Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Contro il Porto Torres inizia la caccia ai play-off: Fazzini a ruota libera


Polizia Penitenziaria - Contro il Porto Torres inizia la caccia ai play-off: Fazzini a ruota libera

Notizia del 01/03/2012

in Fiamme Azzurre

(Letto 1437 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


 

I prossimi impegni di campionato per l’Astrea, rappresenteranno un momento di svolta fondamentale in chiave play-off: nella sfida di domenica 4 marzo in trasferta contro il Porto Torres ed in quella casalinga contro il Salerno di domenica 11 a Casal del Marmo, sarà in gioco la possibilità di restare tra i quattro eletti, nel gruppo delle squadre che  potranno contendersi la possibilità di accedere alla categoria dei professionisti, mentre il primo team del girone sarà promosso direttamente alla serie maggiore. Il Porto Torres, attualmente terzo in classifica a quota 40 punti e reduce dalla sconfitta di misura  per 1 a 0 rimediata in casa del Civitavecchia,  affronterà per il ritorno l’undici di Fazzini che nella  gara di andata del 23 ottobre scorso,  era stato capace di dar vita ad una delle migliori prove del campionato sul piano del gioco espresso in ogni reparto in campo,  confezionando una vittoria netta con tre reti che poco hanno lasciato dubbi sulla squadra che aveva dominato i novanta minuti.  In quella positiva domenica ci fu una doppietta di Di Iorio ed il gol di Gaeta. Il ruolino della squadra sarda racconta di diciannove punti nelle ultime 12 partite, a fronte dei 24 dell’Astrea raccolti nello stesso numero di match. Per fare il punto della situazione della squadra e delle prospettive che la riguardano, sia relativamente al prossimo scontro in vetta contro i sardi, sia per il prosieguo del campionato, abbiamo raccolto le dichiarazioni di Mister Claudio Fazzini

 

“E’ un momento decisivo della nostra stagione giunti ormai a 10 turni dalla fine del campionato: siamo in lotta per i play-off e i prossimi impegni ci diranno qual è la nostra caratura. In fondo questo in corso è da considerarsi come una sorta di anno zero per l’Astrea largamente rinnovata nei vari reparti: all’inizio era normale stentare, avere qualche difficoltà, perché c’era da trovare un’identità di squadra. La rosa è abbondante, è stato necessario del tempo per verificare le qualità dei singoli inseriti in un’ottica di team. Il lavoro ha portato buoni frutti e  ben presto siamo passati dalla zona play-out a quella play-off. L’arma vincente è stata probabilmente la progressiva consapevolezza di essere una squadra di valore: certamente serve sempre anche un pizzico di fortuna, e non c’è miglior medicina che una serie di risultati positivi come quella che abbiamo messo insieme (domenica 26 è arrivato il 12 risultato utile consecutivo grazie al pareggio per 1 a 1 contro il Pomigliano n.d.r). Con la fiducia derivata da questa serie è maturato anche l’approccio giusto per affrontare i singoli impegni. Nelle prossime quattro giornate incontreremo le prime tre della classifica attuale a cominciare dal Porto Torres domenica prossima.Continuare nella serie positiva potrebbe preludere addirittura ad un ritorno tra i professionisti: un traguardo che per l’Astrea potrebbe significare non solo un risultato sportivo, ma la consacrazione di uno stile societario. Con l’ingresso di diversi appartenenti al Corpo si è ricreato quello spirito identitario che ho conosciuto all’inizio della mia esperienza nell’aministrazione: sotto il profilo tecnico abbiamo messo delle basi importanti e ora serviranno essenzialmente aggiustamenti da attuare stagione per stagione, soprattutto per gestire la difficile rotazione degli under previsti dal regolamento (4 su 11).

La partita con il Porto Torres è un importante viatico sul percorso che conduce all’impegno interno con la capolista Salerno. All’andata abbiamo giocato un’ottima partita contro una squadra potente e valida come quella sarda (con diversi giocatori ex professionisti di A e B, da tenere assolutamente in considerazione): forse una delle nostre migliori prestazioni stagionali. Rispetto a quella fase del campionato probabilmente ora giochiamo meno bene dal punto di vista estetico, ma siamo più essenziali e pratici,  appariamo come una squadra più quadrata e convinta dei propri mezzi. Siamo fiduciosi nell’affrontare questa trasferta, anche perché statisticamente ci siamo rivelati una squadra con un ottimo rendimento esterno”. Queste le dichiarazioni e gli auspici di Mister Fazzini.  Per il resto della stagione, relativamente alle sorti dell’Astrea dopo le prossime dieci uscite di campionato, il verdetto finale lo darà sempre  il campo.

  


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Carcere di Fuorni, Santi Consolo non mantine le promesse: la protesta dei Poliziotti penitenziari
Alcol e telefonino nel carcere di Mantova: erano in una cella occupata da detenuti Rom
Direttore del carcere di Busto Arsizio ammette le difficoltà: pochi Agenti ed educatori, ed è tornato il sovraffollaemento
Presidente Trump ritira l''ordine di ridurre le carceri private negli USA
Sindaco di Lucca: il carcere rimane quello, dal Ministero solo le solite proposte
I familiari delle vittime della Uno Bianca: loro hanno ucciso i nostri cari, che muoiano in carcere
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.145.235.23


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione