Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Cari vecchi Agenti di Custodia - V parte


Polizia Penitenziaria - Cari vecchi Agenti di Custodia - V parte

Notizia del 03/04/2013

in Memoria del Corpo

(Letto 31537 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Cari vecchi agenti di custodia, ricordo tante facce e tanti nomi di appuntati, la spina dorsale del Corpo. Uomini d’esperienza, molto pratici, con una capacità di sopportazione fisica fuori del normale. Ricordo ancora l’appuntato Amato un ometto basso, con la faccia paffuta e i capelli impomatati. Sulle maniche della divisa aveva cuciti degli enormi gradi di appuntato Un appuntato terribile. La notte girava per andare a “caccia”. A caccia di giovani agenti che, inevitabilmente, nel bel mezzo della notte di assopivano crollando esausti sui tavolini di legno messi nei posti di servizio in mezzo al corridoio della sezione.

L’appuntato aveva le scarpe di pezza e scivolava nei corridoi, silenzioso come un serpente; piombava nel posto di servizio e la prima cosa che faceva era mettere la mano sulla seduta dello sgabello per vedere se era caldo. Se era caldo voleva dire che l’agente era rimasto seduto per ore e non aveva girato per la sezione e quindi se finiva bene si beccava un cazziatone, se osavi contraddirlo era rapporto disciplinare assicurato. Se poi dormivi e non lo sentivi arrivare allora erano guai; ma poi finiva sempre che non ti rovinava e si limitava a scrivere nel suo rapporto che l’agente era “leggermente assopito”.

Dicevano che l’appuntato Amato faceva parte della “Vecchia Zimarra” e nella mia immaginazione di giovane studente appena diplomato credevo che la Vecchia Zimarra fosse un’organizzazione segreta o un’associazione di ex combattenti; in realtà scoprii poi, che la zimarra altro non era che un lungo e largo cappotto, il cappotto d’ordinanza dia tanti anni prima che veniva chiamato dagli agenti Vecchia Zimarra, lo stesso cappotto che nella romanza della Boheme di Puccini viene impegnato al Monte di pietà, da Colline,  per raggranellare qualche soldo e procurare un minimo di conforto a Mimì morente.

E così i giovani agenti di custodia, quando c’era di servizio di notte l’appuntato Amato si ingegnarono a buttare del sale nei pressi del cancello d’ingresso della sezione, di modo che, l’appuntato Amato con le sue dannate scarpe di pezza schiacciando il sale, avrebbe procurato quel tanto di rumore da mettere sul ci va là l’agente di sezione.

Si arrabbiava l’appuntato Amato per queste furbizie, poiché il suo carniere di rapporti disciplinari ogni notte era sempre più vuoto. Anche lui da giovane “guardia” aveva subito delle angherie e siccome aveva un carattere forte aveva osato ribellarsi ad un Tintu Maresciallo; ribellarsi era una parola enorme, era solo chiedere di vedersi rispettato in servizio, era solo chiedere orari umani, era solo chiedere un Riposo dopo un mese di lavoro. Ebbene a queste sue giuste rimostranze, la reazione del Maresciallo Comandante era stata abnorme. Bollandolo come un “mormoratore”, una specie di sovversivo che avvelenava le menti dei compagni, gli fece trovare la “cassa in portineria” ed un foglio di marcia con destinazione la Colonia Agricola dell’isola di Capraia. No, non è una leggenda la cassa in portineria. Te la facevano trovare veramente, quella tua bella cassa di legno con tutto il vestiario personale che ti avevano consegnato a fine corso e che si teneva ai piedi del letto in caserma. Elemento non gradito. Si dava ordine che la “guardia” non entrasse più in Istituto e gli si risparmiava anche la fatica di sistemare la cassa e scenderla in portineria dalla caserma.

Questi erano i risultati della disciplina feroce e dei giudizi superficiali e affrettati sui subordinati, a cui erano sottoposti i cari vecchi agenti di custodia.


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Caro nuvola rossa mi hai fatto ricordare i bei tempi di giovane agente, ricordo bene le scarpe di pezza o meglio da ronda e il vecchio cappotto lungo grigioverde essendo io arruolatomi nel '76. Le interminabili notti fredde e qualche collega che stanco di aspettare il cambio alle 8 sul muro perche magari proprio quella mattina c'era la "perquisa" scaricava in aria il caricatore del caro vecchio mab . Un saluto a chi ha fatto parte del 51' corso parma Pino 57

Di  pino  (inviato il 08/03/2014 @ 09:13:59)


n. 3


Io li ho vissuti mi sono arruolato nel82 ho visto tanti colleghi rovinati dai comandanti tanta disperazione pianti gente che si congedava agenti che col suo stipendio manteneva la famiglia di origine e un rapporto gli davano20giorni di secondo grado lascia perde e triste solo a ripensare a quei tempi

Di  Alessandro  (inviato il 17/04/2013 @ 23:46:52)


n. 2


......viva la sincerità...pienamente d'accordo con te

Di  controcorrente  (inviato il 04/04/2013 @ 00:21:46)


n. 1


che bei ricordi....si che allora si filava dritti e non c'era lo "sciallo" di oggi (tradotto lassismo,menefreghismo e prepotenza dei giovani di oggi....

Di  uri max  (inviato il 03/04/2013 @ 21:28:05)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.183.188


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

4 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

7 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

8 Riordino vuol dire mettere ordine

9 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

10 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

6 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

7 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

8 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

9 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

10 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione


  Cerca per Regione