Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Da Responsabili dell’Area Sicurezza a Capiposto di Sezione!


Polizia Penitenziaria - Da Responsabili dell’Area Sicurezza a Capiposto di Sezione!

Notizia del 07/05/2012

in I Mulini a Vento

(Letto 4706 volte)

Scritto da: Miguel Cervantes

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Che c’era un sospetto di sovrabbondanza di Commissari lo si sentiva nell’aria; che questi Commissari fossero mal distribuiti sul suolo Italico è un dato di fatto. Ad esempio, in Sicilia, ci sono carceri con ben 4 Commissari e altre carceri dove il comandante è un Ispettore, perché il Commissario Titolare è distaccato altrove.

Capisco che in qualche storico carcere c’è una grave penuria di ispettori e sovrintendenti, ma far fare l’ispettore ad un Commissario questo sinceramente non l’avevo previsto. E’ chiaro che un direttore con tale sovrabbondanza di laureati qualcosa gliela doveva pur far fare e infatti, come volevasi dimostrare, li ha nominati sul campo Responsabili di Unità Operative e ad ognuno di loro ha dato il coordinamento di alcune sezioni e di altri servizi, proprio come si fa in altre carceri, dove non ci sono commissari, con gli Ispettori o addirittura con i Sovrintendenti.

E’ chiaro che se metti un Commissario a coordinare una sezione detentiva, si avrà un migliore coordinamento, i rapporti disciplinari ai detenuti verranno scritti in un italiano tecnico giuridico forbito e i cambiamenti di stanza avranno un valore aggiunto se a farli sarà un Commissario.

Insomma una involuzione del ruolo che, probabilmente per amore di sede, viene accettato e sorbito. Ma allora io mi chiedo: dove sono i sindacati e la associazioni di funzionari che sembrano tanto attente alle problematiche del Corpo? E’ giusto che un Commissario debba fare il coordinatore di sezione, mentre altrove il Comandante lo fa un Ispettore? (senza nulla togliere all’Ispettore, anzi….). E’ mai possibile che i Commissari anziché essere proiettati verso la Direzione dell’Area Sicurezza, al limite anche verso il Comando Provinciale dei Nuclei, si siano ridotti a fare i capiposto, e senza che questo scandalizzi nessuno?

 

Leggi anche: Commissari di Polizia Penitenziaria: se ci siete battete un colpo e non solo sul riallineamento!

Leggi anche: Il canto ammaliatore delle sirene del DAP

Leggi anche: Chiudere una fase storica del Corpo …

Leggi anche: Polizia Penitenziaria Area sicurezza e Comandanti di Reparto

 

 

 

 


Scritto da: Miguel Cervantes
(Leggi tutti gli articoli di Miguel Cervantes)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 19


QUANDO VALEVA IL VECCHIO MARESCALLO MAGG. SC. CAMINAVANO DRITTO SIA I DETENUTI, CHE AGENT. ASS. SOVR. ORA CON QUESTI COMMISSARI SONO TUTTI TACCO E PUNTA , DEL CARCERE NON CAPISCONO NIENTE , U N VECCHIO APPUN. ORMAI TROPPO STANCO,DOPO 30 ANNI DI GALERA.

Di  ANONIMO  (inviato il 15/05/2012 @ 20:08:18)


n. 18


Ancora dovete capire che NORMATIVAMENTE (scusate il termine) i commissari non comandano un c***o...è tutto nelle mani dell'AD....nessuna decisione potrà mai essere inconfutabile, se vuole l'AD la disattende....ditemi in cosa i commissari hanno autonomia decisonale!
Ed allora cosa pretendiamo?
Fai i servizi e se vuole l'Ad te li cambia, sulle ferie decide l'AD, sullo straord decide l'AD, devi uscire con la macchina decide l'AD, vuoi rappresenatare fuori il Corpo di pol pen????indovinate chI decide se farti uscire o no....E SU QUESTO CHE DOVREMMO ESSERE TUTTI UNITI PER MODIFICARE UN SISTEMA CHE CI VEDE SENZA UN VERTICE NOSTRO


Di  c.a.  (inviato il 09/05/2012 @ 15:18:05)


n. 17


LEGGE 146/2000

Art. 6.
Funzioni del personale appartenente al ruolo direttivo ordinario ed alla Dirigenza

1. Al personale appartenente al ruolo direttivo ordinario del Corpo di polizia penitenziaria sono attribuite le qualifiche di sostituto ufficiale di pubblica sicurezza e di ufficiale di polizia giudiziaria.

2. Il predetto personale, fermo restando quanto previsto dall'articolo 9 della legge 15 dicembre 1990, n. 395, svolge le proprie funzioni all'interno dell'area sicurezza presso i Provveditorati regionali, gli Istituti penitenziari e le scuole dell'Amministrazione; assume le funzioni di comandante di reparto presso gli istituti, le scuole e i servizi secondo le norme del vigente ordinamento e del regolamento di servizio del Corpo di polizia penitenziaria; in qualita' di responsabile dell'area sicurezza presso gli istituti penitenziari sovrintende alle attivita' di competenza di detta area, coordinando l'azione e gli interventi operativi normativamente attribuiti al personale del Corpo dei restanti ruoli, gerarchicamente subordinati, specialmente in materia di ordine e sicurezza, osservazione e trattamento delle persone detenute ed internate, organizzazione e pianificazione del servizio dei nuclei traduzione e piantonamento; sovrintende altresi' all'organizzazione ed all'operativita' del contingente del Corpo di Polizia penitenziaria, alla idoneita' delle caserme, delle mense e dell'equipaggiamento, svolgendo anche i compiti di responsabile dei poligoni di tiro dell'Amministrazione penitenziaria.

3. Ai vice commissari penitenziari ed ai commissari penitenziari competono le funzioni di responsabile dell'area della sicurezza presso gli istituti di livello non dirigenziale. Possono altresi' svolgere funzioni di responsabile vicario di area sicurezza presso le strutture di livello dirigenziale.

4. Ai commissari capo penitenziari competono le funzioni di responsabile dell'area della sicurezza presso le Scuole e gli Istituti penitenziari di livello dirigenziale.

5. Ai commissari coordinatori penitenziari competono le funzioni di responsabile dell'area della sicurezza presso i Provveditorati regionali.

6. Il personale del Corpo appartenente al ruolo direttivo ordinario e' inoltre impiegato in compiti di livello funzionale corrispondente alle diverse qualifiche presso articolazioni centrali o periferiche per attivita' o ambiti di intervento afferenti alle peculiari attribuzioni professionali ed operative del Corpo di polizia penitenziaria. Il predetto personale svolge, altresi', compiti di formazione o di istruzione del personale del Corpo di polizia penitenziaria.

7. Il personale del Corpo appartenente alle qualifiche dirigenziali e' impiegato quale responsabile delle aree sicurezza dei provveditorati regionali dell'Amministrazione penitenziaria, sedi di dirigenza generale, ovvero presso gli uffici centrali dell'Amministrazione, nelle mansioni o negli incarichi previsti a tale fine dal decreto di riordino che sara' emanato in esecuzione del decreto legislativo 6 agosto l999, n. 300.

Di  COLUI CHE ASPETTA  (inviato il 08/05/2012 @ 15:48:17)


n. 16


Tante belle parole, finiamola la guerra tra poveri continua, anche i commissari tirati dentro, l'amministrazione ha fatto nuovamente centro.
Se ho il capo coperto sicuramente non sarò soggetto ad insolazione.....spero

Di  il grande vecchio  (inviato il 08/05/2012 @ 12:41:31)


n. 15


Pardon, io mi sono arruolato da guardia( Agente di Custodia), hai ragione mancano gli Agenti, ma parlo della stessa cosa. Non volevo offendere nessuno ne tantomeno il sottoscritto ed è corretto dare il giusto nome. Per completezza.

Di  mario64  (inviato il 08/05/2012 @ 08:04:36)


n. 14


---- scusate un attimino......leggo che coloro i quali vincono un concorso per essere nomimnati dalla LEGGE - Comandanti del Reparto ( al limite Vice se c'è già il titolare ) , appuro da questo post ma anche in talune realtà che fanno i Responsabili delle U.O. , per cui mi complimento con la categoria che ha raggiunto e centrato l'obiettivo. Non so se quelli dei Funzionari o quelli dell'Amministrazione.
Ad ogni modo allora i colleghi della truppa o sovrintendenti faranno bene a mandare dal Responsabile delle U.O. tutti i detenuti che chiedono di parlare con il responsabile, le varie Udienza, disporre cambi celle , far riempire le domandine, raccordarsi con assisitenti volontari ed altro................COMPLIMENTI COSì CRESCE IL CORPO.....
Io non lo sapevo tutto ciò che avveniva negli istituti della repubblica....SAPPE , MENO MALE CHE CI SEI TU , CHE NON HAI TIMORI DI SPIFFERARE QUESTE SCELTE IRRAGIONEVOLI, SCABROSI DEQUALIFICANTI ECC.......

Di  il conte di cornovaglia  (inviato il 08/05/2012 @ 07:50:55)


n. 13


Caro Matteo capisco la tua amarezza, ma sono veramente preoccupato per il futuro di questo Corpo. Chi si comporta come tu descrivi non merita di far parte della Pol Pen ed è bene che faccia le sue scelte magari andandosene di nuovo a fare l'avvocato.

Di  Miguel son mi  (inviato il 07/05/2012 @ 23:59:43)


n. 12


Caro Mario64 si chiamano " AGENTI " non guardie ..... grazie !!!

Di  Giovanni T.  (inviato il 07/05/2012 @ 23:07:02)


n. 11


Caro Miguel Cervantes, ho letto attentamente quello che hai scritto e ce ne sarebbe da dire sia a favore e sia contro e come tu ben saprai la verità spesso trovasi nella via di mezzo, ma l'ultima frase mi ha fatto molto meditare "senza che questo scandalizzi nessuno" io ti dico che ci sn ben altre ragioni per scandalizzarsi:

- quando il commissario non dialoga con la base

- quando il commissario siede su di un trono guardando i suoi subalterni dall'alto in basso

- quando egli diventa un burocrate sempre seduto a firmare scartoffie

- quando non gira nei reparti per rendersi conto di quello che accade

- quando sbuffa dinanzi alle domande e richieste dei colleghi

-quando gira la testa dall'altra parte pur di non iintervenire

- quando considera gli inferiori stracci per i piedi

-quando dinanzi ad uno sbaglio non chiede mai scusa

- quando nascondendo lo sguardo dietro ad una visiera non guarda mai in faccia le sue guardie

- quando non saluta mai credendosi il padre eterno

- quando non è mai presente durante le principali operazioni quotidiane per far sentire la sua presenza

- quando non pone mai la sua mano sulla spalla dei suoi agenti per dire grazie per dare coraggio per dire sono con voi

Quando la superbia farà spazio all'umiltà quando l'umanità ed una parola di conforto varrà per mille conferenze per mille rapporti allora si potrà dire di avere dei veri commissari!



ps: (tengo a precisare che fortunatamenti ci sn dei commissari vicini al personale che sn dei veri eroi, è giusto che lo dica)

Di  Matteo  (inviato il 07/05/2012 @ 21:12:35)


n. 10


be che dire di sparate ne vedo tante , e poi dicono che i COMICI in Italia stanno in esaurimento , no no qua l'esaurimento viene a sentire questi comici , poverino il SAPPE o l'OSAPP o chi altro sindacato di turno affiori in questo marasma di PARASSITI che onnivori di dignità e denaro altrui hanno messo in ginocchio uno dei piu secolari corpi di polizia del paese. comunque volevo solo aggiungere una nota al contesto COMMISSARI , proprio perche ve ne sono na marea ... e c'è il fattore di sovraffollamento delle carceri con la proposta ministeriale di espiazione della pena esterna agli istituti come custodia cautelare a casa , visti i regalini sindacali di questi ultimi anni con la comparsa di miriadi di nuovi ispettori e sovrintendenti nella maggioranza dei casi INUTILI negli istituti ammeno che non li si abbia creati per scaldar sedie e pappar straordinari a scapito dei soliti figli di un dio minore cioè NOI , perchè non si propende a creare in ogni zona abitativa che vada dai 15000 a 20.000 abitanti COMMISSARIATI PENITENZIARI per il controllo del territorio e dell'esecuzione esterna della pena??????????

Di  fiamma d'azzurro  (inviato il 07/05/2012 @ 20:47:59)


n. 9


E' chiaro che l'aggettivo "forbito" è usato come provocatorio e permettetemi "canzonatorio". Tutto l'articolo vuole essere una provocazione nei confronti di un pericoloso precedente che se accettato in toto, come pare che lo sia stato, schiaccia verso il basso la figura di questi benedetti (o maledetti) Commissari. Gli si attribuiscono mansioni che fino ad ieri erano di competenza degli ispettori o dei sovrintendenti, senza nulla togliere a questi ultimi. E poi non capisco perchè ci siano ancora carceri e nuclei con la comando ispettori vista tutta questa abbondanza di commissari.

Di  uomo qualunque  (inviato il 07/05/2012 @ 20:42:34)


n. 8


Apprendo un nuovo aggettivo " forbito "...bene bene bene....
Non entro nel merito circa l'attribuzione di " responsabile di Unità OPERATIVA " PER SVARIATI MOTIVI........:
c'è specifica normativa che regola la materia art. 33 D.P.R. 82/99 e in tale articolo non è presente la figura del Commissario;
il decreto legislativo attribuisce la funzione di comandate di reparto al Commissario, al limite va in subordine come vice , ci sono i N.O.T.P. ;
c'è un decreto ministeriale del 2004 che stabilisce le funzioni del ruolo ordinario e speciale dei commissari...........
e poi ...basta !

Evidentemente oltre all'impolsione del sistema penitenziario mi sto accorgendo che sta cominiciando l'involuzione del Corpo...... i nostri ex Ufficiali oggi Generali di brigata o colonnelli sono esautorati circa le loro funzioni.....bene bene bene!
Tutto perfetto se questo è il presente che ci propietta nel futuro , allora non ci resta che piangere diceva il grande Massimo Troisi , quindi andiamo proprio verso un default ............., ivi compresi i nostri sindacalisti..... Ai Ai Ai la lotta delle tessere......e per il Corpo?? per la Visibilità , si pensa solo a contrastare il grande SAPPE .....molti nemici molto onore ......complimenti alle associazioni di categoria.....per l'obiettivo cui si prefiggonno
complimenti per l'articolo postato in questo blog.......

Di  ---il cinico----  (inviato il 07/05/2012 @ 18:59:04)


n. 7


Mha..... sicuramente è sbagliato demansionaqre un Commissario però vorrei far presente all'autore dell'articolo che anche anche fra gli ispettori ci sono laureati 8qualcuno anche con due lauree), che anche fra gli ispettori ci sono soggetti che scrivono in un italiano forbito e comprensibile...insomma: non è che i commissari (in quanto tali) siano i depositari del sapere! Anzi, spesso capita che siano molto meno "forbiti" e "colti" di quanto uno si aspetterebbe.

Di  Marco  (inviato il 07/05/2012 @ 17:27:43)


n. 6


i sindacati sono impegnati soprattutto nella povera guerra: sindacati contro sindacato (contro al sappe ovviamente).
l'organico Agenti-assistenti è insufficiente ai carichi di lavoro, ai posti di servizi, alle mansioni da svolgere (quelle istituzionali ovviamente)....perchè come ben sappiamo molti nostri colleghi sono impiegati in quegli uffici ove mancano ragionieri, caldaisti, tecnici informatici, e perfino infermieri, meccanici e carrozzieri, ecc....
di conseguenza il sovrintendente lavora in sezione, l'ispettore fa la rotonda (preposto) il commissario fa il responsabile di unità operativa.... ecco un'altra vittoria del direttore.
cari colleghi tutto questo finirà solo con l'istituzione della DIRIGENZA DEL CORPO. BUONA SERATA enrico fruncillo

Di  Anonimo  (inviato il 07/05/2012 @ 14:37:02)


n. 5


caro Miguel Cervantes.
Questo lo avete voluto vuoi, avvero i vostri colleghi Commissari, mi spego: qualche anno, per la maggior parte degli appartenenti della Polizia Penitenziaria, la figura del Commissario era la prospettiva migliore per il futuro della Polizia Penitenziaria, generalizzato sopratutto al comando dei reparti, insomma ci aspettavamo molto dal NOSTRO Funzionario. (il Commissario) invece? cosa è successo?, cerca la spiegazione mio Caro Cervantes.
qualcosa posso dirlo io con 30 anni di servizio e in qualità di Sovrindentente, ognuno si è ben guardato a cercarsi la sua bella scrivania e basta, senza far troppo rumore e non dare fastidio al SIGNOR DIRETTORE...e poi..che fine hanno fatto i Sindacati dei funzionari?
Naturalmente condivido il commento di PITUC, consiglio di leggerlo bene.

Di  IL PROFF.  (inviato il 07/05/2012 @ 14:02:26)


n. 4


è semplicemente vergognoso mettere un commissario in una sezione detentiva a fare il capo posto. Ho una proposta da fare mettiamo i Direttori all'ufficio protocollo. Vergona ogni giorno non perdono tempo per mortificare e umiliare il corpo di Polizia Penitenziaria, cosa farà adesso l'appuntato caputo? forse scriverà una bella lettera di protesta con qualche ciazione in latino, basta basta basta il grande vecchio è stanco.

Di  il grande vecchio  (inviato il 07/05/2012 @ 13:56:00)


n. 3


Mancano le guardie, ma siamo pieni di Commissari, fra poco dovranno prendere anche loro le chiavi in mano, se poi vogliono stare a casuccia (104 ecc) lo faranno sicuramente.

Di  mario64  (inviato il 07/05/2012 @ 11:39:40)


n. 2


chi ha scritto l'articolo probabilmente è un commissario che vuole fare e farsi sentire. Purtroppo il ruolo apicale della Polizia Penitenziaria (i commissari) da quando sono arrivati negli istituti non si sono mai visti e neanche mai sentiti. Evidentemente a loro va bene così tanto basta fare carriera senza mai sporcarsi le mani e senza neanche sporcare qualche foglio di carta. La mia conclusione è che così il Corpo di Polizia Penitenziaria non andrà mai avanti.

Di  PITUC  (inviato il 07/05/2012 @ 10:46:16)


n. 1


Il problema non e' evidente solo nella Regione Sicilia ma anche in altre Regioni, chi coordina i Commissari li ha mal distribuiti

Di  Nino  (inviato il 07/05/2012 @ 09:33:38)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.176.107


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione