Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Cancellieri contro i vertici del DAP: chi vincerà il duello, la padella o la brace?


Polizia Penitenziaria - Cancellieri contro i vertici del DAP: chi vincerà il duello, la padella o la brace?

Notizia del 15/01/2014

in Houston abbiamo un problema

(Letto 2599 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Una cosa è certa, la sfuriata della Cancellieri ai vertici del DAP c’è stata e non è stata da poco. In pochissimi conoscono le parole esatte che il Ministro della Giustizia ha rivolto contro i vertici del DAP, ma il tono non è stato “amichevole”.

In queste ore si rincorrono le voci di lettere di dimissioni, di nomi di eventuali sostituti alla guida del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, di scuse, di smentite… Nulla di certo, però è evidente che un clima come questo al DAP, di panni sporchi lavati quasi in piazza, non s’era mai visto.

Al massimo in passato ci sono state scaramucce tra un Ministro e un singolo Capo DAP per ordini di scuderia politica, per malesseri personali, ma mai così tante persone coinvolte, in così breve tempo e con tale intensità da scavalcare anche le spesse mura del Ministero di via Arenula.

E’ il frutto dei tanti cambiamenti politici avvenuti in così breve tempo che hanno generato un “mostro” come quello che amministra l’intero settore penitenziario in cui siede al vertice un Prefetto promosso a Ministro da un Presidente del Consiglio perennemento in bilico, di un Capo del DAP vicino al Colle, di un Vice Capo del DAP portato in palmo di mano dalla ricca Lombardia, di un altro Vice Capo del DAP espressione della magistratura.

Insomma un papocchio!

In mezzo ci sono speculazioni politiche sulle condizioni di vita di decine di migliaia di persone detenute, condizioni che, in fin dei conti, non interessano niente a nessuno. Altrimenti al problema vero delle carceri, che non è certo il sovraffollamento… ci si sarebbe messo mano già da tempo e le “minacce” dell’Europa non ci sarebbe mai state.

Nei prossimi giorni ci saranno altre indiscrezioni che ci descriveranno retroscena degni del film “Parenti serpenti”. Non sarà facile distinguere la realtà dalla finzione, la verità dalle veline ministeriali, gli articoli giornalistici dalle “soffiate” fatte uscire ad arte proprio dal DAP.

Di sicuro c’è il fatto che il Corpo di Polizia Penitenziaria sarà l’unico a rimetterci sul serio. I problemi delle carceri sono molti e, ripetiamo, non dipendono certo solo dal sovraffollamento che è l’unico pensiero fisso di questi signori. L’unica certezza è che solo il Corpo di Polizia Penitenziaria, con l’impegno e la capacità dei suoi uomini e donne ormai ridotti all’osso, saprà tirare avanti il carrozzone a proprio rischio e pericolo, mentre alle nostre spalle continuerà a consumarsi questo teatrino di sfide tra la Padella del Ministero e la Brace che cova nel DAP.

Chi vincerà il duello? A noi della Polizia Penitenziaria, poco importa.

L’importante invece è che dalle macerie di queste scaramucce ai vertici, prenda finalmente piede la convinzione che se si vogliono risolvere veramente i problemi delle carceri, è indispensabile mettere al centro i problemi e le esigenze dell’unica vera Istituzione che in carcere ci lavora H24/G365: il Corpo di Polizia Penitenziaria!

W la Polizia Penitenziaria!

  

Secondo il sito Dagospia dimissioni di Tamburino, Pagano e Cascini e Mauro Palma nuovo Capo del Dap

 

Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi

 

Nuovo schiaffo alla Polizia Penitenziaria: nessun poliziotto penitenziario nominato nella commissione per elaborare proposte di interventi in materia penitenziaria

 

Continuiamo a nascondere la polvere sotto al tappeto ...

 


Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


IN OGNI CASO LA POLIZIA PENITENZIARIA ORMAI E' IN UNO STATO DI SOPRAVVIVENZA GIORNALIERA. iL PREFETTO CANCELLIERI, QUALE MINISTRO, EVIDENTEMENTE E' INTERVENUTA PER GIUSTA CAUSA.
OLTRE LA SITUAZIONE DEI DETENUTI VI SONO CONTINUI PROBLEMI DEI POLIZIOTTI CHE NON VENGONO NEANCHE RICEVUTI.
NON VOGLIO FARE CASI PERSONALI, MA ATTUALMENTE SONO IN ASPETTATIVA PER MOTIVI DI SALUTE CAGIONATI DAL SERVIZIO. HO TENTATO PIU' VOLTE DI CONFERIRE CON QUESTI DIRIGENTI DEL DAP SENZA RICEVERE ASCOLTO, ANCHE SE VI ERANO E VI SONO PROBLEMI INERENTI IL LAVORO.
BASTI PENSARE AL DANNO, ANCHE ECONOMICO, PRODOTTO PER LA TRASCURAGGINE DI QUALCUNO CHE NON HA LA COMPIACENZA DI VERIFICARE I FATTI CHE SI VERIFICANO.
ANCHE IL SAPPE E' INTERVENUTO A NOVEMBRE CON UNA NOTA BEN PRECISA E DENUNCIAVA AI VERTICI DEL DAP ALCUNI PROBLEMI CHE SI SONO VERIFICATI. QUALE E' STATO L' INTERVENTO DI QUESTI SIGNORI BEN PAGATI ALLA FACCIA DI NOI CONTRIBUENTI???????? PROBABILMENTE NESSUNO.
PERTANTO BEN VENGA UN INTERVENTO DEL MINISTRO, CHE DOVREBBE ALLAGARE IL SUO RAGGIO DI AZIONE NON SOLO CON I VERTICI DEL DAP

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 16/01/2014 @ 00:14:24)


n. 6


non so se posso permettermi e se ritenete ben accetto o inopportuno un contributo esterno, ma vi assicuro che la gente, fuori, muore di fame. dentro, lì dentro, non siete al sicuro, ma almeno il pane lo mangiate. come, purtroppo lo mangia anche chi, al 90% dei casi, sguazza senza fare una mazza negli UFFICI delle direzioni, dei prap e del dap. il ministero non viene portato avanti dalla polpen, ma solo ed esclusivamente da tutti coloro che stanno nelle sezioni, e da tutti, TUTTI, coloro che lavorano, CHE LAVORANO, veramente, con spirito di sacrificio e senso di quel che rimane dello stato. è a loro e solo a loro che, da cittadino, dico GRAZIE. a tutti gli altri dico: smettetela di insultare coi vostri sterili vomiti, i vostri colleghi, i detenuti, e tutto il mondo esterno alla vostra meschina realtà.

Di  filippo  (inviato il 16/01/2014 @ 00:04:28)


n. 5


non me ne frega un bel niente chi ci comanda tanto so tutti uguali a fine mese voglio lo stipendio regolare + lo straordinario che ci fanno fare ho le bollette a fine mese .

Di  atapava'  (inviato il 15/01/2014 @ 22:18:02)


n. 4


per Alessandro e altri

Bravissimo, anche i più volentorosi stanno gradualemente staccando la spina . Mai visto colleghi che in tanti anni non hanno mai mandaTO LA MALATTIA , ADESSO NELL'ULTIMO ANNO 50 , 60, 80 GIORNI DI MALLATTIA ;
ALTRI 4 MESI , ALTRI 5 MESI PER INTERVENTI CHIRURGICI , NON ME NE VOLETE, PROPRIO A PORTATA DI MANO.
In realtà visto che della Polizia Penitenziaria poco importa se non alle AAGG per portare i carcerati da una parte all'altra , cosa cambia se i detenuti stanno in ammasso, se stanno aperti anche di notte o di giorno, se si drogano all'interno del carcere o telefonano con i telefonini e le squadre mobili debbano richiamare le direzioni a seguito di attività d'intercettazione ?
Ma a chi frega niente ? tanto in sezione, c'è il poliziotto penitenziario, c'è il sovrintendete, l'ispettore e così via : SCARICA BARILE , O CARICO DI PORTO .
Io penso meglio curarsi altrimenti ipertensione, tic nervosi, attacchi di panico, rapporti disciplinari, sono all'ordine del giorno . I lecchini , i menzogneri, gli infami, i fannulloni tanto per dirla alla Brunetta , i menefreghisti, gli straffottenti, o gli incassatori di adesioni sindacali con il monopolio del palazzo , responsabili di queste malefatte non pagano mai ; anzi danno anche consigli........... I carceri sono lo specchi della Politica .
WWW il Sappe per l'utilizzo del blog e del confronto , tanto i sindacati gialli , quelli che adorano il palazzo o il padrone hanno timore di dire le cose : VERGOGNA , VERGOGNA

Di  Assistente capo anziano , pensionato.  (inviato il 15/01/2014 @ 16:42:43)


n. 3


Stanno staccando la spina anche i più volonterosi, chi perchè ormai scoppiato chi perchè si è reso conto di essere al limite.
Ma alla fine a nessuno di quelli che potrebbero fare qualcosa frega qualcosa di noi.
Ma fino a che la cosa non si ripercuoterà direttamente su quelle persone non succederà niente.

Di  Alessandro  (inviato il 15/01/2014 @ 14:36:15)


n. 2


Che la Polizia Penitenziaria tiri il carrozzone ogni giorno è evidente, altrimenti altro che statistiche sui suicidi... non avremmo nemmeno il tempo di stare qui a commentare.
Possiamo solo sperare che qualcuno si svegli prima che anche l'ultimo Agente stacchi la spina dal proprio lavoro.
Ne rimangono davvero pochi.

Di  Agente Furioso  (inviato il 15/01/2014 @ 11:33:55)


n. 1


Ma in effetti e' vero , Furioso , della Polizia Penitenziaria non importa niente a nessuno , il sovraffollamento pur essendo un grave problema delle carceri Italiane , non e' solo a logorare gli Uomini e e Donne in Divisa , che 365 giorni all'anno portano addosso questo peso di una pessima gestione centrale delle carceri della penisola .

Sono pochi gli istituti che si salvano strutturalmente , sono pochi gli istituti che espletano il 4 turno , o che non ricorrono alle vertenze sindacali per farsi riconoscere i propri diritti , anche i piu' futili sanciti dalla normativa vigente .

E allora ci che parliamo ?? Furioso : Non per dissentire dal tuo pensiero , ma sei sicuro che la Polizia Penitenziaria ancora una volta , e in eterno ci possa essere la certezza che tiri il carrozzone a proprio rischio e pericolo ???

Ma i Sindacati tutto questo non debbono piu permetterlo ..

Di  markino  (inviato il 15/01/2014 @ 10:46:23)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.157.225.99


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

8 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione