Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Concorso 397 educatori area C Ministero della Giustizia - interrogazione parlamentare


Polizia Penitenziaria - Concorso 397 educatori area C Ministero della Giustizia - interrogazione parlamentare

Notizia del 28/06/2012

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 13543 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro della giustizia - Per sapere - premesso che: 

l'interrogante, in data 2 dicembre 2008, ha presentato l'atto di sindacato ispettivo numero 4-01780,ancora senza risposta, con cui si sollecitava il Governo a intervenire assumendo tutti coloro che superarono il concorso pubblico per esami a 397 posti nel profilo professionale di educatore, area C, posizione economica C1 indetto con P.D.G. 21 novembre 2003 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 16 aprile 2004; 

dopo ben quattro anni di procedura concorsuale, il 15 dicembre 2008 sul bollettino ufficiale del Ministero della giustizia n. 23, è stata pubblicata la graduatoria ufficiale definitiva del suddetto concorso e sul bollettino ufficiale del Ministero della giustizia n. 12 del 30 giugno 2009 è stata avviata la procedura di assunzione soltanto dei primi 86 vincitori del concorso a cui seguirono altri 16 vincitori, come da bollettino ufficiale n. 16 del 31 agosto 2009; 

il 12 aprile del 2010 è avvenuta l'assunzione dell'ultima tranche rimanente, ovvero dei restanti 295 vincitori e in tale data, con qualche aggiunta successiva, sono emerse ben 44 rinunce tra i vincitori che immediatamente avrebbero potuto essere coperte tramite scorrimento della vigente graduatoria; 

solo dal marzo 2012 si è proceduto all'assunzione dei restanti vincitori delle procedure concorsuali - le cui nomine erano sospese da quasi due anni - tra cui i 44 ex educatori C1 e i 32 ex educatori C2 (questi ultimi vincitori del concorso pubblico per esami a 50 posti nell'area C, posizione economica C2, profilo professionale di educatore, indetto con PDG 23 novembre 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - IV serie speciale - «concorsi ed esami» n. 30 del 16 aprile 2004); 

lo scorrimento della graduatoria del concorso C1 è giunto al 471esimo posto; restano altri 416 idonei (in totale sono 887 tra cui 471 vincitori e 416 idonei); 

la legge 26 novembre 2010, n. 199, all'articolo 5, ha previsto un necessario e imprescindibile «adeguamento numerico e professionale della pianta organica del corpo della polizia penitenziaria e del personale civile del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria del ministero della giustizia anche in relazione all'entità numerica della popolazione carceraria e al numero dei posti esistenti e programmati nonché al numero dei condannati in esecuzione penale esterna»; 

stando a quanto emerge da uno studio condotto da Carcere Possibile Onlus, ad oggi il rapporto educatore/detenuti - su una popolazione carceraria di circa 67.000 detenuti - è di circa 1/1000 pertanto le possibilità che un educatore incontri un detenuto si attesta circa ad una all'anno, tempo evidentemente inadeguato per costruire un progetto rieducativo serio, condiviso ed efficace. L'impossibilità di tali interventi, generato da un'insufficienza numerica di educatori, rende, nella maggior parte dei casi, fallimentare l'esperienza carceraria nella sua componente riprogettuale dell'agito del detenuto e del suo corretto reinserimento nel tessuto sociale, disattendendo, per di più, il dettato costituzionale articolo 27 della Costituzione con un danno alla società enorme per gli alti tassi di recidiva; 

allo stato attuale - come da pianta organica aggiornata al 31 gennaio 2012 pubblicata dalla sezione statistica dell'ufficio per lo sviluppo e la gestione del S.I.A. - mancherebbero negli istituti di pena 413 educatoripenitenziari (funzionari con professionalità giuridico-pedagogica area III) ossia il 60-65 per cento del personale. Pochi educatori significa poche relazioni da inviare alla magistratura di sorveglianza, udienze rinviate per ottenere i benefici della legge 354 del 1975, impossibilità di attuare il trattamento, inasprimento delle condizioni di detenzioni. Tuttavia un simile adeguamento non sarà mai possibile senza un apposito piano straordinario di assunzioni di nuove unità che ne specifichi i tempi di attuazione e le modalità di finanziamento, escludendo, quindi, il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (DAP) dalla riduzione della pianta organica e dal blocco delle assunzioni; 

sovraffollamento, carenza di spazi, esiguità degli organici degli operatori penitenziari, comprovano la sussistenza di un collegamento tra le condizioni della vita detentiva e la produzione della violenza negli istitutipenitenziari nelle due forme dell'auto e dell'etero aggressività; 

il piano carceri non può ripartire, come sostenuto da più parti, curando soltanto l'aspetto custodiale e strutturale, ma ha il dovere di affiancare immediatamente ad esso il principio costituzionale della rieducazione cominciando dall'assunzione di ulteriori unità di educatori da assorbire dalla graduatoria ancora in vigore per colmare le deficienze del sistema penitenziario per una maggiore vivibilità e umanità dei detenuti ma anche per la salute degli altri colleghi educatori che sono oberati di compiti viste le continue richieste dei detenuti molte volte tardivamente o addirittura non prese in considerazione -: 

se non intenda procedere a un adeguamento delle piante organiche così da garantire una piena applicazione dell'articolo 27 della Costituzione; 

se non intenda attivare tutti gli adempimenti necessari affinché il dipartimento dell'organizzazione giudiziaria proceda - nell'ambito delle assunzioni già autorizzate per personale da destinarsi agli uffici giudiziari, per l'anno 2011, e per quelle ancora da autorizzare, in riferimento agli anni a venire - alla prioritaria utilizzazione, partendo dalla posizione n. 471, della graduatoria degli idonei ex educatori C1, del concorso a 397 posti di educatore penitenziario, pubblicata il 15 dicembre 2008 sul bollettino ufficiale del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, la cui validità è stata prorogata al 31 dicembre 2012; 

se non ritenga opportuno - in caso di impossibilità riguardo all'assunzione nella qualifica di educatori penitenziari presso il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria - che venga conseguito lo scorrimento della graduatoria in esame con impiego della stessa presso altri dipartimenti del Ministero della giustizia ad esempio inserendo gli educatori penitenziari nell'ambito del dipartimento dell'organizzazione giudiziaria (DOG) con qualifica di cancellieri all'esecuzione penale vista l'affinità del lavoro svolto e considerata l'esiguità numerica di questa importantissima figura professionale tra l'altro a strettissimo contatto con gli educatori penitenziari, la polizia penitenziaria ed il magistrato di sorveglianza.
 
Interrogazione a risposta scritta 4-16768
presentata da ANTONIO DI PIETRO 
giovedì 28 giugno 2012, seduta n.658

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata
Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni
Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso
Tre Poliziotti penitenziari feriti da un detenuto con forbici affilate appositamente
Carceri italiane ed edilizia penitenziaria: al massimo si da una ritinteggiata
Nuovo carcere a Nola: in scadenza il bando per la realizzazione
Chiso l''OPG di Montelupo Fiorentino: consiglieri comunali accusano sprechi e disagi
Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.164.67


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

10 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

8 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione