabato 19 gennaio non si fa assolutamente sentire, anzi...
Ci ha usato per risolvere i suoi problemi giudiziari...
Ci ha sputato fango addosso e poi fortunatamente è scomparso!
Scomparsi sono anche i suoi quattro adepti....
Ma quando ritornerà per continuare la sua propaganda diffamatoria?
Sono certo di una cosa: NOI DI AVELLINO PER AVERE SERENITA' DA COSTUI, DOBBIAMO FARE SOLO UNA COSA:"ISCRIVERCI ALLA UIL E TUTTO SARA' APPOSTO!"
MAI E POI MAI!!!!!!!!!

Di  Lupo biancoverde  (inviato il 20/01/2013 @ 00:06:14)


n. 19


la quiete dopo la tempesta

mi ricorda una poesia dell'idillio di Giacomo Leopardi intorno al 1820 in cui veniva enfatizzata la vita dopo un temporale in cui si riprendeva con animosità e verve ; lasciando alle spalle un pessimismo cosmico.
E' quanto accaduto nella cc di avellino ove un sindacalista di peso ha fatto un po di moine e poi qualcuno l'ha risposto a dovere , ironizzandolo e rendendolo ridicolo di fronte al popolo penitenziario.
In effetti anche i suoi accoliti sembrerebbe che ne prendano debita distanza stanto al radio carcere ; oh' pardon RADIO RADICALE visto che negli ultimi approntamenti delle liste elettorali non è stato candidato .
Dequalificante il personaggio , squallida l'attività nobile del sindacato ove ognuno di noi deponde un pizzico di fiducia e rispetto dell'altrui funzione .
Illusione, delusione accomunati solo da un timbro : l'origine della città e della provincia.
Ci si dimentica delle volte che costuti ha chiesto aiuto, soccorso ed altro: che delusione.

Di  attento minatore avellinese  (inviato il 15/01/2013 @ 16:29:50)


n. 18


L'ironico comunicato di FATTORELLO della epocale decisione di PAGANO ha sortito il suo effetto tento è vero che il sarno ha ben deciso di scrivere un altro blog! FACCIA SINDACATO PER I COLLEGHI, CONTESTI L'AMMINISTRAZIONE PER L'ASSENZA E BUIO TOTALE!

Di  Lupo biancoverde  (inviato il 14/01/2013 @ 23:06:37)


n. 17


cari colleghi che vi credete che nella c.c. di benevento le cose vadano meglio????

Di  pinkopallo  (inviato il 14/01/2013 @ 20:44:54)


n. 16


Io credo che costui si sia talmente immedesimato nella parte del politico - voleva candidarsi fra le fila dei radicali, ma non lo hanno preso - che addirittura vuole fotografare i detenuti nelle loro celle per dimostrare le loro condizioni di vita, o ferse meglio ancora di attirare dalla sua parte i detenuti visto che non ci riesce con il personale per così chiedere ancora una volta la testa del Direttore, Comandante e Vice Comandante di Avellino. Credo che sia incompatibile la sua presenza nel carcere di Avellino. Già un poco di tempo fa un detenuto lo bacchetto con una lettera che inviò alla stampa di Avellino. Credo in tutto ciò che il Dr. PAGANO ha preso una cantonata anche perchè si è fidato della persona sbagliata, seppur, come lui stesso dice, è un suo carissimo amico! poi vorrei aggiungere una verità: i sui fedelissimi ad Avellino - e si contano sulle dita di una mano - lo hanno già scaricato fatta eccezione quualcuno sul Nucleo seppur si limitano ad accoglierlo solo quando lui è in Istituto e quando arriva sono certamente molto imbarazzati dalla sua presenza.

