Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Cattura di Perrone, parla il Comandante di Lecce Riccardo Secci: Polizia Penitenziaria esemplare, ringrazio i miei uomini


Polizia Penitenziaria - Cattura di Perrone, parla il Comandante di Lecce Riccardo Secci: Polizia Penitenziaria esemplare, ringrazio i miei uomini

Notizia del 11/01/2016

in Orgoglio della Polizia Penitenziaria

(Letto 4866 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


A poche ore dall’arresto del latitante Fabio Perrone, il commissario Riccardo Secci, comandante della Polizia Penitenziaria di Lecce, è soddisfatto per il lavoro svolto dai suoi uomini. E’ già divenuta leggendaria la frase pronunciata al momento dell’arresto: “Triglietta sei fritto!”.

“Voglio ringraziare i miei uomini, oggi abbiamo chiuso una ferita aperta. E’ stata scritta una bella pagina dal punto di vista professionale”. A poche ore dall’arresto del latitante Fabio Perrone, il commissario Riccardo Secci, comandante della Polizia Penitenziaria di Lecce, non nasconde la propria soddisfazione.

Celati dietro i modi gentili e lo sguardo fiero ci sono oltre due mesi di lavoro incessante in cui gli agenti di Polizia Penitenziaria hanno svolto una capillare attività investigativa con i colleghi della polizia e dei carabinieri, sotto il coordinamento del NIC (Nucleo Investigativo Centrale) e dell’autorità giudiziaria. Dal giorno dell’evasione la Penitenziaria ha voluto essere in prima linea nella cattura del pericoloso latitante, con turni di lavoro H24, nonostante i carichi di lavoro e un organico ridotto. L'arrivo di Perrone nella casa circondariale di Borgo San Nicola è stato accolto da un lungo applauso di tutto il personale.

Arrivo di Fabio Perrone in carcere (primi video) dopo la cattura da parte della Polizia Penitenziaria

“La fuga – ha spiegato Secci – è stato un incidente di una gravità inaudita, ma abbiamo lavorato incessantemente per rimediare a quell’avvenimento. Non bisogna dimenticare che quel giorno un nostro agente è rimasto ferito e ha rischiato di esser ucciso, lanciandosi a mani nude contro un uomo armato, che non ha avuto esitazione nel fare fuoco”. Oggi quell'agente, che porta ancora sul corpo i segni di quella mattinata di sangue muovendosi con un bastone, ha voluto essere presente in questura con i suoi colleghi. 

Sulla spettacolare evasione dal “Fazzi” il comandante ha voluto precisare che non vi è stata alcuna sottovalutazione della figura di Perrone, che al momento del trasferimento in ospedale e quindi dell’evasione non era un detenuto classificato come ad “alta sicurezza”. Nei mesi trascorsi nel penitenziario leccese, infatti, aveva palesato un comportamento e una condotta regolare, senza creare mai alcun problema, socializzando poco con gli altri detenuti. La fuga era avvenuta in pochi istanti, il 42ernne si era lanciato sull’agente della Polizia Penitenziaria, aveva letteralmente strappato la fondina e ne era nata una violenta colluttazione in cui Perrone aveva poi sparato.

Conferenza stampa cattura di Fabio Perrone - Comandante del carcere di Lecce Commissario di Polizia Penitenziaria Riccardo Secci
(Conferenza stampa cattura di Fabio Perrone - Comandante del carcere di Lecce Commissario di Polizia Penitenziaria Riccardo Secci - Foto Lecceprima.it)

“Da allora - ha commentato Secci – abbiamo rivisto e rafforzato le procedure di traduzione e trasferimento dei detenuti, aumentando i criteri di sicurezza e analizzando ogni potenziale fattore di rischio. Non bisogna dimenticare che ogni detenuto è valutato da un pool di esperti”. Perrone sarà ora sottoposto al cosiddetto regime di sorveglianza particolare (articolo 14 bis), che prevede isolamento assoluto, sorveglianza continua in una cella priva di tv. Probabile in futuro il trasferimento in un’altra struttura penitenziaria.

E’ stata una brillante operazione per la quale esprimo vivo apprezzamento a nome di tutto il Sappe”, il commento di Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria. “E’ importante evidenziare che il personale della Polizia Penitenziaria ha operato in maniera esemplare. La cattura a Trepuzzi, paese d’origine, è stata condotta in maniera perfetta dal punto di vista operativo, con grande professionalità e nella massima discrezione e sicurezza. Rivolgo un convinto apprezzamento agli uomini del Nic e della Polizia Penitenziaria di Lecce che hanno partecipato attivamente alle indagini ed alla cattura del soggetto. Anche questa delicata operazione di servizio ci da l’opportunità di evidenziare le accresciute quotidiane capacità operative della Polizia Penitenziaria in materia di lotta e contrasto alla criminalità”.

lecceprima.it

Traduzioni Polizia Penitenziaria e arresto Perrone: i vertici del DAP ascoltino chi, tutti i giorni, rischia in prima persona

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Certo che scrivere..."notizie danno la notizia circa....", non è da tutti.
Meno male che sono solo una umile guardietta senza pretese! ehehehehehehe

Di  Ass.te Capo Catarella  (inviato il 12/01/2016 @ 21:47:12)


n. 1


Notizie danno la notizia circa un possibile suicidio di Perrone.
Spero non accada mai, perchè pagheremmo sempre noi e poi perchè è sempre un essere umano, nonostante quello che ha fatto.
Piuttosto, spero affronti DA "VERO uomo"....(ma nutro seri dubbi lo sia), ii processo e tutto quello che ne consegue a chi ha messo in atto una condotta simile, uccidendo quasi un padre di famiglia.
Perrone....mi spiace dirlo.....fortuna tua che il collega non sia morto!!!!!!!!!!
Adesso fatti la galera, impara a fare l'uomo se ci riesci soprattutto non rompere la minc.... d'ora in poi!
Baci a tutti i colleghi di Lecce dalla Sicilia, siete l'orgoglio nazionale di questo Corpo così tanto bistrattato.
Un abbraccio al Comandante Secci

Di  Ass.te Capo Catarella  (inviato il 11/01/2016 @ 12:03:53)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

6 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione