Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Continuiamo a nascondere la polvere sotto al tappeto ...


Polizia Penitenziaria - Continuiamo a nascondere la polvere sotto al tappeto ...

Notizia del 29/07/2013

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 2828 volte)

Scritto da: Enzima

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso, non dire gatto se non l’hai nel sacco, chi si loda si sbroda...

Sono solo alcuni dei proverbi che mi vengono in mente quando leggo le dichiarazioni del pres. Giovanni Tamburino quando parla della sua (?) invenzione della vigilanza dinamica.

A parte le questioni scaramantiche, che io comunque terrei sempre in considerazione, a parte i mille ostacoli legati ai molteplici aspetti politici, ma chi glielo fa fare a Tamburino di rilasciare dichiarazioni giubilari quando, parlandosi addosso, si inerpica in elegie sulla vigilanza dinamica?

A sconsigliarlo dal lodare tanto la trovata della vigilanza dinamica, tolte anche tutte le altre questioni di buon senso, al netto anche delle perplessità del più rappresentativo Sindacato della Polizia Penitenziaria (che pure nella testa di quello che dovrebbe essere il Capo della Polizia Penitenziaria dovrebbe suonare quantomeno come una nota stonata), potrebbe essere almeno quella morigeratezza dovuta da un amministratore dello Stato, quale il pres. Giovanni Tamburino, in definitava è.

Ogni volta che leggo le sue “encicliche” sui benefici effetti della vigilanza dinamica, mi sorge il dubbio che ill nostro “eroe”, forse, è uno di quei tipici esempi di persona apparentemente umile, che appena gli si offre l’occasione di esercitare una titolarità maggiore di quelle a cui è stato chiamato a svolgere fino ad ora, si inebria di un potere che, seppure il suo rango glielo consenta, la saggezza e la sicurezza del suo mandato, gli dovrebbero sconsigliare dall’esercitare appieno. Un borghese piccolo piccolo

Anzi, proprio perché uomo delegato dallo Stato ad esercitare potere, tutte le sue azioni, parole, idee, dovrebbero essere il frutto di un’attenta valutazione e confronto con le parti, soprattutto quelle parti su cui le sue azioni, parole e idee,faranno ricadere il peso: per esempio la Polizia Penitenziaria. Giovanni Tamburino come il Marchese del Grillo: Perchè io so' io ...

Ricordo a me stesso (perché ormai al pres. Giovanni Tamburino è inutile ricordare) che il suo incarico a Capo dell’Amministrazione Penitenziaria e quindi anche (ahinoi) Capo del Corpo di Polizia Penitenziaria, gli è stato conferito da un Governo “tecnico”, ormai ampiamente sorpassato dagli eventi. Le condizioni politiche contingenti la sua nomina, sono passate da un pezzo e molto probabilmente è solo perché l’Italia e il suo Governo hanno talmente tanti problemi da affrontare (e anche per quei tempi tecnici del turn over dei Capi Dipartimento) che egli è rimasto in carica a Capo del DAP. Forse Tamburino ha scambiato questa precarietà come silenzio assenso alle sue trovate mediatiche? Sembrerebbe evidente che egli stesso forse è stato giudicato idoneo a ricoprire tale incarico perché “tecnico” di un settore come quello penitenziario, nel quale in pochi in Italia vogliono mettere le mani. Giovanni Tamburino come Mario Monti: la chiamano “emergenza” ma fino ad oggi loro dove erano?

Il tentativo quindi di Tamburino di “riciclarsi” da tecnico (ormai sorpassato dall’attualità) a politico, se non a statista, appare davvero improbabile. I suoi tentativi di prospettare la vigilanza dinamica come la pietra angolare di una pseudo-riforma del sistema penitenziario italiano (che oltretutto nessuno gli ha chiesto perché basterebbe attuare quella del 1975...), sembra piuttosto il tentativo di una persona che sente di avere bisogno di dimostrare qualcosa a qualcuno e si rende conto che il suo breve passaggio a Capo del DAP, rischia di essere ricordato come uno dei peggiori che il sistema penitenziario italiano abbia mai vissuto.

Altrimenti che senso avrebbe il prospettare la trovata della vigilanza dinamica come un evento di portata storica asserendo che è destinata ad incidere sul concetto stesso di esecuzione della pena, quando a proferirla è un “tecnico” sorpassato dagli eventi politici, in un periodo in cui sulla Giustizia italiana incombe tutto il peso dell’Europa e delle sue condanne del Tribunale dei diritti dell’uomo?

Fanno bene i Provveditori e i Direttori che lo assecondano e lo accarezzano, dichiarando tutto il loro entusiasmo per la presunta vigilanza dinamica; loro sì che sanno pesare le parole e soprattutto i tempi e stanno dimostrando ancora una volta di essere esperti nell’italica propensione al “gattopardismo”.

E poi, se davvero fosse un evento di portata storica, forse, e dico “forse”, non dovrebbe essere la Storia a decretarlo? Non sarà quantomeno di cattivo gusto auto-incensarsi come un novello Cesare della Penitenziaria e salvatore dei detenuti?

A meno che in atto non ci sia un tentativo (malcelato) di nascondere la polvere sotto i tappeti, esponendo specchietti per le allodole, gettare fumo negli occhi, vendere la pelle dell’orso prima ... 

 


Scritto da: Enzima
(Leggi tutti gli articoli di Enzima)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


Almeno ci sono progetti negativi o positivi che sono!!!!!
Invece è più grave e paradossale che personaggi che arrivano al DAP con sete di potere e la loro permanenza non è altro che un trappolino di lancio per ottenere un maggior successo.
La cosa più giusta che il Signoe ha creato che tutto nella vita finisce anche per questi personaggi che dorebbero essere di esempio per la gente.
IL SUDARIO NON HA TASCHE !!!!!!Carrissima dr.ssa Motone si ricordi questa grande frase di Papa Francesco. Andare e frequentare la chiesa vuol dire rispettare gli altri anche quando hanno bisogno.


Di  maurizio giovannoni  (inviato il 29/07/2013 @ 15:30:57)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.147.69


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione