Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Conti su di me !


Polizia Penitenziaria - Conti su di me !

Notizia del 05/11/2013

in Accadde al penitenziario

(Letto 2703 volte)

Scritto da: Uomo Qualunque

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Certo l’Italia è un paese davvero strano. Se, ad esempio, un Comandante di Reparto, un Direttore d’Istituto, un educatore venissero contattati, in virtù di una conoscenza, di una lontana parentela, di una vicinanza di abitazione (può succedere) da un familiare di un detenuto (… figlio, marito, moglie, ecc.), per sapere le condizioni fisiche del proprio congiunto, se soffre, come vive la detenzione, se mangia o se rifiuta il vitto….e poniamo che una delle figure sopra citate, per motivi semplicemente “umanitari” desse delle informazioni o si interessasse davvero della sorte del detenuto ecco che in un primo momento verrebbe additato come “accamosciato”; in un secondo tempo qualcuno si chiederebbe come mai questo interessamento? Ovvero cosa c’è sotto? Infine sarebbe oggetto di qualche cattivissima relazione di servizio e rischierebbe penalmente; e tutto per essersi interessato, per ragioni umanitarie di un detenuto……..

Il punto di vista cambia totalmente, invece, se ad interessarsi delle condizioni fisiche di un detenuto o di una detenuta è il Ministro della Giustizia; in quel caso agisce per spirito umanitario ed ogni critica, ogni allusione ad eventuali rapporti di amicizia con la famiglia del congiunto detenuto malato viene rigettata con sdegno.

Ma se ad esempio venisse intercettato causalmente il telefono di una di quelle figure appena citate, Comandante, Direttore o Educatore, ai quali un familiare in pena chiede notizie del proprio congiunto e all’altro capo una di queste figure rispondesse: non si preoccupi. Vedrò quello che posso fare……….  come pensate che finirebbe la storia? Probabilmente con un bell’arresto spettacolare, per tentata concussione o corruzione o chissà che altro…..

Certo, sono centinaia per non dire migliaia i detenuti che dovrebbero essere seriamente attenzionati dal Ministro e scarcerati in quanto non compatibili con il regime carcerario, eppure……sono solo pochissimi coloro che dopo un iter travagliato che dura di solito parecchi mesi, riescono ad ottenere gli arresti domiciliari per gravi motivi di salute. Tantissimi sono invece quei detenuti che pur mostrando chiari segni di squilibrio psichico vagano per mesi tra un OPG ed un carcere, combinando danni, oltraggiando ed aggredendo il personale senza che questo susciti la minima reazione da parte del nostro Ministro.

Io che sono un uomo qualunque e ascolto le critiche feroci  dei cittadini disoccupati e inviperiti contro i nostri politici compreso il nostro Ministro, credo fermamente che dovrebbe dimettersi e non trincerarsi dietro le “presunte” ragioni umanitarie alla base del suo interessamento.

Tutti i detenuti che hanno dei gravi problemi di salute meritano la stessa attenzione che si chiamino Ligresti o Ben Mohamed,  Lele Mora o Radulescu.

 
 
 
 

Scritto da: Uomo Qualunque
(Leggi tutti gli articoli di Uomo Qualunque)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 11


si è chiesto quanto è costato il viaggio dei funzionarin DAP per andare a far visita alla Ligresti!!!!!dove sono andati a dormire e a mangiare in caserma???hanno preso l'aereo BOOOOO.
Chi paga tutto questo, noiiii.
Chi ascolta la polizia penitenziaria, puoi contare solo sul telefono azzurro.
:::Pronto mamma sei tuuu, si figgliaaa miaa dimmeeee che vuoiii, son qui vicinuuu a tiaa, non chiancere, che prestuu ti manduuu haaa casaaaa?

Di  LUI  (inviato il 06/11/2013 @ 23:15:43)


n. 10


Cari colleghi,è il caso di chiamare i dirigenti del DAP e il Ministro della Giustizia al telefono quando i colleghi vengono aggrediti o hanno problemi di salute,vista l'umanità di queste persone e forse possiamo contare su di loro per poter risolvere i problemi dei "poveri" poliziotti. Io ci ho provato ad essere convocato oltrettutto per problemi di servizio ma ad oggi nessuno di questi mi ha ricevuto dopo ben 35 anni di lavoro. Ho provato ad essere ascoltato dal Ministro tramite un suo collega prefetto, ma ad oggi ancora aspetto e sono stato costretto a ricorrere alle cure dei medici per lo stress a cui sono stato sottoposto. Forse il mio cognome è sconosciuto al Ministro o non appartengo a famiglia importante di questo Paese.
Logicamente mi rivolgerò ai vari parlamentari per far conoscere a tutti la situazione che sto vivendo.
L'unica cosa che mi sento di dire è VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 05/11/2013 @ 23:50:10)


n. 9


Cari colleghi, non disperate, il Ministro come ha ampiamente dimostrato.... è una brava persona... Basta una telefonata... e sarà così umana da sbalordirvi... a proposito ce l'avete il suio Nr. di Tel.? ... NOOO .... Allora procuratevelo... e non vi deluderà!!!!!

Di  Giovanni  (inviato il 05/11/2013 @ 22:58:14)


n. 8


Nessuno che abbia chiesto al Ministro, ma delle continue aggressioni giornaliere al personale di polizia penitenziaria se ne sta occupando o aspetta qualche telefonata di qualche industriale per farlo?

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 05/11/2013 @ 17:45:40)


n. 7


Nessuno che abbia chiesto al Ministro, ma delle continue aggressioni giornaliere al personale di polizia penitenziaria se ne sta occupando o aspetta qualche telefonata di qualche industriale per farlo?

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 05/11/2013 @ 17:34:23)


n. 6


Sono d'accordo su tutto e aggiungo che a nessun ministro frega della polizia penitenziaria!

Di  Frank  (inviato il 05/11/2013 @ 17:20:45)


n. 5


queste sono le cose che mi piace sentire da un sindacato! dire quello che si pensa, senza timori reverenziali o sudditanza! condivido appieno quanto scritto e vado oltre dicendo che il Signor Ministro si dovrebbe dimettere per quanto è successo, altro che ostentare sicurezza!!!

Di  Andrea  (inviato il 05/11/2013 @ 15:58:34)


n. 4


Non fa una piega.Ma chi si interessa della Polizia Pen.?

Di  Anonimo  (inviato il 05/11/2013 @ 15:31:36)


n. 3


E' vero ha agito per motivi umanitari, del resto è noto il suo interessamento umanitario anche per la polizia penitenziaria. Infatti non passa giorno che lei non si interessi a come stiamo lavorando e non prenda immediati provvedimenti per venirci incontro, spendendosi di persona e facendo suoi i nostri problemi e portandoci quotidianamente la sua solidarietà come nel caso Cucchi.
Basta farle una telefonata e lei è presente, per chi ha il numero...ovviamente.

Di  cairo74°  (inviato il 05/11/2013 @ 14:06:17)


n. 2


Se non altro i familiari adesso sanno che possono contare sul ministro che si interesserà al caso del loro parente detenuto!
Sarebbe interessante sottoporre qualche altro caso e vedere l'azione umanitaria del ministro...

Di  Alessandro  (inviato il 05/11/2013 @ 10:59:45)


n. 1


Condivido in pieno.

Di  Nicola  (inviato il 05/11/2013 @ 08:36:42)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.220.238


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione