Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Banca dati del DNA a rischio: Consiglio di Stato in una relazione denuncia ambiguità, pastrocchi e sprechi


Polizia Penitenziaria - Banca dati del DNA a rischio: Consiglio di Stato in una relazione denuncia ambiguità, pastrocchi e sprechi

Notizia del 23/09/2015

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3764 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Era stata presentata come uno strumento decisivo per contrastare terrorismo internazionale, criminalità transfrontaliera e immigrazione clandestina. Doveva servire per ricercare le persone scomparse. Ma dopo sei anni dall'approvazione della legge con cui l'Italia ha recepito il trattato europeo sottoscritto addirittura nel 2005 il sistema di schedatura è ancora in alto mare. Palazzo Spada lancia l'allarme. Evidenziando tutte le lacune del regolamento istitutivo.

Strada ancora accidentata in vista della creazione della banca del dna. Che ora rischia pure la procedura di infrazione.Nonostante siano passati sei anni dalla legge con cui l’Italia ha recepito il trattato europeo sottoscritto addirittura nel 2005, il sistema di schedatura pensato come strumento per ilcontrasto al terrorismo internazionale, la lotta allacriminalità transfrontaliera e all’immigrazione clandestina e, non ultimo, alla ricerca delle persone scomparse, rischia di finire su un binario molto pericoloso. A lanciare l’allarme, da ultimo, il Consiglio di Stato che, chiamato ad esprimere una valutazione, senza mezzi termini, ha definito il testo delregolamento che istituisce la banca dati nazionale presso il ministero dell’Interno e il laboratorio centrale del ministero della Giustizia, “ambiguo” nella sostanza e praticamente un pastrocchio nella forma: quanto a quest’ultimo aspetto, se non sanati prima del varo definitivo da Palazzo Chigi,alcuni vizi sostanziali potrebbero aprire la strada a future possibiliimpugnazioni: manca per esempio il concerto dei ministri che esprime “l’adesione sul piano politico al contenuto del provvedimento. Del resto neppure risulta se e quando vi sia stata ladeliberazione preliminare del Consiglio dei ministri”.

Ma al di là del dato formale il Consiglio di Stato rileva come il provvedimento sia caratterizzato da una certa ambiguità di fondo specie per quel che riguarda l’impiego dei dati nell’ambito di future collaborazioni internazionali con Paesi terzi come per esempio gli Stati Uniti: sul punto si era espresso in maniera critica anche il Garante della privacy che aveva negato che gli scambi di informazioni relativi al dna possano essere disciplinati dal regolamento in questione che dà attuazione alTrattato di Prum sottoscritto dall’Italia in ambito europeo. Ma nel parere redatto dal Consiglio di Stato vengono messi in fila una serie di altri dubbi e obiezioni elencati in maniera puntigliosa che investono quasi integralmente il testo che avrà bisogno dunque di una revisione profonda. C’è persino una bacchettata finale sull’uso di termini stranieri: non servono – dicono i magistrati di Palazzo Spada – , usate l’italiano.

C’è poi la questione della sorte dei profili del dna già acquisiti.Che fine faranno con le nuove regole? Potranno essere utilizzati e se si a quali condizioni? Attualmente quelli prelevati sulla scena del crimine o da soggetti indagati sono circa 50 mila e sono custoditi presso tre gabinetti della polizia di Roma, Napoli e Palermo e presso quattro reparti dei Ris carabinieri di Roma, Parma, Messina e Cagliari. Ma i due sistemi non comunicano tra di loro dal momento che utilizzano sistemi di gestione dei profili diversi e non interconnessi. L’investimento ingente finora sostenuto dalle casse dello Stato per creare un’unica struttura promette di superare queste criticità e facilitare per esempio ilriconoscimento di oltre 1200 persone i cui resti rimangonoancora non identificati. Quel che è certo è che servirà almeno un decennio per avere a disposizione una banca dati delle dimensioni simili a quelle della Gran Bretagna in cui sono registrate 4,5 milioni di persone e sono schedate ulteriori 450 mila tracce non ancora identificate. E come sempre avviene, a causa dei colpevoli ritardi italiani, incombe il rischio dell’apertura di una procedura di infrazione, anche perchè al regolamento dovranno seguire una serie di decreti attuativi da cui dipende il pieno e regolare adempimento agli obblighi comunitari.

di Ilaria Proietti . ilfattoquotidiano.it

 

Banca dati del DNA: è questione di mesi

 

Sappe: Mancata attivazione banca dati DNA è simbolo fallimento Amministrazione Penitenziaria

 

Banca dati DNA: buttati 16 milioni di euro dall'Amministrazione penitenziaria (DAP)

 

Banca dati del DNA e ruoli tecnici della Polizia Penitenziaria

 

Banca dati DNA, l'assurdo ritardo, ma Orlando promette che sarà attiva entro il 2015

 

La vergogna del laboratorio del DNA: il DAP lo consegna a Carabinieri e Polizia di Stato

 

Banca Dati del DNA: laboratori nei penitenziari per prelievo obbligatorio a tutti gli schedati?

 

Arriva la Banca dati Nazionale del Dna. Ma ci sono voluti dieci anni

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 9


50 Agenti Tecnici in graduatoria, non ancora assunti, ancora in attesa di una chiamata.
Vittoria o sconfitta?
Il Corpo della POLIZIA PENITENZIARIA è nel nostro DNA.
W la POLPEN.

Di  MARK  (inviato il 13/05/2016 @ 19:43:05)


n. 8


Detenuta rimasta incinta nel carcere di Bollate: il Sappe chiede ispezione Ministeriale.

Risalire al genitore?
Semplice!
Prelievi di DNA a tutti coloro che a vario titolo hanno avuto accesso in quel periodo! (TUTTI nessuno escluso s'intende).
Azzo!.....sarebbe una f**ata

Di  Ass.te Capoccione  (inviato il 06/10/2015 @ 22:25:06)


n. 7


Una buona partenza e riuscita del laboratorio del DNA insieme alla crescita e lo sviluppo dei ruoli tecnici porteranno maggiore visibilità e un valore aggiunto al corpo. Occorre valutare e utilizzare al meglio questa grande opportunità fino ad adesso forse sottovalutata, per il ritardo nell'attuazione e nel dimensionamento del personale fin troppo risicato. Speriamo che a questa partenza in sordina segua una bella galoppata.

Di  abc  (inviato il 29/09/2015 @ 00:47:57)


n. 6


Tengo a precisare che L'aiuto sostanziale che come Agenti potremmo dare all'intero Corpo è stabilito nello stesso Regolamento il quale attribuisce le qualifiche di PG e PS.

Di  JKL  (inviato il 28/09/2015 @ 19:19:48)


n. 5


Salve a tutti, mi unisco anch'io alle considerazioni precedenti che parlano del problema degli agenti idonei non vincitori, che sarebbero un sicuro contributo in termini di prestigio e crescita professionae del Corpo di Polizia Penitenziaria.
Invito tutti a riflettere anche alle altre professionalità che sono uscite idonee dal concorso.
Mi riferisco in particolare a Vice Direttori e Periti, che sono le figure specialistiche.

Ecco i numeri del concorso:

- 11 idonei Vice Direttori Biologi (di cui 7 vincitori)
- 11 idonei Vice Direttori Informatici (di cui 2 vincitori)
- 13 idonei Vice Periti Informatici (di cui 4 vincitori)
- 17 idonei Vice Periti Biologi (di cui 7 vincitori)
- 21 (max 26) Vice revisore tecnico (di cui 4 vincitori)
- 50 (max 65) Allievo agente tecnico (di cui 5 vincitori)

Se volessimo fare il paragone con i numeri del corpo tecnico della PS o dei Carabinieri, i numeri di tutti gli idonei sono già minimi. Se poi volessimo pensare ai soli 29 vincitori, il confronto è decisamente più sfavorevole.

Noi chiediamo a tutti quelli che possono prendere (o influenzare) decisioni, un aiuto verso la piena assunzione di tutti gli idonei.

Grazie per l'attenzione

Di  pp  (inviato il 26/09/2015 @ 09:19:40)


n. 4


Buon Pomeriggio a tutti.
Anch'io come aspirante Agente dei Ruoli Tecnici, sono un Idoneo in tale ruolo.
Far parte di questo Corpo, credo sia un Onore per chi come noi, sogna da tempo vestire la divisa con compiti così operativi e importanti.
La nostra richiesta mira all'assunzione di tutti i rimanenti (55) Agenti tecnici IDONEI al servizio, che nel mese di Marzo hanno superato il Concorso di cui parlasi.
Non abbiamo pretese grandi ma ambiamo a quelle Grandi opportunità di crescita personali e professionali all'interno del Corpo e che solo questo puo' offrirci, per far sì che lo stesso abbia un ruolo di primo piano quale debba essere.
Abbiamo bisogno dell'AIUTO di TUTTI VOI per far sì che il nostro impiego vada oltre il lab. centrale sia ad esempio di Aiuto ai Matricolisti nelle stanze bianche o dove ve ne sarà bisogno.
Non vogliamo rubare il lavoro di nessuno, ma soltanto coltivare il nostro Sogno di indossare la divisa insieme a tutti voi.
Se potremmo aiutarci a vicenda e crescere insieme dandovi una mano noi ne saremmo orgogliosi.
Aiutateci a far scorrere la graduatoria AGENTI e poter Sognare insieme a voi un futuro migliore.
GRAZIE:

Di  JKL  (inviato il 25/09/2015 @ 18:44:29)


n. 3


Buonasera,
volevo sottoporre a voi lettori una domanda inerente la gestione del laboratorio centrale per la conservazione dna, è possibile che questa struttura venga gestita soltanto da 29 unità in totale?
inoltre mi chiedo coma mai all'interno delle stanze bianche non viene impiegato il personale dei ruoli tecnici appena istituiti?
penso che l'impiego del personale tecnico permetterebbe di professionalizzare ancora di più il corpo di polizia.

Di  pol  (inviato il 25/09/2015 @ 18:16:30)


n. 2


Salve
aggiungerei inoltre che c'è in ballo anche la sorte di circa 60 ragazzi idonei quali agenti tecnici che sembrano essere stati dimenticati.
Una figura, quella dell'agente tecnico che non solo garantirebbe una specializzazione del corpo ma che alleggerirebbe non poco il peso che verterà sugli agenti penitenziari che, seppur oberati di lavoro, si troveranno alle prese con altre incombenze.
C'è una graduatoria, perché non utilizzarla?
Grazie.

Di  Anx  (inviato il 25/09/2015 @ 17:36:23)


n. 1


Buongiorno a tutti,
e scusate se mi permetto di usare questo spazio per portare all'attenzione dei lettori di questo sito, che immagino siano per lo più appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, la nostra questione.
Faccio parte di un gruppo di persone che hanno partecipato ai concorsi per l'accesso alle qualifiche iniziali dei Ruoli Tecnici del Corpo di Polizia Penitenziaria da impiegare presso il Laboratorio Centrale del DNA, risultandone idoneo non vincitore.
Mi sorprende il fatto che scarsa sia stata l'attenzione relativamente alla esiguità della dotazione dell'organico destinato al servizio in questione, e vorrei capire se chi già appartiene all'Amministrazione Penitenziaria, vive questa nuova attività come una opportunità oppure come l'ennesimo onere cui dovranno far fronte le già scarse risorse del Corpo.
Potreste considerare questo intervento come il mezzo per destare il vostro interesse finalizzato al raggiungimento di un mero interesse personale, ma vi assicuro che per me, così come per tutti gli idonei non vincitori che hanno partecipato a questi concorsi, sarebbe motivo d'orgoglio poter appartenere al Corpo di Polizia Penitenziaria. Per il Corpo di Polizia Penitenziaria, sarebbe un motivo d'orgoglio possedere più uomini dei Ruoli Tecnici?
Scusate ancora l'intrusione.

Di  aaa  (inviato il 25/09/2015 @ 17:28:48)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.66.254


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione