Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Centri di prima accoglienza, istituiti con decreto legislativo 28 luglio 1989 n. 272.


Polizia Penitenziaria - Centri di prima accoglienza, istituiti con decreto legislativo 28 luglio 1989 n. 272.

Notizia del 19/04/2016

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 579 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-02783
presentata da
FRANCO CARDIELLO 
martedì 19 aprile 2016, seduta n.609

CARDIELLO - Ai Ministri della giustizia e del lavoro e delle politiche sociali - Premesso che:

i centri di prima accoglienza, istituiti con decreto legislativo 28 luglio 1989 n. 272, ospitano, fino all'udienza di convalida, i minorenni arrestati o fermati e i minorenni condotti a norma dell'art. 18-bis comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica 22 settembre 1988 n. 448;

tali centri devono istituzionalmente garantire la permanenza dei minori nelle proprie strutture, senza assumere le connotazioni specifiche degli apparati carcerari. Pertanto, in quest'ottica, non possono essere situati all'interno d'istituti penitenziari per minori e, ai sensi dell'art. 9 del decreto legislativo n. 272 del 1989, sono istituiti, ove possibile, presso i tribunali per i minorenni;

fino ad oggi, per la conduzione dei centri di prima accoglienza e delle comunità della giustizia minorile, a causa della mancanza di personale specializzato, il Dipartimento per la giustizia minorile ha stipulato convenzioni con comunità pubbliche o private, nonché con associazioni o cooperative operanti nel campo del disagio adolescenziale, purché riconosciute ed autorizzate dalla regione territorialmente competente: si tratta di personale appartenente al cosiddetto privato sociale;

il centro di prima accoglienza (CPA) femminile di Roma, situato in via Virginia Agnelli, fin dalla sua istituzione, è stato gestito con personale appartenente al cosiddetto privato sociale. I compiti a cui hanno fatto fronte sono consistiti principalmente in attività di sorveglianza sia diurna che notturna, di assistenza educativa e di animazione: operatrici che di fatto hanno sostituito il carente personale organico in ulteriori compiti lavorativi come il piantonamento in ospedale delle detenute minorenni ed il loro eventuale accompagnamento presso le comunità oppure presso gli istituti penali per minorenni e/o la riconsegna delle minori arrestate/fermate ai genitori;

per lo svolgimento di tale servizio, 24 ore al giorno, per 365 giorni all'anno, sono state utilizzate negli ultimi anni 6 operatrici. Al riguardo, si riportano qui di seguito i contenuti degli attestati redatti dai direttori pro tempore del CPA femminile "con la quale hanno attestato l'ottima preparazione, il senso di responsabilità e le capacità relazionali delle operatrici stesse";

si rappresenta, inoltre, che l'organico (9 agenti) del centro di prima accoglienza femminile di Roma è stato costituito ultimamente, a seguito di 2 interpelli, per 7 agenti di Polizia Penitenziaria femminile, oltre a 2, già presenti presso la struttura, mentre il servizio fino al 31 marzo 2016 è stato svolto da sole 6 operatrici;

il 31 marzo del 2016 il Dipartimento della giustizia minorile non ha autorizzato il rinnovo della convenzione, licenziando le 6 operatrici impegnate,

si chiede di sapere quali utili interventi i Ministri in indirizzo intendano adottare per salvaguardare il diritto al lavoro delle 6 operatrici e la professionalità acquisita.

(3-02783)


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.130.145


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione