Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Dopo la poltrona, Di somma perde anche autista e scorta. Il comitato per l’ordine pubblico gli toglie la tutela.


Polizia Penitenziaria - Dopo la poltrona, Di somma perde anche autista e scorta. Il comitato per l’ordine pubblico gli toglie la tutela.

Notizia del 12/07/2012

in Dal buco della serratura

(Letto 5471 volte)

Scritto da: Uomo Qualunque

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Forse perché il dott. Emilio Di somma, dopo quasi venti anni consecutivi, non riveste più alcun incarico di rilievo nell’amministrazione penitenziaria o forse perché, negli ultimi tempi, non sono pervenute al Dap altre lettere di minacce, sta di fatto che il Comitato Nazionale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica ha revocato ogni misura di tutela nei suoi confronti.

La conseguenza è che adesso il dott. Di somma non ha più diritto ad alcun servizio di prelievo ed accompagnamento da e per la propria abitazione.

Chissà che, un giorno di questi, non si riesca a vedere il dott. Di somma scendere da un autobus di linea, come un qualsiasi altro essere umano ?


Scritto da: Uomo Qualunque
(Leggi tutti gli articoli di Uomo Qualunque)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 19


io personalmente e fisicamente l'ho conosciuto nella lontana primavera del 1973, io allievo del 39 c.so di cairo m. mandati a poggioreale in 30 ragazzi fra i 18 e i 22 anni me l'ho ricordo bene... sempre con un vestiti di canapa ,che scorazzava nei padiglioni da solo senza essere
scortato,allora direttore dott.gioia e commandante mar.llo frizzato.un gg.per aver rifiutato di farlo passare da uno sbarramento del pad.livorno al pad.milano.dove in qustultimo al terzo piano,c'era antonio spavone alias "O MALOMMO" che aveva tutti i confort,frigorifero consuper alcolici aperitivi,tappeti persiani ecc.ecc.al mio rifiuto di farlo
oltrewpassare il canc. di sbarramento perche gli contestavo che da solo come come da tab. di consegna non potevo farlo passare mi feci tre gg. di consegna...E poi ha fatto la sua carriera al d.a.p.ma come conosce il carcere lui...Autorizzarono pure un concerto di cantanti napoletani sponsorizzato da o "MALOMMO"...Io l'ho conosciuto così,mi smentisca...Il mio foglio matricolare parla chiaro,e mi piglio tutte le mie responsabilita,
ha fatto una brillante carriera... auguri dottore...UN MIO SALUTO VA AL COMMISSARIO DONATO CAPECE CIAO A TUTTI I COLLEGHI...
P.S.
CHISSA SE VERRA PUBLICATO QUESTA MIA CONSIDERAZIONE...

Di  ARTURO REPOLA  (inviato il 05/04/2013 @ 12:38:12)


n. 18


Con tutti i soldi che prende si può permettere di pagare un'autista personale.

Di  A.D.  (inviato il 29/08/2012 @ 21:55:05)


n. 17


era ora viaaaa a casa!!!!! @ e gli altri dirigenti fannulloni e incompetenti (non tutti e' ovvio) basta camerieri autisti che li accompagnano venissero con le loro auto a lavorare fannulloniiii

Di  Lucio75  (inviato il 15/07/2012 @ 20:00:12)


n. 16


in Italia ci sono tanti sprechi che andrebbero eliminati....

Di  italia  (inviato il 14/07/2012 @ 00:25:10)


n. 15


Finzas su menzus caddu corridore prima o poi torrat a runzinu, che tradotto dalla lingua sarda significa: (ANCHE IL MIGLIOR CAVALLO DA CORSA PRIMA O POI RITORNERA' AD ESSERE UN RONZINO) !!!

Di  Moiram64  (inviato il 13/07/2012 @ 20:11:41)


n. 14


quali minacce, ma se DI SOMMA non ha mai visto un detenuto in carne e ossa, gli unici provvedimenti firmati da lui che potevano meritare una minaccia, erano i provvedimenti contro i POLIZIOTTI PENITENZIARI!!!
ma di certo i poliziotti (quasi tutti) non gli avrebbero mai fatto questo favore, mandargli lettere minatorie.
f.to incazzato nero

Di  inca..ato nero  (inviato il 13/07/2012 @ 16:13:45)


n. 13


LE SOLITE ZITELLE.

Di  bum bum  (inviato il 13/07/2012 @ 15:24:26)


n. 12


Ah mi scusi Sig. Di Somma dimenticavo: ora mi potrà chiedere scusa per quello che l'amministrazione ha dovuto pagare dopo la sentenza del tribunale a mio favore quando lei stava sulla magica poltrona da vice capo DAP con delega al personale.
"Ma chi è questo Giovannoni?" forse una persona qualunque che lavora per lo Stato da ben 33 anni.
Ma poi quando ci si incontra ci si saluta a mala a pena con un cenno forse forzato per forza istituzionale.
Queste cose possono identificare al meglio una persona che quando finisce una carriera forse ritornerà su questo pianeta invece di stare al settimo cielo!!! Comunque grazie della sua considerazione nei miei confronti.

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 13/07/2012 @ 15:02:38)


n. 11


l' ho conosciuto nel 1996 quanto abbiamo effettuato un corso per le traduzioni , pensavo peggio , ma dopo due giorni che ci parlava di carceri e di traduzioni detenuti ,io che all'epoca avevo 12 anni di servizio ,e un passato da battaglione mobile , mi sono reso conto cosa vuol dire lavorare per persone che si spacciano per esperti di materie che non ne sanno niente e ti portano solo in confusione . che uomo che professore .

Di  liguria 84  (inviato il 13/07/2012 @ 09:28:31)


n. 10


Al DAP ci si arriva con facilità dal centro di Roma con la linee H e 088!!!!!
Prima o poi tutto finisce e la cosa migliore è lasciare alla gente un buon riconrdo con valori sani che un rappresentante dello Stato dovrebbe avere.
Cosa contrario essere criticati addirittura per dei previleggi da basso ceto.
Pertanto caro Sig. Di Somma si avvii verso una futura pensione come tutti i normali cittadini e con orgoglio per la sua brillante carriera si riappropi di una vita di persona qualunque.
Vedrà che almeno alla fine tutti l'apprezzeranno.
Prenda esempio dal primo cittadino di questo Stato!!!!!!!

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 13/07/2012 @ 01:31:59)


n. 9


Finalmente!!!! Adesso tutta la sua corte tornerà con i piedi per terra e li vedremo lavorare come tutti gli altri. E risparmieremo migliaia di ore di straordinario annuali che potranno essere utilizzate dai colleghi negli istituti!!!!!!

Di  FAUSTO  (inviato il 12/07/2012 @ 20:10:11)


n. 8


Finalmente qualcun o si è deciso a prendersi la responsabilità e a togliere le scorte che oggi sono solo uno status symbol. Al 90% di chi ha oggi la scorta gliela si potrebbe togliere tranquillamente con relativo risparmio di denaro e guadagno di uomini per il SAT. Ma forse qualcuno ha solo bisogno di chauffer non di tutela!!!!!

Di  Assistente avvelenato  (inviato il 12/07/2012 @ 19:47:06)


n. 7


finalmente...dopo la caduta di Ragosa, si apre uno squarcio nel palazzo.... speriamo anche che colpiscano certi provveditori che con l'auto di servizio prima croma blindata, poi 166, poi audi, poi bmw, da oltre 20 anni fanno di tutto.... uomini compresi che fungono da scorta e autista...parente e cognato!... VERGOGNA CI PENSERA' LA REVISIONE DELLA SPESA......

Di  non vedo per non vedere  (inviato il 12/07/2012 @ 19:46:11)


n. 6


Era ora!!!

Di  cairo74°  (inviato il 12/07/2012 @ 18:59:20)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.179.146


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione