Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Carenza di organico di Polizia Penietnziaria nel carcere di Salerno: interrogazione parlamentare


Polizia Penitenziaria - Carenza di organico di Polizia Penietnziaria nel carcere di Salerno: interrogazione parlamentare

Notizia del 05/04/2016

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 285 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-05572
presentata da
FRANCO CARDIELLO 
martedì 5 aprile 2016, seduta n.603

CARDIELLO - Al Ministro della giustizia - Premesso che:

l'attuale condizione di invivibilità delle carceri italiane e la garanzia di sicurezza delle stesse è stato oggetto di svariati interventi da parte del Sindacato autonomo di Polizia penitenziaria (Sappe), primo sindacato rappresentativo a livello nazionale. A tal riguardo, in particolare, giova segnalare il comprensibile disagio e la preoccupazione che le donne e gli uomini in divisa vivono all'interno della casa circondariale di Salerno;

nell'ultimo anno si sono registrati numerosi eventi critici, con atti di violenza a danno sia dei detenuti che del personale del Corpo di Polizia penitenziaria; ciò è stato favorito anche a seguito di una serie di circolari emanate dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria che prevedono il cosiddetto regime aperto, ovvero garantire l'apertura dei detenuti per almeno 8 ore nei corridoi delle sezioni, senza tener conto che molte delle strutture penitenziarie non consentono tale attuazione di regime, oltre che per l'inadeguatezza degli spazi, anche per la carenza di sistemi di video-sorveglianza;

i sistemi di antiscavalcamento ed antintrusione non sono funzionanti e non risultano all'interrogante verifiche per il sistema d'allarme d'istituto, al fine di garantire adeguati livelli di sicurezza in un carcere che ospita diverse tipologie di detenuti, comprendendo anche 2 sezioni detentive dell'alta sicurezza;

mancano, inoltre, sistemi di automazione dei cancelli nelle sezioni detentive, nei luoghi fondamentali e nevralgici per lo smistamento dei detenuti, allo scopo di ottimizzare l'utilizzo delle poche risorse umane disponibili;

gli organici del personale interno sono carenti di almeno 45 unità, come si può evincere dalla previsione del decreto ministeriale 22 marzo 2013 fissata e definita con apposita tabella del P.R.A.P. (Provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria) Campania del 27 giugno 2014 e come si evince dalle continue denunce del Sappe;

la 6a sezione, ossia" sezione d'isolamento", risulta chiusa da decenni, nonostante siano stati stanziati i fondi per perenni ristrutturazioni che, ad oggi, non sono ancora state ultimate. Tale chiusura rappresenta un forte ostacolo per fronteggiare e gestire situazioni di emergenza, nonché far scontare sanzioni disciplinari previste dall'ordinamento penitenziario per quei detenuti che pongono in essere comportamenti non conformi alle prescrizioni dettate all'interno del sistema penitenziario. Tale "sezione isolamento" risulta necessaria per la tutela della sicurezza dell'intera struttura sotto diversi aspetti, ma anche per i detenuti stessi. Si pensi all'isolamento per motivi sanitari, cui è collegata all'esigenza di salvaguardare la "salute collettiva", oppure all'isolamento per motivi cautelari e giudiziari o di opportunità e sicurezza penitenziaria, a seguito dei numerosi eventi critici che si registrano. Risulterebbe che presso la casa circondariale di Salerno da anni i detenuti sanzionati con l'esclusione dalle attività in comune non eseguono tale provvedimento;

ritenuto che, a quanto risulta all'interrogante:

tutto quanto segnalato è stato oggetto di una nutrita corrispondenza tra il Sappe e gli organi competenti, secondo quanto dichiarato dalla direzione della casa circondariale di Salerno in una nota di risposta al sindacato, in data 12 febbraio 2016. Nella stessa nota la direzione afferma che i superiori uffici sono a conoscenza che allo stato attuale l'istituto salernitano risulta privo di stanze singole disponibili, ove allocare, all'occorrenza, detenuti particolari, come ad esempio coloro che dichiarano il divieto d'incontro con altri detenuti per varie motivazioni;

tra gli obiettivi primari, oltre al trattamento dei detenuti, vi è anche quello di garantire la tutela dei diritti e della qualità lavorativa del personale di Polizia penitenziaria, ossia quello di garantire la sicurezza di chi vi opera, predisponendo gli strumenti idonei per far sì che il personale possa far fronte a determinate situazioni di criticità, che ogni giorno si verificano: questo nella casa circondariale di Salerno risulta alquanto difficile;

considerato che è necessaria un'amministrazione penitenziaria che sia sempre più attenta ai bisogni e al benessere dell'utenza, ma, in egual maniera, deve essere altresì accorta anche alla garanzia della sicurezza e del benessere del personale della Polizia penitenziaria e di altri operatori, come ad esempio nella casa circondariale di Salerno,

si chiede di sapere:

alla luce di quanto esposto, individuate le ragioni ed eventuali responsabilità che hanno reso inutilizzata la 6a sezione della casa circondariale di Salerno, quali utili interventi il Ministro in indirizzo voglia attivare per rendere operativa in tempi brevi la sezione, al fine di ristabilire la giusta esecuzione penale detentiva;

se sia previsto l'invio di unità appartenenti al ruolo di sovrintendenti e ispettori nella struttura citata, al fine di sopperire alle carenze organiche segnalate;

se risulti in corso un'indagine da parte dell'ufficio ispettivo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria sulle questioni descritte in premessa.

(4-05572)


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.119.60


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

8 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere


  Cerca per Regione