Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Direttore e Comandante si schierano con i Sindacati: Andrea Orlando rinuncia alla visita al carcere di Bologna


Polizia Penitenziaria - Direttore e Comandante si schierano con i Sindacati: Andrea Orlando rinuncia alla visita al carcere di Bologna

Notizia del 23/09/2017

in Primo Piano

(Letto 16800 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha deciso di annullare la visita alla Casa Circondariale della città (il carcere di Bologna - ndr).

Una scelta forte, arrivata a seguito delle parole della direttrice della Dozza, Claudia Clementi, che, a margine della festa territoriale del bicentenario della Polizia Penitenziaria, ha detto di condividere e di capire le ragioni che hanno portato gli agenti a disertare l’appuntamento.

Agenti che, rappresentati dai sindacati di categoria Sappe, Sinappe, Osapp, Uil-Pa, Uspp, Cisl-Fns, Fsa-Cnpp e Cgil, lamentano a livello locale il mancato rispetto delle norme igieniche e di sicurezza sul lavoro, nonché mezzi di trasporto considerati obsoleti.

Le loro rivendicazioni “sono legittime - sostiene la Clementi -  e la loro scelta non essere presenti alla festa è un segnale forte”.

La direttrice nel corso del suo intervento è arrivata a “chiedere scusa perché vorrei fare di più per garantire condizioni di lavoro migliori, agli agenti si chiede tantissimo nonostante risorse siamo sempre meno e le emergenze sempre di più”.

Una presa di posizione che non è andata giù a via Arenula, che considera positivi gli sforzi finora fatti dall'amministrazione per migliorare condizioni di lavoro nelle carceri.

Visita rimandata dunque, con una polemica che non sembra destinata a placarsi.

A condividere invece le parole della direttrice della doccia è stato Roberto Di Caterino comandante della Polizia Penitenziaria: “ringrazio i sindacati perché portano avanti una battaglia per tutti noi: la loro scelta va rispettata, i problemi segnalati sono reali”.

Il Resto del Carlino

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi
Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo
Record di sequestri di telefonini nelle carceri italiane. Aumento del 58 per cento nel 2017
Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione
Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà
Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi
Agenti intossicati a Cairo Montenotte: prime analisi confermano batteri nel filtro della cucina della scuola
Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 16


Non lasciate che tutto vada nel dimenticatoio

Di  Anonimo  (inviato il 14/10/2017 @ 21:53:12)


n. 15


Con emozione e viva soddisfazione apprendo che alla dozza c'è ancora qualcuno che ha carattere da vendere e non si genuflette davanti al potere..bene ragazzi .auguri francesco cocco già comandante di reparto 1086^1989

Di  Anonimo  (inviato il 26/09/2017 @ 14:02:31)


n. 14


Grazie Marco e commento 12.
Sono più che convinto di ciò che scrivo. Delle raccomandazioni Europee, di questa politica sfacellista me ne infischio altamente. Sai perché caro Governara? Semplicemente perché non rispettano minimamente la mia (la nostra) dignità di uomo, di onesto e corretto lavoratore.
Mi alzo il mattino con una sola certezza e cioè che niente e nessuno possa scalfire la mia uniforme e dignità. Continuerò per la mia strada unitamente ad altri che la pensano come me.
Ho letto un commento duro in cui si parla di vittimismo da parte della Pol. Pen.e lamentele stupide. Può darsi che alcuni di noi calchino la mano, ma tuttavia non giustifica un lettore (tra l'altro penso estraneo al Corpo) a scrivere con tanta superficialità, utilizzando questo spazio per dare sfogo alle proprie frustrazioni più recondite ed anche una invidia maliziosa.



Di  Carmine  (inviato il 25/09/2017 @ 20:52:36)


n. 13


Ottimo commento Carmine,complimenti.

Di  Anonimo  (inviato il 25/09/2017 @ 12:39:16)


n. 12


Buon pomeriggio a tutti!
Mi piace proprio il commento esternato da... Carmine (inviato il 24/09/2017 @ 09:17:52)
Francamente a ragione da vendere. Siete voi che gestite gli istituti, quindi vostro deve essere il compito, rispettando i principi sanciti dai diritti umani,
di stabilire il modus operandi all'interno delle sezioni, senza se, senza ma!
Non c' è scritto in nessuna parte che, i dipendenti pubblici, a maggior ragione appartenente ad un corpo statale armato, debbano mettere a repentaglio quotidianamente la propria incolumità fisica e non solo, in nome di una non percepita raccomandazione europea, Raccomandazione 10
del Comitato dei Ministri agli Stati Membri
sul tema del Codice Europeo di Etica per la Polizia
(Adottato dal Comitato dei Ministri
il 19 Settembre 2001
al 765o incontro dei Vice Ministri) e si! perché, o si decide di recepirle tutte le raccomandazioni europeiste... oppure si torni ai vecchi e cari sistemi penitenziari.-
Mi vien da ridere, per non dir piangere, vedere questa classe politica giocare con le vite e speranze del popolo... mi sa ti bimbi viziati!
Ma possibile che nessuno capisce che c'è un malcontento generale all'interno delle forze di Polizia!!!
E inutile...! non c'è sordo più sordo, di un buono che non vuol sentire!
Ma cosa aspettano!
Leggendo i vari comunicati, mi é sempre venuto spontaneo dire la mia, anche grazie a questo spazio che il Sappe mette a disposizione.-
Per ritornare al discorso... bravo collega Carmine!
Distinti Saluti dal Segretario Regionale Ugl Polizia di Stato Sicilia
Marco Governara

Di  Marco  (inviato il 24/09/2017 @ 17:11:07)


n. 11


Invece i colleghi turnisti di Pavia nel giorno della festa non è stato possibile neanche un bicchiere di acqua di pozzo .
Onore ripsetto ai miei colleghi di Pavia

Di  Anonimo  (inviato il 24/09/2017 @ 12:00:20)


n. 10


Mi mortifica molto apprendere la notizia pubblicata da storie di polizia penitenziaria sulla festa tenutasi nell'istituto della casa circondariale di Pavia colleghi in turno che lavoravano all'interno nel giorno della festa dimenticati

Di  Anonimo  (inviato il 24/09/2017 @ 11:54:21)


n. 9


La cosa che più mi fa rabbia è vedere come molti facciano carte false pur di uscire fuori dal carcere, ntp, scuole, scorte magistrati, scorta ai politici compreso orlando ecc. Noto pure come molti tentino di prestare servizio in uffici. Le sezioni detentive sono viste come il peggio che si possa fare ed immaginare. Sono un turnista da 27 anni e mai sognerei di leccare il sedere a qualcuno pur di non lavorare con gli utenti. Oggi si scappa dai reparti perché non sei più in condizioni di poter garantire un ordine ed una disciplina che permetta serenità e continuità nei vari turni. A me importa poco perché il turno bene o male va sempre come è sempre andato lavorando con il vecchio metodo impostato al rispetto!!! Guai a mancarmene (detenuti e superiori). I colleghi che lavorano utilizzando i nuovi metodi fallimentari degli ultimi anni si lamentano per nulla addossando la colpa ad altri ma io non la penso così. Se tutti la pensassimo allo stesso modo ed avessimo il coraggio di dire e fare quello che abbiamo sempre fatto (con risultati eccellenti) oggi non staremmo così messi all'angolo da pochi burocrati, politici e passacarte. Se potrò lavorare come voglio io bene, altrimenti andrò a fare altro fuori dalla Pol Pen. Il sindacato in fondo può fino ad un certo punto. Tutto qui senza fronzoli e giri di parole.
Passate una buona domenica:)

Di  Carmine  (inviato il 24/09/2017 @ 09:17:52)


n. 8


Ma chi li vuole vedere. Meglio che non girano hanno affondato il sistema carcerario italiano

Di  Emidio  (inviato il 23/09/2017 @ 20:07:41)


n. 7


Tanto non è che con la sua visita sarebbe cambiato qualcosa , meno vanno in giro e meno soldi dei contribuenti si spendono .

Di  Anonimo  (inviato il 23/09/2017 @ 18:23:15)


n. 6


occupy dap

Di  99%  (inviato il 23/09/2017 @ 18:17:26)


n. 5


Qualche Comandante e la dr.ssa della casa di reclusione Alghero pensano di fare bella figura facendo il bicentenario della Polizia Penitenziaria, il resto non conta è il personale di Polizia non sono allo fascio, basta fare bella figura alle rappresentanze. Per il Comandante e la Dr.ssa è tutto a posto, basta tirare avanti l'Istituto con quattro unità di pomeriggio e quattro di notte. così funziona l'Istituto Algherese.

Di  Paolino  (inviato il 23/09/2017 @ 17:53:10)


n. 4


Molti più Direttori dovrebbero pensarla come la Dr.ssa Claudia Clementi, però purtroppo la realtà è un'altra. Per il momento continuiamo ad affidarci ai nostri cari Sindacati che almeno loro non hanno timori di esporsi in prima linea a difesa del lavoratore.

Di  Gabriele  (inviato il 23/09/2017 @ 17:04:25)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.39.19


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

10 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano





Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

7 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

8 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

9 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova

10 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb


  Cerca per Regione