Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Cambiano i requisiti per andare in pensione


Polizia Penitenziaria - Cambiano i requisiti per andare in pensione

Notizia del 31/12/2010

in Anppe

(Letto 5560 volte)

Scritto da: Lionello Pascone

 Stampa questo articolo


I requisiti di età e somma età anagrafica e anzianità contributiva per pensionamento di anzianità cioè le quote attuali verranno adeguati con gli incrementi della speranza di vita con i parametri connessi agli andamenti demografici, a decorrere dal  1° gennaio 2015.

• Requisito di età per pensionamento di vecchiaia. Lo stesso discorso vale (incrementi della speranza di vita) anche per l’età pensionabile stabilita per la pensione di vecchiaia (attualmente 60 anni per le donne del settore privato e 65 anni per gli uomini) 
• Per le dipendenti del settore pubblico l’età per la pensione di vecchiaia sarà elevata a 65 anni dal 1° gennaio 2012 salvo requisiti più elevati previsti dagli specifici ordinamenti previdenziali.
• Anche il requisito anagrafico per l’assegno «sociale» (la ex pensione sociale) sarà soggetto agli aggiornamenti.
 
SOGGETTI INTERESSATI
I soggetti interessati saranno i lavoratori dipendenti del settore privato e pubblico iscritti all’Inps o all’Inpdap ma anche i lavoratori autonomi.
• La norma del maxi emendamento estende l’adeguamento dei requisiti anagrafici alla speranza di vita e si applica anche ai lavoratori già impegnati in lavori di sottosuolo presso miniere, cave e torbiere, la cui attività è venuta a cessare per la loro definitiva chiusura e che non hanno maturato i benefici specifici previsti dalla disciplina di riferimento. Inoltre, è prevista l’estensione a personale di Forze armate, Forze di polizia, Vigili del fuoco e rispettivi dirigenti. 
• Dopo il dibattito che ha preceduto il varo del maxi‑emendamento, il governo ha deciso di escludere dalla misura i soggetti che maturano 40 anni di contributi a prescindere dal requisito anagrafico. Escluso anche chi deve cessare il lavoro per la perdita del titolo abilitante.
 
MECCANISMO ATTUALE
Sarà un decreto del Ministero dell’Economia e Finanze di concerto con quello del Welfare, a definire le modalità di aggiornamento.
• Il provvedimento andrà emanato almeno 12 mesi prima della data di decorrenza di ogni aggiornamento. 
Nel caso in cui non venisse rispettato il termine o il provvedimento non fosse emanato, questo comporterà una responsabilità di tipo erariale. Il nuovo meccanismo si baserà sugli indici legati all’aspettativa di vita elaborati dall’Istituto nazionale di statistica. A partire dal 2013, infatti, l’Istat sarà chiamato a rendere disponibile entro il 30 giugno dello stesso anno il dato relativo alla variazione nel triennio precedente della speranza di vita corrispondente all’età di 65 anni con riferimento alla media della popolazione residente in Italia. Il dato servirà come base di calcolo per effettuare l’aggiornamento. 
 
SCANSIONE TEMPORALE
La prima data da segnare in rosso sul calendario è il 1° gennaio 2015. A partire da quel momento, infatti, scatterà l’adeguamento alla speranza della vita per i lavoratori che saranno interessati dalla novità contenuta nel maxi‑emendamento. Il secondo aggiornamento scatterà invece il 1° gennaio 2019. 
La scelta è stata motivata con la necessità di uniformare la periodicità temporale del nuovo meccanismo con la procedura prevista per il coefficiente di trasformazione: il parametro in base al quale viene effettuato l’adeguamento dell’importo della pensione annua nell’assicurazione generale obbligatoria e nelle forme sostitutive ed esclusive
Per l’adeguamento del 2019, l’Istat dovrà rendere disponibile entro il 30 giugno 2017 il dato relativo alla variazione dei triennio precedente. Da allora in poi l’aggiornamento avverrà ogni tre anni.
 
LA MODIFICA
I requisiti di età saranno aggiornati incrementando i requisiti in vigore in misura pari all’aumento della speranza di vita accertato dall’Istat in relazione al triennio di riferimento (per il 2015 il triennio di riferimento sarà quello dal 2010 al 2012 mentre per il 2019 sarà quello dal 2014 al 2016). 
Per quanto riguarda la prima applicazione, l’aggiornamento non può in ogni caso superare i 3 mesi e comunque non viene effettuato nel caso di diminuzione della predetta speranza di vita. 
In caso di frazione di mese, il calcolo dell’aggiornamento deve essere effettuato con l’arrotondamento al decimale più vicino. 
Il risultato in mesi aggiuntivi si determina moltiplicando la parte decimale dell’incremento della speranza di vita per dodici. Anche in questo caso, se necessario, si procede a un arrotondamento ma all’unità.
 
NUOVE QUOTE
Il nuovo meccanismo delineato dal maxi emendamento incide anche sui sistemi delle quote in cui si sommano i valori di età anagrafica e di anzianità contributiva.
Per il 2010, la quota per la pensione è 95 per i dipendenti e 96 per gli autonomi iscritti all’Inps. 
Nel 2011, la quota sarà incrementata di un’unità per ciascuna delle due categorie fino ad arrivare al  2013. 
In quella data la quota sarà 97 per i dipendenti (con 61 anni di età anagrafica minima per la maturazione del requisito) e 98 per gli autonomi (con 62 anni di età anagrafica minima).
Quando nel 2015 partirà l’adeguamento alla speranza di vita, l’aggiornamento sarà rapportato ai requisiti di età.
Nel caso in cui il valore sia una frazione di unità, l’aggiornamento viene effettuato con arrotondamento al primo decimale.

Scritto da: Lionello Pascone
(Leggi tutti gli articoli di Lionello Pascone)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.159.209.32


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

10 C’era una volta la sentinella





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

5 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

6 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione