Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Colpo mortale alla sicurezza delle carceri: Il DAP chiude le Centrali Operative Regionali


Polizia Penitenziaria - Colpo mortale alla sicurezza delle carceri: Il DAP chiude le Centrali Operative Regionali

Notizia del 30/03/2017

in Houston abbiamo un problema

(Letto 8490 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Martedì scorso si è tenuta a Roma, presso il DAP, la riunione sulla ventilata chiusura delle Centrali Operative Regionali della Polizia Penitenziaria, presieduta dal direttore generale del personale del DAP, Pietro Buffa, ideatore della proposta.

A nostro avviso l’Amministrazione Penitenziaria si sta prodigando per dare un colpo mortale alla sicurezza delle carceri e ai servizi operativi del Corpo di Polizia Penitenziaria predisponendo, unilateralmente!, la chiusura delle Centrali Operative Regionali della Polizia Penitenziaria, che sono presidi di sicurezza sul territorio. Chiediamo al Ministro della Giustizia Andrea Orlando di fermare questo scempio, che farebbe tornare il Corpo indietro di trent’anni e minerebbe l’identità stessa di un Corpo di Polizia dello Stato.

Non si può promettere più sicurezza e poi chiudere presidi di legalità sul territorio.

A Buffa il SAPPE ha chiesto di sapere in quale direzione intenda andare l’Amministrazione Penitenziaria, che con questa scellerata proposta di chiudere le Centrali Operative Regionali - CC.OO.RR - delegittima il ruolo di Corpo di Polizia dello Stato alla Polizia Penitenziaria, facendole fare un triplice salto all’indietro, mortificando le professionalità acquisite e la specificità del servizio delicato ed importante, svolto anche con un considerevole dispendio di risorse finanziare per il personale e le strutture in uso.

Non va dimenticato, infatti, che il personale delle CC.OO.RR è stato formato per il servizio che svolge e la loro realizzazione stessa ha assolto a diverse esigenze organizzative del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, che a livello nazionale ha istituito la Centrale di coordinamento con compiti di pianificazione, programmazione, coordinamento e controllo. Le strutture regionali si avvalgono di una rete di ponti radio attraverso i quali con un sistema criptato possono essere seguite tutte le operazioni di smistamento e distribuzione dei detenuti nelle diverse fasi della reclusione. A loro è demandato il servizio di controllo dei sistemi di allarme delle carceri e si avvalgono dell'ausilio delle centrali operative anche i servizi di traduzione e di sicurezza da esse coordinate. 

Non è un caso, infatti, che proprio il DAP, nell’indicare le attività delle CC.OO.RR, diede la nozione dei "servizi di sicurezza", con lo scopo di rendere una regola di trattamento unitaria per tutte le attività rientranti nella fattispecie: sono stati compresi nella categoria tutti i servizi di polizia di sicurezza del Corpo di polizia penitenziaria (tutela e scorte, attività investigativa ecc.) che possono usufruire e usufruiscono del supporto delle centrali”.

Ora tutto questo viene messo repentaglio dalla ennesima “cervellotica” decisione del DAP, che evidentemente fatica a “digerire” che il Corpo di Polizia Penitenziaria è un Corpo di Polizia dello Stato a tutti gli effetti e che vorrebbe farci tornare all’era “delle stellette militari”.

Il SAPPE si appella al Ministro della Giustizia Andrea Orlando perché blocchi questa scellerata proposta” e ha preannunciato iniziative di protesta in tutta Italia.

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Alfonso Bonafede, chi è il ministro della Giustizia proposto da M5S e Lega
Un busto di Giovanni Falcone al carcere di Massama
I radicali difendono la Direttrice di Poggioreale:Pessimo il servizio delle Iene. La cella zero non esiste più
Video intervista Teleroma 56 a Maurizio Somma Segretario Regionale (sappe)
Braccialetti anti-stalker: Fastweb spiega come funzionano.
Violenza a Poggioreale, il cappellano: Ingiusto accusare la polizia di abusi
Totoministri: ecco il possibile ''listone'' del Governo Lega-5 Stelle. Alfonso Bonafede ‘corre’ per il Ministero della Giustizia
Fiammetta Borsellino accusa il DAP: ignorata la richiesta di incontro con i boss Graviano


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 9


Basterebbe rivedere le piante organiche, dove in certe piccole realtà ci sono più agenti che utenti!

Di  Pantarei  (inviato il 03/04/2017 @ 20:09:46)


n. 8


Sono più importanti i spacci della sicurezza roba da matti e dopo dicono che i matti sono al manicomio.

Di  Anonimo  (inviato il 02/04/2017 @ 20:20:30)


n. 7


Buonasera a tutti,scusate cari colleghi ma purtroppo non posso più fare finta di niente a questo abbandono sulla nostra sicurezza da parte dei nostri dirigenti che pensano soltanto a fare i manager e riempirsi le tasche di premi, con le conseguenze che soltanto noi polizia penitenziaria conosciamo e ogni giorno affrontiamo vivendo in luoghi di lavoro che sono fatiscenti e insicuri di tutto... Mi chiedo soltanto ma tutti i colleghi che lavorano ai nuclei traduzioni che cosa stanno pensando di fare dopo che i nostri dirigenti hanno deciso di chiudere un loro punto di riferimento? Voglio proprio vedere a chi chiameranno quando rimarranno a piedi con questi mezzi che non passano nemmeno la revisione e comunque continuano a camminare in culo alla sicurezza di tutti! Dimenticavo l'importante e' che guadagnano bene! Contenti loro...

Di  Anonimo invisibile  (inviato il 02/04/2017 @ 17:10:59)


n. 6


Purtroppo con una classe Dirigente impropria, che ne detiene il potere, ostile da sempre a qualsiasi ippotesi di innovazione e di proiezione all'esterno oltre le 4 mura delle diverse attività di servizio e delle articolazioni del Corpo, continua ostinatamente anche con la complicità dei vertici PoliticI compiacente, con lla disarticolare e distruggendo tutte le specializzazioni e le strutture di supporto ai servizi esterni ed interni, in questo caso, indispensanile per la sicurezza durante la movimentazione e gli spostamenti dei mezzi e uomini della Polizia Penitenziaria sul territorio.

Di  Angelo anonimo  (inviato il 01/04/2017 @ 22:34:20)


n. 5


piano piano si stà realizando il sogno eterno della sinistra, smantellare la polizia penitenziaria , preticamente ci stanno facendo diventare dei secondini , apri chiudi , il paradosso poi dei detenuti liberi nelle sezioni e gli agenti rinchiusi per 8 ore in dei box a guardare dei monitor senza neppure una finestra, vedi la luce quando smonti dal servizio . Che schifo e quanta ipocrisia anche dei finti sindacalisti , ma la colpa è solo degli agenti che si prostituiscono , addirittura c'è chi paga due tessere di sindacati diversi . sono deluso arrabiato e schifato .

Di  salvatore  (inviato il 01/04/2017 @ 20:39:02)


n. 4


Dovrebbero vergognarsi..........

Di  Car  (inviato il 30/03/2017 @ 23:36:51)


n. 3


Incredibile danno la gestioni dei bar spacchi al personale di polizia penitenziaria per poi dare il corpo mortale alla sicurezza delle carceri .

Di  Anonimo  (inviato il 30/03/2017 @ 21:00:56)


n. 2


Che chiudano tutto a questo punto e stop.
Invece di progredire si torna all'epoca della pietra.
uno schifo totale.

Di  Pio Bove  (inviato il 30/03/2017 @ 21:00:19)


n. 1


Mi viene da ridere, un sacco di denaro pubblico, in fumo, in Sardegna non è stata mai usata, i vincitori del bando per le centrali operative, ancora aspettano l'impiego. I sig. Dirigenti senza divisa, paghino il dovuto per questo sgarbo.

Di  Piermattia  (inviato il 30/03/2017 @ 17:38:27)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.81.78.135


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

4 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

5 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

6 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

7 La perquisizione straordinaria

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto





Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

6 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

7 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

8 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

9 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

10 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"


  Cerca per Regione