Di  Lupo biancoverde  (inviato il 14/01/2013 @ 19:10:33)


n. 15


Il grande Sindacalista di Peso

noto che la discussione sui panni sporchi che si DOVEVANO lavare in famiglia hanno preso parte più persone e con contenuti in linea con la realtà avellinese ; invece su altro blog di una minoritaria sigla sindacale ( capece e fattorello si parlano ? ) noto che più volte si strumenatlizza la faccenda. Sono pochi i post scritti dai " CHATTARI " che sono in linea con la realtà.
Detto questo mi chiedo come mai e a quale fine Eugenio Sarno viene ad avellino e si cimenta a fare il segretario locale ?
Per quanto è dato sapere sembrerebbe che ci sono diversi delegati ad espleatre il mandato, peraltro suoi fedelissimi ( avranno timore e paura oppure non sono buoni ) , o penso che si limitano a fare gli spioni e pettegoli.
Hanno un provinciale e nemmeno si vede l'ombra, un regionale nemmeno a parlarne , motivo per cui il grande Sarno proprio prchè è di peso oscura, e rende inutili i suoi fedelissimi anche in un futuro confronto sindacale.
Ch io mi ricorda , circa 30 anni , è un suo solito far o recitar " o gall ncoppa a munnezz " .
Il suo interesse è che sul nuclei di ben 4 provincia , ove ha un buon orticello , i suo fedelissimi ( anche sindacalisti anch'essi ) espletano 40-50 ore di straordinario, straordinario di comodono ( che per una o due traduzione ad HOC effettuano subito ore di straordinario ) .
Peggio ancora il resto : non mi spiego come per 14-15 presenze, 8 giorni di assenze giustificate e qualche riposo più di qualcuno si porta a conteggio dalle 28 alle 40 ore , minacciando anche chi fa la programmazione .
Ma questa è storia vecchia ed ecco perchè il grande Sarno e qualcun'altro non vogliamo effettuare la " MOBILITà DA E PER I NUCLEI " OPPURE LE UNITà OPERATIVE .
Quando qualcuno parla di verminaio e letamaio, guarda caso ha coscienza sporca , qualche qualche suo fedelissimo si dissocia dal suo comportamento è perchè non vuole finire nel tritacarne, quando qualche suo servizievole cammina e guarda indietro per timore mi chiedo : Ma avete una personalità ? un carattere ?
Comunque , la mobilità sui nuclei deve essere effettuata , ci sono accordi sottoscritti altrimenti venissero annullati, così come per le unità operative , che si responsabilizzano i vari " censori di turno o di comodo oppure a comando " e cioè Ispettori e Sovrintendenti.
Mi auguro che il FESI 2012 non venga elargito e che il SAPPE non firma così come il mercatintino delle pulce in sede PRAP.
diceva un vecchio proverbio : " ncopp o nir nun ce va chiù culor " sul nero non ci va più altro colore , al peggio non ce mai fine .....eccc...!

Di  il cinico  (inviato il 14/01/2013 @ 09:29:37)


n. 14


C'è qualcuno nel Carcere di Avellino che continua a dire a destra e a sinistra che sente puzza di merda. Ebbene nessuno sembra che senti questo cattivo odore. A dire il vero conosco un proverbio che recita:"la puzza la sente per primo quello che la fa".... Vuoi vedere che la colpa del cattivo odore è proprio lui? Restando in tema: oltre a lavarti i panni ... lavati anche tu!

Di  Sirignancir  (inviato il 13/01/2013 @ 23:16:59)


n. 13


Basta parliamo della nostra azione sindacale e non più di costui. Aspettiamo definitivamente il controllo tanto sperato sull'Ufficio servizi. Aspettiamo il controllo sugli scontrini del Bar. Aspettiamo la verifica sul Nucleo di Avellino. Questo è il vero verm....!

Di  S.C.  (inviato il 13/01/2013 @ 23:13:12)


n. 12


Ognuno di noi vorrebbe scrivere il commentodel secolo, in ppoche frasi, che colpisca subito e che sia al esaustivo ed esaudiente. Ma tutto, secondo me, dipende dagli argomenti. Sui "panni sporchi si lavano in famiglia" non posso che dire che i panni sporchi di sarno noi non li vogliamo affatto lavare. Si...Si...Si... che i suoi panni se li lavi lui! Ma non posso fare a mano di dirgli che il rappresentante, durante la visita con la macchina fotografica era meravigliato del comportamento del sarno tanto è vero che gesticolando ha detto: " MA CHE STA FACENDO HA PERSO LA ....". Poi in un altra occasione ho la testimonianza del suo rappresentante spaccista che ha rinnegato la sua azione in più occasioni; proprio come come fece Pietro; si è sempre tirato fuori dicendo di non voler sapere nulla di tale eugenio...e poiper non dire altro del "servizievole" che in più occasioni ha riferito che non voleva sapere niente di lui, nè tantomeno della sua azione che definì scellerata! MA CHI TI RAPPRESENTA AD AVELLINO: .... E' VERO FAI ANCHE IL SEGRETARIO LOCALE!

Di  lupo di mare  (inviato il 13/01/2013 @ 23:10:36)


n. 11


La'zione sindacale di tale sarno si è sempre fermata a rivendicare le presenze le missioni e gli straordinari degli uomini appartenenti al nucleo. Ha sempre impedito ed ostacolato la mobilità in entrata ed in uscita dal Nucleo, nonostante la sottoscrizione di precisi accordi in merit. Così come ha sempre ostacolato i decentramento dei servizi per un giusto funzionamento delle Unità Operative.- Non risultano interventi dalla uil peni. a favore del Personale dell'Istituto di Avellino. Non comprendiamo come mai la delegazione delle visite sull'Istituto di Avellino non comprende mai rappresentanza locale o rpovinciale, ne tantomeno regionale. La uil all'interno dell'istituto è una realtà virtuale!

Di  Sappista  (inviato il 13/01/2013 @ 20:33:41)


n. 10


Oltre i panni bisognerebbe lavare anche le scale in famiglia ...
il degrado e la fatiscenza delle strutturepenitenziarie come quelle di Avellino, non possono essere lementi da giustificare la richiesta di avvicendamento dei vertici. Altrimenti tre terzi degli istituti italini non avrebbero più nè dirigenza nè comandanti, anche in considerazione che l'azione dei cosiddetti lavoranti non è certo in capo ai predetti, anzi come addetto ai lavori mi risulta che la salubrità dei posti di lavoro è affidata come previsto dalla norma anche a rappresentanze sindacali. Nella città di Avellino esistono due carceri, "il vecchio ed il nuovo".Il vecchio ormai chiuso costituitvo, da una struttura borbonica mentre il nuovo, per così dire, proprio quello al centro di tanto dibattito è in funzione da circa trenta anni, ma costruito da 50. Dadecenni non si procede alla tinteggiatura degli ambienti interni, non eistono efficienti mezzi per effettuare una regolare pulizia quotidiana, mancano i saponi i detersivi le scope gli stracci ed altro. non è necessario addentrarci troppo all'interno della "galera" o scattare discutibili foto basta semplicemente osservare per rendersi conto della vetustà della struttura e dello stato di abbandono in cui versa, la palizzata esterna ed ilmuro di cinta oemai pericolante e già dichiarato inagibile, i sistemi di sicurezza antiscavalcamento, i vetri antiproiettili e le garitte, tutto regolarmente fuori uso. ..., mi domando: come è possibile aprire il nuovo padiglione riducendo e razionando ulteriormente l'erogazione idrica che già era insufficiente per la stessa struttura? di chi è la colpa caro Eugenio?

Di  Hirpus  (inviato il 13/01/2013 @ 20:20:41)


n. 9


A dire il vero noi del Sappe di Avellino abbiamo tante ma tante volte segnalato che bisognava intervenire sulla struttura del penitenziario di Avellino, struttura iniziata ad essere costruita negli anni 70 e consegnata negli anni 80. Ma negli ultimi tempi, a causa dei continui tagli, - e non vogliamo giustificare nessuno - la struttura è andata pian piano a consumarsi come una candela. Basti pensare alla pensilina che va dal 2° cancello al 4° - sarno non sa neanche che esisteva - che è caduta con la neve dell'anno scorso e che non è stata ripristinata. Come è avvenuto per il colosseo di Roma, allora mi domando: se qualche imprenditore vuole contribuire alla spesa pubblica, se la cittadinanza di Avellino ci tiene così tanto al carcere, perchè non poter creare un meccanismo di autofinanziamento?

Di  sappista  (inviato il 13/01/2013 @ 19:59:29)


n. 8


per massimo

forse hai ragione che i panni si sono rotti e che dovrebbero essere rattoppati da un buon sarto.
Però va detto anche che il gran sindacalista di peso non ha senso ,non ha misura e che il suo percorso professionale non è limpido.
Più che sindacalista di peso è un ottimo sindacalaio, ovvero un azzegarbugli per dirla alla Manzoni senza offendere il grande scrittore dell' 700 .
sicuramente all'amministrazione l'azzegarbugli di turno delle volte fa bene ma mille altre volte fa danni d'immagine e di ridicolarità mio caro massimo.
Ha ragione O TIP E TAP nei suoi post precedenti in alcuni tratti perchè ha centrato l'obiettivo ed il fine dell'azzegarbugli .
scusatemi per l'intromissione .

Di  Un minatore della miniera avellinese  (inviato il 13/01/2013 @ 19:15:38)


n. 7


quando i panni sono ormai rotti dovrebbero essere rattoppati più che lavati!

Di  massimo  (inviato il 13/01/2013 @ 16:47:13)


n. 6


è giusto che il segretario nazionale Sappe -emilio fattorello - rispolvera un proverbio e i saggi vecchi osano dire: i panni sporchi si lavano in famiglia,oppure dobbiamo salvare o bambino e l'acqua sporca.
In un certo qual modo la cosa è simile, ma registriamo ancora una volta l'egocentrica strumentalizzazione di un sindacalista di peso che scende di funzione e si mette a fare il delegato locale .
Avrei sempre sperato che la carica sindacale e la funzione che vine espletato sia sinonimo di competenza, lungimiranza e fair-play, purtroppo non è così, ed ecco perchè le percentuali della Uil in regione e a livello nazionale sono in dubbia credibilità .
La verità giuridica sulle dinamiche comportamentali è sempre diversa da quella che il sindacalisat di peso vuol far apparire attraverso i mass-media , il sito di riferimento o la voce grossa millantando conoscenze diretta verso questo provveditore o verso altri dirigenti generali d'ammistrazione . " Raschiare il fondo " siamo al limite della recessione " " siamo prossimi al baratro " giornalisticamente parlando sono espressioni che vengono utilizzate nella finanza pubblica , nelle macro-economia delle nazioni , in campo internazionali e così via .
Oggi invece dobbiamo prendere coscienze che determinati comportamenti di taluni sindacalai di peso aderiscono alla nostra amministrazione sempre più inetta e sempre più accomodante senza individuare la corretteza nell'espletamento del mandato sindacalese.
Ma va bene così, immaginiamo poi quando molti sindacalai desiderano sbandierare ai quattro venti la direzione generale da costitutire per la polizia penitenziaria !! La polizia penitenziaria miei cari segretari non è quella di una volta , e questo dovrebbe essere diretto alla UIL e al suo segretario generale che per quanto è dato sapere è rimasto e rimarra sempre un semplice piccolo assistente capo che non ha potuto avanzare nei gradi , evidentemente per qualche macchiolina che nemmeno l'omino bianco ha potuto cancellare .
Sarebbe buona cosa e giusta , che la UIL , interiorizasse comportamenti e deontologia sindacale , anzichè andare in giro a fare sempre o mast e fest come fu definito qualche anno fa !

Di  attento osservatore anziano - minatore di avellino  (inviato il 13/01/2013 @ 16:25:45)


n. 5


AVELLINO E DINTORNI.....

Con difficoltà prendo atto di una querelle nata tra due OOSS , ove in una vi è completezza e competenza d'informazione sia in ordine al tempo che alla strutturazione della stessa informazione.
Nell'altra vedo solo improvvisazione, superficialità, sterilità d'attività sindacale e una sorta di intimidazione verso quel personale che quotidianamente lavora in miniera.
Non è nostro stile farci sentire nei corridoi dai colleghi frasi del tipo adesso mi sente Tommaso.......adesso mi sente Giggino........
Già da qualche post noto questi nomi e purtroppo nostro malgrado registriamo che la cosa viene detta così come trascritta.........
E' di un indecenza e di un sciorinamento di basso profilo cui mi vergogno di appartenere , visto che ci lavoro........
E' questi sono segretari generali di organizzazione sindacali ?
E'questi sono i signori a cui va l'adesione numerica ed economica della tessera?
E' questi sono quelli che contribuiscono a metterci il fango adosso ??
Ci sono istituti nella regione Campania , dove capita di peggio al limite della legalità e sono presenti i portaborse del Segretario Generale UILPA , ma nessuno parla ......., basta che le cose in quell'O.S. vanno bene in termini di numeri, piaceri, comodità, gestione ed altro...............poi e chi se ne fotte...tanto pagano sempre i più deboli............
Caro eugenio sarno.......... prendi esempio dal tuo vecchio comandante barbone ......che sai molto bene di chi è ................per stile, tempistica e spiccata professionalità................ Quanto poi a pranzo con l'Amministrazione avvenuta in occasione della vigilanza dinamica per gli istituti ad avellino in noto ristorante , ti ricordo di essere sempre lineare nella tua politca perchè se oggi è bel tempo domani non è che fa neve e gelo...............
E' questione di stile eugenio non altro...............!!
Ah dimenticavo , ma per il FESI 2012 ti sei messo d'accordo??? o fai il ballo del quà, quà ........come hai sempre fatto......
Ah la coerenza ...che bella parola..........

Di  O TIP E TAP  (inviato il 13/01/2013 @ 12:06:19)


n. 4


queste macchine fotografiche...

A napoli si dice .....si è data la lampada in mano ad un cieco .....per non sciorinare in volgari frasi che noi tutti sappiato .......... " a cosa..... in mano ai criaturi...""
Ebbene si il Grande Segretario UIL , siccome è di peso, deve attivarsi di più ad Avellino poichè ha fatto poco in questi giorni.......se no noi minatori che cosa diciamo all'interno dei piani detentivi????
Quando egli viene ad Avellino ci tiene occupati a chiaccherare a leggere i giornali, a vedere le TV e a sentire simili frasi "" devo richiedere un ispezione ministeriale a Peppe, avvisare Giggino e Tommasino perchè ad Avellino è un verminaio ............! Ma sbaglio o meno che è la sua sede, sbaglio o qualche suo fedelissimo è caduto in disgrazia? sbaglio o sui nuclei si sono stufati del suo modo di fare sindacato ??? Ma egli non aveva anche un Comandante ad Avellino di stampo UIL ??
Ma possibile che ce l'hanno tutti con lui ???
Ma è mai possibile che tutti i procedimenti disciplinari sono stati attivati da Superiori gerarchici di altre sigle minoritarie del comparto ???
e poi accusano il sindacatone ???
Ma caro Segretario Generale UIL ma ti sei dimenticato che nel passato sei capitato in disgrazia, circa 30 anni fa ????
ma ti sei dimenticato che sei figlio del nepotismo anche tu?????
ma ti sei dimenticato di questo e dell'altro???
Gli scheletri vanno coperti e rinchiusi per bene .....non si lasciano mai tracce ...... e poi i cimiteri americano mi piacciono così tanto : sono larghi, lunghi e distesi ove possiamo osservare di tutto di più....
Nel fare emenda di qiuanto postato ........ attivitati presso L'ammistrazione per il FESI caro Eugenio sarno, attiviti per la mobilità per e dai Nuclei, attivati per il benesserre del Personale come faccimao noi del grande SAPPE........
Prendi esempio il 23 Gennaio davanti al DAP.....
Vuoi schierarti????
o pensi che perdi la confidenza con Giggino????
DAI ADESSO NON è CHE SABATO PROSSIMO NON VIENI AD AVELLINO.........A NOI DEL SAPPE CI FA PIACERE SEMPRE POICHè POSSIAMO IMPARARE COME SI FA IL SINDACALAIO ; NOI SIAMO BRAVI AD ESSERE SINDACALISTI , QULL'ALTRA FUNZIONE LA VOGLIAMO APPRENDERE DA TE GRANDE EUGENIO.............

Di  O TIP E TAP  (inviato il 13/01/2013 @ 11:24:37)


n. 3


La lavatrice che bella invezione tecnologica.

Leggendo il post riguardante il fatto che i panni sporchi si dovevano lavare in famiglia , sorge un dubbio .
Il verbo " dovevano " riguarda il passato , pertanto è da ritenersi scorretto il segretario di una minoritaria sigla sindacale .....e, come si dice a napoli roba terra terra , roba e rind e vasce.....rob e quartier !!!!
Si badi bene che la sigla è minoritaria , ma la reggenza e direzione della stessa è di gran peso.........complimenti per la stazza.
Nel sindacato si può essere diversi, separati, opinabili ma mai e poi mai comportarsi in maniera strumentale, demagogica e capricciosi perchè ciò mi ricorda i comportamenti dei bambini.
Nel ringraziare Emilio , per i contenuti del post, per il garbo comunicativo, per dei segnali forti e di competenza , debbo ricredermi che è meglio essere un buon Segretario Regionale che un mediocre Segretario Generale ....... che quando giunge ad avellino più volte riferiva che tale città era per lui caput mundi.
Il sabato si va al mercato ...... ci si prepara con la famiglia per uscire , per organizzare la domenica....ecc......si va in messa in segno di devozione , di umiltà........, certamente noi della miniera non vogliamo ascoltare che un " segretario generale di peso " deve telefonate ad un certo Tommaso ......ma chei è sto Tommaso?
Oppure a Silvio ??? e chi è Silvio ....il dottor Commissario del NOTP di Avellino ??? e poi Giggino ma chi è ???? qualche Ispettore che fa tessere o scrive comunicati ?????
Ma più si va avanti è più mi vien da pensare e starmene in silenzio .......
Però Emilio una cosa devo dirla: come mai il Segretario Generale di Peso di una minoritaria sigla si interessa solo ad avellino???
Perchè non si interessa anche di altri Istituti per fotografare e rilevare come la UIL fa tessere ad esempio ??????? e mi riferisco a Santa Maria Capua a Vetere, ( Poggioreale che è caduta in disgrazia ), Ariano Irpino , Secondigliano, Salerno , Pozzuoli ?????? forse non ha il coraggio o ha in questi Istituti diversi scheletri ?????
ricordo a me stesso e a tutti che delle volte va osservato un proverbio antico : il silenzio è d'oro e la parola è d'argento ......, ma chi innesca le discussioni sono sempre le sigle minoritarie , purtroppo !!!
Scusatemi.......

Di  O TIP E TAP  (inviato il 12/01/2013 @ 21:32:33)


n. 2


....a proposito di blog...... e panni da lavare in famiglia.....

Delle volte esercitare l'attività professionale e sindacale consta di determinati elementi che non tutti hanno..... premetto che non mi ergo a censore ............ L'espressione professioanle e culturale della storia di ognuno di noi sia di natura sindacalese o sindacalista è alla vista di tutti noi appartenenti al Corpo ; purtroppo nell'Amministrazione sommando tutta l'intelligenza di noi tutti non arriviamo alla mediocrità....diceva un vecchio maresciallo con binari bordati di rosso.
Vero è che il più delle volte commentare dei blog impone l'estresincazioni di pensieri, talvolta personali , talvolta legittimi, talvolta per diritto di satira o per diritto di difesa; di contro però va detto che il commento va esercitato con umiltà, rispetto e deontologia professionale .
( cosa che negli ultimi tempi non avviene più , anzi sembrerebbe acuirsi sempre più la rozzagine e l'ignoranza di talune caste di personaggi ).
Mi sorprende non poco il Blog della UIL Penitenziari e dell'attività esercitata dalla stessa , sulla CC di Avellino , ove possiamo notare che il Segretario Generale si occupa negli ultimi tempi di pulizia dei luoghi di lavoro ......., per poi dopo qualche giorno inviare un comunicato dicendo che grazie alla sua denuncia sono state fatte delle pulizie straordinarie.............
Ridicola e vergognosa tale attività nulla di più veritiero, anzi aggiungerei strumentale atta a far cassa di risonanza , le pulizie vengono fatte ordinariamente , talvolta anche solo con l'acqua senza detersivo .............
Suggerireri al Grande Segretario Generale della UIL ( così viene chiamato sul blog ) di intercedere tramite il PRAP Campania e il DAP per far arrivare dei soldi per l'acquisto di bicarbonato, soda caustica, detersivo industriale , candeggina ed altro e,.... lo sapete perchè ???? Perchè qualche collega con diligenza e furbizia accattivandosi di qualche lavorante nel settore detentivo chiede con garbo del detersivo al fine di rendere i luoghi di lavoro puliti e salubri , oppure alla cucina detenuti o alla mensa di servizio .................
Lo sapeva questo Grande Segretario Gemnerale che viene a fare la morale dei nostri stivali ad Avellino ? che facciamo due tre posti di serviizo , stiamo scoppiando?? che viene a fare ? a farsi deridere ?? che si attivasse per il benessere dei colleghi , visto che ci ha fatto servizio ad Avellino ......, Ma gli altri Istituti li ha mai visitati e mi riferisco alla Campania giusto per stare in tema .................e per adesso non dico altro......
Mi rendo conto che scende da Roma dai salotti che contano, che intercede con i Ministri, con Monti ecc..... per poi osservare questo segretario generale si occupa delle pulizie del carcere, delle foto. Ciò può essere svolto da un semplice segretario locale al massimo provinciale ........!! Deflattivo.
L'etica , la professionalità o l'attitudine ad esercitare un pubblico servizio deve essere ponderata come quando chiede la testa del Comandante e del Direttore.
Forse non lo sa il " grande segretario generale della UILPA " che diversi direttori sono alla reggenza di taluni istituti da circa 28 e 31 anni a differnza di quello di Avellino.
Ma in Camapani ci sono stati e ci sono direttori che raggiungono i 20 anni di direzione .
Forse non lo sa che anche al DAP ci sono direttori che siedono da oltre 20 anni.
Forse non lo sa che i Dirigenti dell'Amministrazione non sono contrattualizzati fin dalla legge Meduri e dal suo decreto legislativo di attuazione e che pertanto non esiste nessuna mobilità nazionale ........
In un momento delicato va fatto quadrato , la difficoltà e la complessità del servizio va organizzata senza preclusioni di appartenenza poi, se vogliamo rimetterci al campanilismo e al bottegaccio di comari e comare allora è tutt'altra cosa .....
Non si è mai andati a vedere in qualche " attività discutibile di qualcuno fino alla prova contraria o, in un settore tanto caro al segretario generale della UILPA e non solo su Avellino........., ai posteri l'ardua sentenza.......!!

Di  il cinico  (inviato il 12/01/2013 @ 17:37:33)


n. 1


ma finitela di fare i ridicoli e pensate a cose serie parlo a tutti i sindacati, che il personale vi vede sempre piu lontani dai problemi reali e intenti solo a coltivare il vostro orticello

Di  tonygori  (inviato il 12/01/2013 @ 12:02:55)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.84.38


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione