Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Caso Cucchi: la logica del capro espiatorio


Polizia Penitenziaria - Caso Cucchi: la logica del capro espiatorio

Notizia del 13/11/2014

in Il caso.

(Letto 1413 volte)

Scritto da: Luca Pasqualoni

 Stampa questo articolo


Tra le tante aberrazioni che la nostra società presenta oggi vi è certamente anche quella della giustizia mediatica, dal momento che i media entrati prepotentemente nel processo, e il pensiero non può che correre “A un giorno in Pretura”, hanno finito per divenire essi stessi processo, tanto che la verità mediatica ha finito per soppiantare e soverchiare la verità processuale, soprattutto quando nella vicenda giudiziaria irrompono inveterati stereotipi, frutto di preconcetti ideologici, di convinzioni religiose, di convinzioni etiche, di convinzioni politiche, di locuzioni semantiche di indubbia potenza comunicativa,   e via dicendo.

E così, di fronte alla gigantografia che mostra segni che rimandano ad un “pestaggio” su un corpo di per sé fragile, l’equazione secondino-aguzzino si impone prepotentemente agli occhi del quisque de populo (cantanti compresi) che di quegli archetipi è forse vittima inconsapevole.

Eppure, sul caso Cucchi, se per un certo verso lo Stato ha perso perché non è riuscito (ancora) a trovare gli autori delle percosse, per altro verso lo Stato, quello di diritto, ha retto di fronte a una pressione mediatica e popolare dirompente che voleva a tutti costi un colpevole, anche se accertato innocente: la logica del capro espiatore è sempre dietro l’angolo per un Paese che si professa cattolico .

Rammento in merito quell’adagio popolare per cui è meglio un colpevole fuori, piuttosto che un innocente dentro,  sul quale credo che tutti empaticamente concordino.

Allo stato, quindi, le Corti d’Assise di Roma, in primo e secondo grado, composte da 8 giudici, di cui sei di estrazione popolare e due togati, hanno decretato l’innocenza con formula piena perché il fatto non sussiste, sulla base del copioso mosaico probatorio raccolto, di tutti gli imputati per la morte di Stefano Cucchi, affermando, sotto tale profilo, la vittoria dello Stato di diritto per cui non può essere affermata nessuna responsabilità penale quando la stessa non possa essere accertata oltre ogni ragionevole dubbio: del resto, giudizi sommari, celeri e preconfezionati sono una tipica espressione delle società primitive, dell’integralismo religioso, del fanatismo politico, dei tribunali speciali e soprattutto del pre-giudizio e, quindi, da ripudiare con assoluta veemenza.

 Aspettiamo, dunque, con serenità che sulla vicenda si pronuncino i giudici di legittimità e che la Procura della Repubblica di Roma, in persona del suo Procuratore Capo, valuti se riaprire o meno le indagini,  magari scandagliando orizzonti investigativi non ancora esplorati, affinché il senso di giustizia sia finalmente appagato sia per la società che per la famiglia del giovane Cucchi, di indubbia combattività.

 

 


Scritto da: Luca Pasqualoni
(Leggi tutti gli articoli di Luca Pasqualoni)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.167.149.128


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

5 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

6 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione