Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Canale 5 offende il Corpo e il Dap “si indigna” …


Polizia Penitenziaria - Canale 5 offende il Corpo e il Dap “si indigna” …

Notizia del 25/03/2014

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 5141 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ormai è diventato un vero e proprio stillicidio … tutte le reti televisive sembrano aver fatto cartello per infilare nelle fiction scene morbose di poliziotti penitenziari corrotti, vigliacchi, assassini e collusi alle mafie.

Evidentemente questo format va di moda ed esporre la Polizia Penitenziaria al pubblico ludibrio paga in termini di ascolti.

Ma più che gli ascolti, a mio parere, quello che induce canali televisivi e case di produzione ad affibbiare al poliziotto penitenziario la parte del villain è la certezza di non subire alcuna conseguenza.

Tant’è che raramente abbiamo visto, e solo in casi accuratamente decontestualizzati dall’Istituzione, carabinieri, poliziotti o finanzieri nella parte del cattivo di turno.

Invece, da un po’ di tempo a questa parte, i poliziotti penitenziari sembrano essere diventati l’archetipo del malvagio e del malfattore.

Perché questa discriminazione?

La risposta, secondo me, è semplice ed elementare: perché tanto la Polizia Penitenziaria non la difende nessuno.

Basti pensare che nell’ultimo gravissimo caso di discredito dell’immagine del Corpo (episodio del 21 marzo di una fiction di Canale 5) la “durissima” reazione del Dap è stata un comunicato  di “Indignazione per la fiction Le mani dentro la città"

Beh che dire … la casa di produzione Tao2 – artefice della fiction – avrà pensato di essere protagonista della pubblicità “ti piace vincere facile”

A me, invece, è venuta in mente una vecchia barzelletta sui gay di tanti anni fa:  "Non ti picchio perché è da uomo, non ti graffio perché è da donna … ma ti odio, ti odio, ti odio!"

Con tutto il rispetto per i gay che, contrariamente al dap, sanno bene come difendere il proprio “pride”.

Provate ad immaginare quale poteva essere, a parti invertite, la reazione del Comando Generale dell’Arma o del Capo della Polizia ….

La verità, nuda e cruda, è che noi siamo figli di un Dio minore e come tali siamo trattati anche dalla televisione.

Ma essere figli di un Dio minore non significa automaticamente essere fratelli o cugini minori … tutt’altro. Noi non siamo secondi a nessuno e – come sempre – difenderemo da soli la nostra dignità, il nostro onore ed il nostro orgoglio di poliziotti a prescindere, anzi nonostante, il dap e tutti quei burosauri che vi abitano.

Il Sappe, qualche giorno fa, ha presentato una querela alla Procura di Roma contro il Corriere della Sera per un video pubblicato su internet che infangava l’immagine del Corpo.

Adesso il nostro studio legale sta valutando eventuali profili di diffamazione nella fiction Il giudice meschino della Rai e presto valuterà anche quelli de Le mani dentro la città di Mediaset.

Dopo di che, come sempre, faremo noi quello che dovrebbe fare e non ha mai fatto il dap … che è ormai un inutile carrozzone senza ruote che non è in grado di spostarsi nemmeno di un centimetro.

 

P.S.

Ad ogni modo la casa di produzione Tao 2 si è, invece, preoccupata di specificare nei credits che:

"Nel corso della lavorazione del film non sono stati inflitti maltrattamenti di alcun genere agli animali. Gli animali di scena sono stati trattati e seguiti da addestratori professionisti che ne hanno garantito la totale incolumità".

Insomma, tutela degli animali si, tutela dell'immagine della Polizia Penitenziaria no.

La differenza, forse, sta nel fatto che noi della Polizia Penitenziaria non possiamo contare su nessun "Addestratore Professionista" degno di questo nome .....

O no ?

 

 
 
 
 
 
 
 

Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Bla bla bla,parole parole parole,quando una produzione si presenta per fare una fiction e mai possibile che nessun dirigente superiore magnifico , ha la briga di leggere il copione ,quindi andare a protestare adesso nn serve a niente solo un po' di publicita da parte del sindacato,che invece di perdersi in queste futili discussioni di dia da fare per fare stare piu 'decentemente i colleghi che combattono nelke sezioni,e mai possibile che agenti appena arruolati siano distaccati a casa loro x due anni ,x poi avere il trasferimento ,quando c'e' gente con 25 anni di galera nn riesce ad avvicinarsi a casa,questi sono i problemi che dovete combattere se ne siete capaci,ma visto che anche dei vostri iscritti godono di questi privileggi nn parlate.

Di  max  (inviato il 30/03/2014 @ 22:25:38)


n. 3


bisogna capire che bisogna cambiare tutto e ingiusto che tutti gli assistenti della banda del corpo hanno avuto il grado e nel carcere non andranno mai a che serve questo avanzamento chiediamo a capece perché poi un assistente capo sputato in faccia da detenuti umiliato da direttori che ci trattano male e nessuno fa niente basta ora chiediamo al sappe basta e ora di muoverci bisogna fare il riordino, e verificare se era il caso che gli ass capo della banda dovevano passare tutti ispettori e non sanno fare un atto di polizia giudiziaria ormai il sappe non lo sa ci sono cose che vanno denunciate per il comportamento di direttori che trattano come animalio i colleghi e giusto che ne dite basta e un corpo di polizia che deve emergere fuori dal carcere

Di  simonedandrea2012@libero.it  (inviato il 27/03/2014 @ 16:56:33)


n. 2


ciao Alessandro ti invio questa pagina scritta da un collega riguardo l'episodio del 21 marzo della fiction di Canale 5 "Le mani dentro la città"
la casa produttrice TAO2.
Potremmo attivarci sindacalmente visto il degrato il decoro e l'immagine riduttiva contro la pelizia penitenziaria? Ti ringrazio
e ti saluto come sempre cordialmente.
Gianfranco ciampi

Di  Gianfranco  (inviato il 26/03/2014 @ 00:59:59)


n. 1


Ottima iniziativa quella di querelare chi ci offende sempre nell'onore e ci fa apparire sempre come un corpo colluso con i delinquenti. Grande sappe, adesso si che rivedo il sindacato di una volta. Avanti così e faremo quello che i nostri dirigenti non hanno mai fatto.

Di  paolo  (inviato il 25/03/2014 @ 16:01:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

184.73.55.221


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 Riordino: tra formiche e grilli lamentosi

3 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Riordino vuol dire mettere ordine

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna





Tutti gli Articoli
1 Concorso imminente per 540 Agenti di Polizia Penitenziaria riservato ai VFP1 e VFP4

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

9 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

10 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario


  Cerca per Regione