Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Cara dottoressa Simonetta Matone, questa non è "Porta a Porta"


Polizia Penitenziaria - Cara dottoressa Simonetta Matone, questa non è

Notizia del 27/04/2012

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 6625 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


E’ davvero un modo strano quello di rispondere alle note sindacali da parte del DAP, alle Organizzazioni sindacali che sollevano seri problemi di gestione o strutturali relativi alle carceri.

L’ultimo caso è la risposta della dottoressa Matone, famosa per i suoi interventi nella trasmissione di Vespa “Porta a Porta”, al Sappe su alcune questioni legate alla gestione del carcere dell’Ucciardone.
 
Sull’Ucciardone abbiamo scritto tanto: articoli, poesie, commenti a iosa e tutto ci fa propendere per l’ipotesi che l’Ucciardone è un carcere che andrebbe chiuso al fine di ridare dignità alla carcerazione dei detenuti e dignità lavorativa agli agenti. (Leggi tutti gli articoli sul carcere dell'Ucciardone)
 
E’ davvero strano invece il tono delle risposte che la nuova dirigenza del DAP fornisce ai sindacati. Di solito si parte da una nota sindacale che puntualizza alcune problematiche strutturali o di gestione, problemi seri che meriterebbero un approfondimento almeno da parte dell’ufficio ispettivo, o magari da parte di uno dei tanti commissari che si trovano in Sicilia o altrove, incaricati all’uopo.
Una bella ispezione a sorpresa, alla fine della quale il funzionario, possibilmente uno in divisa, relazionerebbe ai superiori del DAP. Ma invece il DAP che fa? Udite, udite ... sui problemi sollevati dalle sigle sindacali chiede notizie al direttore, allo stesso direttore che è stato criticato sindacalmente.
 
Più che ovvio, è lapalissiano che il direttore darà delle risposte che contrastano punto per punto le note sindacali, giustificando il proprio comportamento o i propri ritardi sugli interventi non fatti, annullando di fatto le lamentele, probabilmente giuste, della sigla sindacale.
Ma la cosa più assurda, in questa commedia dai contorni pirandelliani, è che il DAP, nella persona della stimata dottoressa Matone, non fa altro che riportare, nella risposta al Sappe, ciò che riferisce il direttore accusato dalla sigla e quindi: “Tutto a posto, ciò che ha segnalato la sigla, o meglio ciò che segnala da anni, probabilmente è frutto di allucinazioni”.
 
Eppure, a parer mio, sarebbe bastato inviare all’Ucciardone, non dico un Commissario, non dico nemmeno un Ispettore o un Sovrintendente, ma un buon assistente capo con 30 anni di servizio, con qualche nozione di accordo quadro, contratto di lavoro e legge sulla sicurezza dei luoghi di lavoro (ce ne sono tanti ora, grazie alle continue modifiche sulla pensione) con l’incarico di constatare e relazionare direttamente al DAP sulle problematiche segnalate.
 
Invece si preferisce “giocare” ancora, essere elusivi, come dire: “Voi me l’avete segnalato, ma il direttore mi dice che non è così e ha una giustificazione a tutto ... e per me ha ragione il direttore!”
 
Grazie dottoressa. Avevamo proprio bisogno delle sue rassicurazioni, noi poveri poliziotti penitenziari che non avremo mai l’opportunità di partecipare a “Porta a Porta”.
 
 

Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
I familiari delle vittime della Uno Bianca: loro hanno ucciso i nostri cari, che muoiano in carcere
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


insistiamo con le note sindacali, probabilmente, una di queste sere, il plastico dell'Ucciardone apparirà in trasmissione.

Di  Walter E.  (inviato il 28/04/2012 @ 08:38:53)


n. 2


Da quando il Corpo era militare si è chiesto sempre chiarimenti al direttore, anche se questi risulta palesemente responsabile di determinati disservizi e comportamenti all'interno dell'istituto.
In ogni caso sono elementi in più per poter procedere e successivamente poter intervenire in maniera concreta avverso i problemi realmente verificati e accertati dalla stessa Amministrazione.
Questo lo deduco dalla mia esperienza vissuta anche come comandante di reparto all'interno delle carceri.
Mi ricordo di fatti accaduti presso la sede di Ferrara.
In quella circostanza l'Amministrazione addirittura aveva preannunciato al direttore una visita ispettiva a seguito di mie segnalazioni.
Pertanto, perchè imputare alla Dr.ssa Matone delle forme contrarie alle procedure che normalmente si sono sempre usate in via preventiva?
Anche perchè il Vice Capo Dap conosce benissimo l'ambiente penitenziario vista la sua carriera ad iniziare da direttore degli istituti penitenziari e successivamente da magistrato di sorveglianza per anni quando vi erano realtà veramente pericolose per gli operatori penitenziari.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 27/04/2012 @ 23:53:13)


n. 1


..., e sono certo che in fondo in fondo la Dottoressa MATONE ha risposto così suo mal grado!

Di  attilio  (inviato il 27/04/2012 @ 23:02:12)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.174.202


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione