Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Concorso esterno 271 Vice Ispettori: il Consiglio di Stato conferma l'ordinanza del Tar che sospende la Commissione d'esame.


Polizia Penitenziaria - Concorso esterno 271 Vice Ispettori: il Consiglio di Stato conferma l'ordinanza del Tar che sospende la Commissione d'esame.

Notizia del 30/08/2012

in Houston abbiamo un problema

(Letto 10789 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria perde anche il secondo round (o forse dovremmo dire l'ennesimo) sulla vicenda della nomina di dirigenti in pensione nella Commissione di esame del concorso pubblico a 271 posti per Vice Ispettore della Polizia Penitenziaria.

Il 29 agosto scorso, infatti, il Consiglio di Stato chiamato ad esprimersi sul ricorso avverso la sospensione della Commissione sancita dal Tar del Lazio in data 5 luglio 2012, ha respinto l'appello costatando la mancanza di "adeguato fumus boni juris" nelle motivazioni addotte dal ricorrente Dipartimento.

L'ordinanza del Consiglio di Stato, contrariamente a quanto si aspettavano al Dap, non lascia presagire niente di buono per il prosieguo dell'iter giurisdizionale della vicenda.

Al di là di una specie di Maledizione di Montezuma che sembra aleggiare su questo sfortunato concorso (ricordiamo che è stato bandito nel 2003 e, a dieci anni di distanza, non vede ancora la fine) ribadiamo ancora una volta che a questo punto - a nostro avviso - l'unica strada da intraprendere per il Dap, in fase di autotutela, è quella di richiamare tutti i ricorrenti davanti ad un altra commissione per ripetere l'esame orale, consentendo a tutti coloro che lo supereranno di essere avviati al corso, ferma restando l’intoccabilità del diritto acquisito da coloro che sono già idonei.

In altre parole, dovranno essere avviati al corso tutti quelli che hanno superato l’esame orale in prima o in seconda battuta.

Personalmente non intravedo alcuna altra soluzione, considerato che nel 99,99 % dei casi la pronuncia sulla sospensiva anticipa in qualche modo l’orientamento del Tribunale Amministrativo nel merito, ovverosia quando il Tar ha espresso un giudizio in fase cautelare difficilmente cambierà idea nella fase di merito (per chi non lo ricordasse l'udienza di merito è stata fissata dal Tar Lazio al 13 gennaio 2013). E come stiamo commentando in questa sede, non sembrano più esserci nemmeno i margini per un eventuale ricorso al Consiglio di Stato.

Nemmeno a pensare, infine, all’eventuale annullamento del concorso (o anche solo della prova orale) perché una tale evenienza porterebbe inevitabilmente a consistenti, e più che legittime, richieste di risarcimento, da parte degli idonei, per la “perdita di chance” causata dagli errori procedurali.

Insisto, quindi, ancora una volta sulla necessità di far ripetere la prova orale a tutti i ricorrenti davanti ad una nuova Commissione composta secondo le indicazioni del Tar, perchè solo una decisione del genere, vanificherebbe l'udienza del 13 gennaio per cessazione della materia del contendere.

Ad ogni buon conto, di seguito, la sentenza del Consiglio di Stato di cui trattasi.
 

N. 03338/2012 REG.PROV.CAU.
N. 05906/2012 REG.RIC.


REPUBBLICA ITALIANA
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale (Sezione Quarta)

 
ha pronunciato la presente
ORDINANZA
sul ricorso numero di registro generale 5906 del 2012, proposto da:

 

Ministero della Giustizia, in persona del Ministro in carica, rappresentato e difeso ex lege dall’Avvocatura generale dello Stato e presso gli uffici della medesima domiciliato per legge in Roma, alla via dei Portoghesi n. 12;
contro
Fabio Pompilio Icliff Mairo, rappresentato e difeso dall’avv. Girolamo Rubino ed elettivamente domiciliato in Roma, alla via Bazzoni n. 3, presso lo studio dell’avv. Fabrizio Paoletti, per mandato a margine dell’atto di costituzione nel giudizio di appello cautelare;
nei confronti di
Giovanni Accardo, Francesco Amato, intimati non costituiti;
per la riforma
dell’ordinanza del T.A.R. per il Lazio, Sede di Roma, Sez. I quater n. 2934 del 5 luglio 2012, con la quale è stata accolta l’istanza incidentale di sospensione del provvedimento del 10 agosto 2011 di nomina della commissione esaminatrice del concorso per il reclutamento di n. 271 allievi vice ispettori di Polizia Penitenziaria, e degli atti conseguenti adottati dalla commissione , ivi compreso il verbale n. 133 del 3 aprile 2012 relativo alla prova orale sostenuta dall’appellato e il giudizio di non idoneità in funzione del punteggio conseguito (5/10) inferiore alla richiesta sufficienza, con fissazione dell’udienza di discussione del 10 gennaio 2013 

Visto l'art. 62 cod. proc. amm;
Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;
Visti tutti gli atti della causa;
Visto l'atto di costituzione in giudizio di Fabio Pompilio Icliff Mairo;
Visto l’atto d’intervento ad adiuvandum;
Vista la impugnata ordinanza cautelare del Tribunale amministrativo regionale di accoglimento della domanda cautelare presentata dalla parte ricorrente in primo grado;
Viste le memorie difensive;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 28 agosto 2012 il Cons. Leonardo Spagnoletti e uditi l’avvocato di Stato Giulio Bacosi per il Ministero della Giustizia appellante, l’avv. Girolamo Rubino per l’appellato;
Considerato che, nei limiti del sommario esame consentito in sede cautelare, l’appello cautelare non appare assistito da adeguato fumus boni juris, in funzione del disposto dell’art. 2 del d.m. 297/1998, che disciplina in modo specifico la composizione delle commissioni esaminatrici dei concorsi per la nomina degli allievi ispettori di Polizia Penitenziaria, oltre che dell’art. 6 del bando di concorso;
Ritenuto equo compensare le spese della presente fase cautelare.
P.Q.M.
Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) respinge l’appello di cui al ricorso n. 5906/2012.
Spese del giudizio cautelare compensate.
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria della Sezione che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 28 agosto 2012.

 

IPSE DIXIT: Franco Ionta "La Commissione? Tutto regolare"

La maledizione del concorso dei 271 vice ispettori: nuova sentenza del TAR che sospende le procedure

Il concorso 271 vice ispettori della Polizia Penitenziaria, il Signor Benedice, la penna lunga e la memoria corta


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 27


turnover sbloccato al 50% com' è ora la situazione ?
cosa intende fare l'amministrazione penitenziaria ?
Volonta di concludere tutto positivamente ooo....

Di  james  (inviato il 21/11/2012 @ 21:27:07)


n. 26


@luigi
Non ho risposto perché credevo che la tua fosse soltanto una domanda retorica.
Ad ogni modo, allo stato attuale, è una proposta improponibile perché con il blocco del turn over al 20% non ci sono i posti disponibili nemmeno per i 271 vincitori.
A calcoli fatti (se non cambia la legge) sarebbero disponibili poco più di 210 posti.
Ne riparliamo se si riesce a sbloccare il turn over, magari soltanto alzando il blocco al 50%.

Di  GB de Blasis  (inviato il 12/11/2012 @ 20:28:56)


n. 25


salve,
voglio essere molto breve: ma è possibile che il sign. De Blasis giovanni dal giorno 1 novembre ad ora non abbia avuto tempo per rispondere ad una mia semplice richiesta?

Di  luigi  (inviato il 12/11/2012 @ 18:01:19)


n. 24


A PROPOSITO DEL CONCORSO 271 V.ISPETTORI IL SAPPE NON POTREBBE PAVENTARE L'IDEA AL DAP , AL FINE DI EVITARE RICORSI SU RICORSI E IL NON PROSIEGUO DEL CONCORSO, IN TAL MODO TUTELANDO TUTTI GLI IDONEI, GLI INIDONEI E LA STESSA AMMINISTRAZIONE DI ASSUMERE TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO ALLA PROVA ORALE IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE VI E' STATO ANCHE UN AUMENTO DI POSTI RISERVATI ALLE DONNE?

Di  LUIGI  (inviato il 01/11/2012 @ 17:26:41)


n. 23


Salve,non ho superato la prova scritta(voto 16/30) del concorso 271 Vice Isp. e non ho presentato ricorso. In data 10 luglio 2011 ho inviato una raccomandata A/R al D.A.P. x avere copia del mio elaborato,nonchè dei criteri che aveva fissato la commissione x la correzione ma nn mi è stata data alcuna risposta. Se il 13 gennaio prox la commissione ke ha giudicato x la prova orale dovesse essere dichiarata illegittima, atteso ke era presieduta da un presidente posto in quiescenza ciò nn potrebbe estendersi anke x la valutazione della prova scritta.Grazie.

Di  monello  (inviato il 27/09/2012 @ 10:55:09)


n. 22


La posizione degli idonei allo stato attuale è, secondo me, da ritenere solida. infatti, per quanto concerne un eventuale annullamento degli atti posti in essere dalla Commissione, gli idonei sarebbero dei TERZI IN BUONA FEDE che trarrebbero uno svantaggio da un'azione come quella citata.
Nei casi come quello sopra indicato l'annullamento non è assolutamente praticabile.

Di  Anonimo  (inviato il 08/09/2012 @ 23:49:22)


n. 21


caro rico..... ma se io che ho già studiato mentre lavoravo, facendomi un mazzo tanto per cinque mesi e superando ottimamente l'orale, mi vedo costretto a ripetere la prova senza poter più usufruire dei permessi e/o ferie di cui ho già usufruito ... ti pare giusto questo ???

Di  per curisoità  (inviato il 07/09/2012 @ 10:34:50)


n. 20


vista la nuova battuta d'arresto di questo concorso, c'è qualche speranza che il dap ridia slancio a quello per interni ( 643 posti)

Di  reds  (inviato il 05/09/2012 @ 16:59:32)


n. 19


@ Rico
Caro Rico, il tuo ragionamento (e quello dei legali che hai consultato) non farebbe una piega se il Dap ammettesse che la Commissione è illegittima.
Ma così non è. Il Dap continua ostinatamente a difendere la propria decisione e a sostenere che la Commissione è pienamente legittima.
Ed è fermamente intenzionato a continuarlo a sostenere davanti al Tar il 13 gennaio.
@ Antonio Di Donna
Allo stato attuale se sono trascorsi più di 60 giorni dall’esame non è più nei termini per fare ricorso al Tar; Se ne sono trascorsi più di 120 nemmeno per il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. In questi casi può soltanto aspettare l’eventuale sentenza del 13 gennaio.


Di  GB de Blasis  (inviato il 05/09/2012 @ 10:03:26)


n. 18


dott. de blasis avrei bisogno di un consiglio.....allora cosa consigliamo di fare ad un nostro caro iscritto che all'orale e' risultato non idoneo per un misero 5.50 e che mestamente ha fatto ritorno a casa senza tentare alcun ricorso.... cosa puo' fare attualmente oltre che aspettare la sentenza di gennaio? potra' ripetere la prova senza fare ricorso ...?

Di  antonio di donna  (inviato il 05/09/2012 @ 09:21:33)


n. 17


Caro Gianni, non è per insistere, però nel concetto che esponi e così come esposto nel sappe informa c'e' molto di sbagliato ammnistrativamente parlando?? A prescindere da come si muoverà l'ammnistrazione che da quello che si sa, soccombe continuamente in giudizio, il passaggio del cessare a contendere in questa situazione non esiste. Quando si mettono in dubbio la leggittimità degli atti e della stessa commissione, anche se ripetono gli esami tutti i candidati non idonei e ricorrenti, dovranno per forza di cose ripeterlo anche gli idonei, se no non si può parlare di autotutela, in quanto la stessa idoneità sarebbe di fatto illegittima..Pertanto per diritto ci si dovrebbe muovere in questo senso..l'Amministrazione fa sostenere di nuovo a tutti i partecipanti indistintamente e in autotutela la prova orale, se a Gennaio ci sarà la soccombenza dei ricorrenti si potrà stilare la graduatoria con la vecchia commissione, invero se ci sarà la soccombenza dell'Amministrazione ci si troverà comunque con la prova già effettuata da tutti e il concorso andrà avanti senza intoppi..allo stato attuale, questo è quello che dovrebbe fare un'amministrazione con una dirigenza capace di amministrare...

Di  Rico  (inviato il 04/09/2012 @ 22:18:45)


n. 16


Caro Rico, ribadisco che, a mio parere, la soluzione migliore sarebbe quella di far ripetere gli orali davanti ad una nuova commissione a tutti coloro che sono stati bocciati da una commissione che rischia di essere dichiarata illegittima.
Per me è la soluzione migliore perché escluderebbe ogni rischio di annullamento del concorso.
Ed è una decisione che potrebbe prendere in autotutela il Dipartimento.
Ovviamente, il Dap potrebbe anche decidere, per il momento, di richiamare per la prova orale soltanto i ricorrenti giocando la carta della cessazione della materia del contendere ma, in questo caso, correndo un rischio: se anche uno solo dei ricorrenti viene nuovamente bocciato la materia del contendere non cessa più.
In ultima istanza, se il Dap volesse comunque aspettare la pronuncia del Tar il 13 gennaio, il rischio è quello di invalidare l’intera prova orale aprendo, a quel punto, un altro contenzioso con i 260 idonei.
Nel comunicato Sappeinforma di oggi, probabilmente, non è stato espresso bene il concetto ma ti garantisco che la posizione è la stessa.

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 04/09/2012 @ 20:06:40)


n. 15


Caro Gianni nel post del 31 hai affermto che il Dipartimento dovrebbe tendere a far ripetere la prova a tutti i ricorrenti anche non idonei..Però nel Sappe informa si continua a sposare la linea del cessare a contendere, facendo ripetere la prova solamente ai ricorrenti..Ma da un tuo punto di vista, come dovrebbero pensarla i non idonei che avrebbero sostenuto una prova davanti ad una commissione ilegittima..?? mi sembra una posizione molto a sfavore dei non idonei...E dovresti sapere che molti sono colleghi per di più iscritti con te...Saluti

Di  Rico  (inviato il 04/09/2012 @ 18:50:50)


n. 14


Scusate, ma si puo sapere il nome del dirigente che ha scelto questa commissione ? come mai tra tanto personale in servizio è stato scelto un presidente che era in pensione ?

Di  per curiosità  (inviato il 04/09/2012 @ 10:05:27)


n. 13


mi permetto di fare presente che è stata emessa una ordinanza da parte del consiglio di stato e non una sentenza

Di  girolamo rubino  (inviato il 01/09/2012 @ 14:13:50)


n. 12


Ritendo sempre più attendibili che i lumi del Dap dovrebbero " pagare in carriera " la colpevole omissione di ottemperanza alle norme che disciplinano la composizione degli incarichi delle commissioni d'esame!!
La stortura di tali vedute risiede a mio avvisio sempre nella colpevole ed ostinata posizione di onnipotenza di certe logiche oscure ; non c'è stato mai chiarezza di tale concorso che ha raggiunto il termine di " svolgimento pari ad un decennio.
L'aspettativa di un singolo concorrente è quello di riconoscere la legittimità procedurale e sostanziale degli esami sostenuti !
Il diritto acquistito va bene, va bene l'autotutela , va bene il ripetere degli esami orali e quant'altro; ma la domanda che mi pongo è : " chi pagherà questo scempio d'amministrazione " , sempre più lontana dalla normativa di buon andamento ed imparzialità , oltre ad altre norme che regolano la fattispecie concorsuale ???
I concorrenti dichiarati idonei agli orali e prossimi all'avvio del corso per ispettore .........., sono sempre stati dichiarati idonei da una commissione che non aveva motivo di giudicare stante l'illeggittimità della stessa in fase di costituzione ed in fase decisionale , pertanto a mio avviso l'illeggittimità operativa ha assunto la fattispecie della discutibilità decisionale oltre che il colpevole prosieguo della procedura.
Chi ha emesso il provvedimento di costituzione della commissione d'esame ?
Per quale motivo l'Ammnistrazione non ha fatto nulla per mettere fine a questo obbrobbio di gestione della cosa pubblica?
Per quale motivo chi è preposto al controllo , nulla ha fatto per apportare i giusti correttivi?
Ritengo comunque che , stanto quanto pubblicato finora, l'illegittimità della commissione ha un determinato periodo temporale e sostanziale nel corso di mesi per cui ben si evidenziano le condizioni di annullabilità dei provvedimenti che ne hanno conseguiti .....................
Sempre più confusione............... ed omissioni in giro!!

Di  il cinico  (inviato il 01/09/2012 @ 11:56:08)


n. 11


buon giorno per favore potete farmi capire che fine faranno questi 1400 ragazzi che andranno a visita? e vero che anche se tagli ci saranno ne prendono 1261? per favore rispondetemi grazie

Di  Giorgia  (inviato il 01/09/2012 @ 11:18:05)


n. 10


Anche se non è facile perché il sindacato non ha alcun potere decisionale, ci stiamo provando in tutti i modi che ci sono consentiti.
E, perché no, anche questo articolo (ed i commenti che sono arrivati) è un altro modo per smuovere i cervelli, le coscienze ed i sederi di chi al Dap ha la “Responsabilità del Procedimento" di questo concorso.

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 01/09/2012 @ 10:31:32)


n. 9


Perchè il sindacato, che è stato quello che ha evidenziato la presunta illegittimità della commissione, non si fa promotore di qualche iniziativa che, come dici tu, salvaguardi tutti, idonei e non idonei?

Di  Frankie  (inviato il 01/09/2012 @ 07:28:42)


n. 8


CONCORDO CON TE..CIAO GIANNI...

Di  Rico  (inviato il 31/08/2012 @ 21:43:40)


n. 7


Sono d’accordo con te Rico.
Infatti in relazione alle prove preliminari del 2004 io proponevo di farle ripetere a tutti quanti e non solo ai ricorrenti, facendo salvi soltanto i 260 circa che avevano superato quelle precedenti.
La situazione attuale mi sembra un tantino diversa, anche se andrebbe, comunque, ricercata una soluzione che salvaguardi tutti quanti, idonei e non idonei, onde evitare un dannoso effetto domino di ricorsi giurisdizionali che potrebbe portare anche alla estrema conseguenza dell’annullamento di tutto il concorso.

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 31/08/2012 @ 21:24:31)


n. 6


@Frankie
Non posso che confermare quanto detto in precedenza: la questione è controversa e , proprio per questo, sarebbe opportuno non rischiare.
Sono convinto che si possa procedere facendo ripetere gli orali ai ricorrenti; non sono altrettanto sicuro che sia praticabile la soluzione che suggerisci tu, ma se così fosse va bene anche quella, pur di non arrivare alla sentenza del Tar.
Di certo, il peggior epilogo della vicenda sarebbe una sentenza che giudichi illegittima la Commissione del concorso e che annulli tutti gli atti conseguenti e successivi ...

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 31/08/2012 @ 21:11:15)


n. 5


Io però ti parlo sul vissuto storico-giuridico di questo concorso in base a quello che è successo alla prova preliminare che anche se ammessi con riserva, alla fine il consiglio di stato optò comunque di far ripetere la prova a tutti i partecipanti oltre ovviamente ai ricorrenti ( avrebbe potuto farlo solamente per loro ). In quel caso vi era comunque un diritto di chi superò la prova ma che alla fine non è risultato tanto acquisito come sembrava..Forse eventuali ricorsi allo stato attuale potrebbero anche essere fuori termine ma affermare che il Tar o eventualmente il consiglio di stato non possano annullare la prova e farla ripete a tutti come ai quiz preliminari, non mi sembra corretto giuridicamente,anche guardando il passato. Infine la valutazione dell'illegittimità di tutti gli atti della commissione, condita con una illegittimità del presidente della stessa, anche in seguito a valutazione di diversi avocati da me interessati alla problematica, porrebbe l'organo giudicante nella posizione di analizzare ipso iure la casistica in se stessa oltre il solo ricorrente con la concreta possibilità di annullare la prova per tutti. Di questo lo si è visto con la sentenza del consiglio di stato alla prova preliminare che indipendentemente da una nuova prova effettuata solamente per i ricorrenti, poco avrebbe influito sulla scelta della predetta ripetizione..

Di  Rico  (inviato il 31/08/2012 @ 21:09:09)


n. 4


Vorrei evidenziare invece, contrariamente a quanto affermato, che i termini per il ricorso sulla illegittimità della commissione, non decorrono dal momento in cui si è venuti a conoscenza della non idoneità, ma decorrono dal momento in cui una sentenza stabilisce che la commissione è illegittima. Come puo' un candidato sapere che la commissione è illegittima se ciò non è stabilito da una sentenza? A mio avviso il DAP, in funzione del fatto che i candidati idonei alle prove precedenti sono inferiori rispetto ai posti a concorso, potrebbe abbassare la soglia di idoneità alla prova orale e far rientrare quindi tutti quelli che la hanno sostenuta, facendo in tal modo cessare la materia del contendere per carenza di interesse. Che ne pensi?

Di  Frankie  (inviato il 31/08/2012 @ 20:27:52)


n. 3


Caro Rico, la questione che tutti i non idonei possano presentare ricorso giurisdizionale è controversa.
Qualcuno sostiene che il Tar non può andare ultra petita ed annullare gli atti per tutti, dovendosi limitare ai singoli ricorrenti.
Qualcun altro sostiene che anche nel caso di annullamento di tutti gli atti chi non ha già presentato ricorso non sarebbe più nei termini per farlo successivamente.
Ad ogni buon conto, onde evitare guai peggiori, ripeto che a mio avviso sarebbe opportuno adottare i provvedimenti in autotutela che ho suggerito sollevando, appunto, la questione della cessazione della materia del contendere, proprio per evitare che il Tar emetta sentenza.
In parole povere, se il Dap acconsente a far ripetere la prova orale ai ricorrenti si dovrebbe evitare che il Tar arrivi a sentenza.
Del resto si tratta dello stesso suggerimento che avevo dato per il precedente contenzioso: fatta salva l'idoneità dei pochi che avevano superato i famosi quiz del 2004, il Dap (sempre in autotutela) poteva far ripetere i test preselettivi a tutti gli altri, evitando così il prosieguo del ricorso.
E questo il Dap avrebbe potuto farlo fin dal 2006-2007.
I vincitori, quest’oggi, non solo avrebbero terminato il corso ma avrebbero avuto già quattro o cinque anni di anzianità nel ruolo !
Ma i dirigenti di allora, come quelli di oggi, preferiscono difendere ostinatamente le posizioni del Dap, non fare nulla ed aspettare le sentenze del Consiglio di Stato ...

P.S.
E' più che scontato, ovviamente, che qualsiasi decisione venga presa dal Dap non può e non deve intaccare minimamente il diritto acquisito da coloro che hanno già superato gli esami orali, onde evitare ulteriori ricorsi giurisdizionali.

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 31/08/2012 @ 19:26:18)


n. 2


IL PROBLEMA DI QUESTA ORDINANZA E' CHE OLTRE ALLA RICHIESTA DI SOSPENDERE IL GIUDIZIO DI INIDONEITA' ALLA PROVA IL RICORRENTE HA CHIESTO L'ANNULLAMENTO DI TUTTI GLI ATTI ILLEGITTIMI DI QUESTA COMMISSIONE. PERTANTO HO SERI DUBBI CHE SI POTREBBERO RICONVOCARE SOLAMENTE I RICORRENTI, PERCHE' POI SE IL TAR DOVESSE CONFERMARE IL PRONOSTICO DELLA ILLEGITTIMA DELLA COMMISSIONE E DEGLI ATTI SUSSEGUENTI TUTTI I NON IDONEI POTREBBERO RICORRERE PER INTERESSE LEGGITTIMO....

Di  Rico  (inviato il 31/08/2012 @ 15:37:03)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

50.16.52.237


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

4 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

5 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

6 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione