Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Docenze ai vice commissari di Polizia penitenziaria: Chi non è buono per il Re è buono per la Regina!


Polizia Penitenziaria - Docenze ai vice commissari di Polizia penitenziaria: Chi non è buono per il Re è buono per la Regina!

Notizia del 27/04/2012

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 3495 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il mio amico Commissario Ultimo (in graduatoria) è veramente arrabbiato, è fuori di se; lui che non ha mai fatto l’istanza per essere inserito nell’albo docenti delle scuole di formazione, notoriamente riservato a Commissari molto più preparati, possibilmente laureati in giurisprudenza, possibilmente posteggiati nei vari PRAP o nelle comode stanze del Dipartimento, ha dovuto soccombere e fare il docente (che parolone) e per giunta gratis, e durante le ore di servizio.

Lui che proviene dal ruolo speciale ed è un po’ burbero, accafonato e non si esprime bene, addirittura sbaglia i congiuntivi, ebbene lui, si proprio lui, deve fare da trainer ai giovani vice commissari che, per mancanza di soldi, sono stati inviati per un lungo tirocinio nelle carceri più disparate.

Il mio amico Commissario si chiede: ma è normale che un Dipartimento ti chieda prima i requisiti per potere accedere al tanto ambito incarico di docenza (che fa punteggio) e tu magari non entri nell’elite, e poi per mancanza di soldi comunque devi fare il docente per forza?

E’ mai possibile che con tutti i problemi che un Comandante ha durante l’infinita giornata lavorativa deve pure fare da balia a questi giovani Vice Commissari (ah, a proposito chissà qualche sindacalista l’avesse dimenticato: solo nel nostro Corpo esistono i vice commissari!)?

Sono tutte domande esistenziali alle quali il mio amico Commissario (che è ultimo in graduatoria) cerca delle risposte.

E mi dice, sfogandosi: Ah, adesso sono buono per fare il docente…..prima per farlo nelle scuole non ero buono perché c’era chi aveva più titoli di me….. Ma io cerco di consolarlo dicendogli: il tuo titolo più importante è l’essere stato in prima linea alla conduzione di un grosso carcere; questo titolo vale più di tanti corsi e incarichi per i quali “quel” commissario è stato scelto per fare il docente alla Scuola di Formazione. Magra consolazione per il mio amico Commissario che da qui al 15 giugno dovrà “insegnare” la vita carceraria a questi giovani Vice Commissari.

Mai un vecchio proverbio della saggezza popolare è stato più appropriato: Chi non è buono per il Re è buono per la Regina!

 


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Intanto da me non c'è il commissario titolare e l'allievo commissario sta con ii volonterosi sovrintendenti, mancando nei pochi ispettori presenti, la volontà di far vedere il nostro lavoro.
Buon lavoro commissario ultimo

Di  Alessandro  (inviato il 09/05/2012 @ 21:22:00)


n. 3


sono un "giovane" allievo commisario e penso che di Commissari Ultimi ne abbiamo proprio bisogno: quello che possono insegnarci loro molto difficilmente ce lo diranno nelle scuole. Comprendo lo sfogo del "vecchio" comandante ma lo invito a non sottovalutare la grande importanza di ciò che è chiamato a fare.

Di  Anonimo  (inviato il 01/05/2012 @ 23:39:15)


n. 2


per, l'ultimo commissario in graduatoria, a volte insegnare della propria esperienza ,vale molto di piu 'di quant'altro , dare in insegnamento la propria esperienza , la propria saggezza, vale tantissimo ,perchè quei vice comm. apprenderanno da lei quel bagaglio di conoscenza che sicuramente non dimenticheranno mai , sia perchè lei si è reso disponibile nei loro confronti e sia perchè affiancandolo sicuramente lo apprezzeranno anche nella sua burberità o altro,un giorno potranno dire anche l'ultimo mi ha insegnato qualcosa.
ass.c. di periferia, del profondo sud. mike.

Di  Anonimo  (inviato il 29/04/2012 @ 20:55:38)


n. 1


SICURAMENTE AL DI LA DELLA PREPARAZIONE,O DEI TITOLI,ABBIAMO BISOGNO DI VECCHI LUPI CHE CONOSCONO BENE IL PIANETA CARCERE,E COME AFFRONTARE L'UTENZA CON UNA GESTIONE DI RISORSE PENOSA.

Di  Anonimo  (inviato il 28/04/2012 @ 00:17:21)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.179.146


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione