Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Due righe di replica a tale Eugenio.


Polizia Penitenziaria - Due righe di replica a tale Eugenio.

Notizia del 01/12/2011

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 3212 volte)

Scritto da: Il Falco di Radicofani

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Non comprendo come su altri blog associati ad altre sigle sindacali si faccia riferimento e si tiri in ballo sempre il Sappe.

Tuttavia, considerato che il silenzio e le mancate risposte a volte potrebbero essere interpretate come conferme  del proliferare delle stupidità messa in circolo con arte da parte di qualche “furbetto”, siamo obbligati alla replica .-
Gli strumenti di comunicazione oggi in nostro possesso, sono immensi, potenti e veloci, divengono utilissimi se utilizzati con scrupolo e buon senso ma, al contrario, in assenza di contenuti validi, possono diventare il trionfo degli imbecilli …

Ci riferiamo, proprio perché tirati in ballo in un articolo che si sofferma su una ipotetica attività di un presunto proselitismo di Comandanti metropolitani e non vorremmo entrare in una polemica sollevata su di un blog di una sigla minore, non per difendere o accusare chicchessia, ma semplicemente per dire la nostra in merito, nel nostro spazio, proprio perché coinvolti da quanto scrive tale Eugenio.-
In via preliminare occorre affermare che le nostre energie dovrebbero essere spese soprattutto per studiare soluzioni idonee a risolvere i numerosi problemi che attanagliano l’esistenza del Poliziotto Penitenziario; ciò dovrebbe valere soprattutto per quei sindacalisti che a capo di organismi di rappresentanza utilizzano la loro azione e politica sindacale ed i loro mezzi per colpire e screditare persone degne, solo perché non sono in linea con le loro idee, a volte scendendo a infimi livelli, e fino ai veri e propri pettegolezzi dai temi e termini volgari, tanto da far capire chiaramente l’estrazione, la inesistente cultura nonché una immensa maleducazione di chi scrive.
Ciò lo riscontriamo, soprattutto quando a parlare e scrivere, sono personaggi inquietanti, veri e propri impostori dagli oscuri e discutibili passati che si ritrovano senza riconosciuti percorsi alla guida di OO.SS. di categoria.
Ritornando all’argomento in questione, per semplice dovere di cronaca, dobbiamo ricordare che l’utilizzo e la politica di annoverare tra le proprie fila o avere appoggio esterno da personalità con responsabilità nell’Amministrazione, non è un fenomeno nato oggi e tale politica è stata perseguita inizialmente proprio da chi oggi abbaia la luna.-
Tanto è che ultimamente è stato messo in atto il tentativo di associare i Direttori degli Istituti sotto la bandiera e l’etichetta di un sindacato (che di rosso ha solo la scritta, bandiera ed etichetta) che dovrebbero invece in primis garantire i diritti del Personale della Polizia Penitenziaria.-
Sono certo, come iscritto al Sappe, che noi non abbiamo bisogno di mettere in atto attacchi contro altre persone, perchè non si può diventare inquisitore dopo essere stati prima inquisiti e poi condannati (… omissis ….)
Siamo convinti che non è possibile vivere il futuro senza avere la memoria del passato !


Scritto da: Il Falco di Radicofani
(Leggi tutti gli articoli di Il Falco di Radicofani)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 20


Fa solamente ridere .....e non provate ascrivere sul blog per contraddirlo tanto censura...ihhhhh... anzi fatelo lo stesso io lo faccio mi diverto un mondo.....conferma sempre di più la scarsa opinione per quel segretario ahhh

Di  Anonimo  (inviato il 08/01/2012 @ 22:36:22)


n. 19


Povero Eugenio, ho provato a scrivere un post dello stesso tenore sul blog di quel sindacato ma è stato censurato. Chiedo come mai si preoccupa solo ora di quel comandante e non si preoccupava quando quel comandante era un simpatizzante del suo sindacato? come mai non si preoccupava di attaccare quel comandante e quel direttore? ai posteri l'ardua sentenza......

Di  Pensatore  (inviato il 13/12/2011 @ 21:10:30)


n. 18


Per Enrico
Sono certo e sicuro che i "rappresentanti avellinesi" non sono fattio tutti della stessa pasta!
Ci sono però alcuni di essi che sembra disprezzino la divisa che indossa chi non è iscritto con loro, come se non fosse un collega o addiritura un appartenente al Corpo.-
Si ergono a difesa dei più deboli, ma fanno solo il loro interesse; attaccano e giudicano chi non la pensa come loro oppure non è amico del GRANDE E MAESTOSO SEGRETARIO GENERALE!!!!!
Voglio però precisare che nella struttura avellinese pesa un'aria "sindacale davvero pesante": infatti sul mod.14 agente vi è assegnato un segretario generale, un Segretario Nazionale (Sappe) facente anche funzioni di Segretario Regione Campania, un'altro segretario nazionale, una miriade di rappresentanti a vario titolo, tre provinciali e un segretario facente parte ad organismi dei funzionari "insomma un'atrietta davvero difficile. Con ciò concludo replicando a tutti: siamo innanzitutto colleghi ed abbiamo bisogno di tranquillità lavorativa; siamo tutti sotto lo stesso tetto ed abbiamo bisogno l'un l'altro; il fatto che i sindacati non vanno daccordo fra di loro è solo uno stato di fatto che giova alla sola Amministrazione.-
Comunque caro Enrico credo che costoro dovranno fare i conti con la legalità e con il Personale che opera sul Nucleo di Avellino poichè, otre ad essere stati già giudicati, patiranno di avere gli occhi puntati addosso degli onesti e di coloro che la mattina indossano una DIVISA DI POLIZIA!
Vai avanti per la tua strada e non fermarti mai!

Di  Toro seduto  (inviato il 09/12/2011 @ 16:48:24)


n. 17


Un grazie di cuore a tutti i lettori di questa rivista e dei tanti iscritti al SAPPE che mi hanno accolto in questa nuova avventura. A tutti coloro che vorranno condividere le proprie esperienze sindacali, possono contattarmi: fruncilloenrico@libero.it. e su facebook. buona serata a tutti Enrico Fruncillo

Di  Fruncillo Enrico  (inviato il 09/12/2011 @ 16:35:46)


n. 16


Voglio dare il benvenuto tra i quadri del S.A.P.Pe e augurare bun lavoro a Enrico Fruncillo, che ha fatto indubbiamnte la scelta migliore.
Vedo che Enrico ha seguito il consiglio di tale Eugenio che, in un suo post, lo invitava a scendere in campo (anche con altra O.S.) per insegnarli a fare sindacato. Bhe! se parliamo di sindacato nel vero senso della parola, credo, allora, che Enrico non avrà affatto timori di insegnamento... avrà vita facile.
Quanto alle censure, i tagli e cuci e le modifiche dei commenti su quel blog, caro Enrico: è cosa risaputa. Della serie: "Io me la canto e io me la suono"... Non a caso nutre una certa avversione per la Banda del Corpo...
Insomma, non l'ha presa tanto bene tale Eugenio... Non ha resistito a darne la notizia su quel blog...
BUON LAVORO ENRICO

Di  Giovanni Altomare  (inviato il 08/12/2011 @ 20:43:49)


n. 15


-- per enrico fruncillo---

-- apprendo dal web che hai dato una svolta alla tua professionalità non solo opertiva.................., e questo la dice lunga sull'etica e crenza di qualcuno alto locato che per qualche notte non ha preso sonno......!!! Pertanto , se corrispondesse al vero ti dico: BENVENUTO, FINALMENTE..........!!!

il cinico

Di  il cinico  (inviato il 08/12/2011 @ 19:03:46)


n. 14


A causa di una nomina sindacale qualcuno la notte scorsa non ha dormito.Non alludo al militare o al poliziotto Penitenziario di sentinella alle urne,bensì al candidato che,scendendo dal famoso CIRASIELLO lo porterà nel paradiso degli eletti o precipitare nell'inferno dei trombati.Intanto,la scorsa notte ha vissuto ore di purgatorio;la notte del nominato.L'esaltante prospettiva della vittoria e il brivido della sconfitta agitavano il suo cervello in un'altalena crudele...caz....so diventato delegato del sa....A questo punto il nuovo delegato finalmente prende sonno... Un caro saluto dai delegati Avellinesi...
Inserito da Eugenio il Mer, 07/12/2011 - 21:16.
E questa nomina è la certificazione che il fringuello stava sul cerasiello in modo interessato e non certo casuale. D'altro canto ci vogliono ben altri frungilli (ovvero fringuelli in dialetto avellinese) per solleticare la competenza dei delegati UIL di Avellino. Certo un pennuto che si mette nelle mani di noti tiratori di piattelli e di allodole ...non è prorio un esempio di lungimiranza. Ma la colpa è di Max, avendo sovravvalutato il fringuello ne ha determinato una spropositata autostima!
Questi sono i due post che si possono leggere sul BLOG UIL. Questa l’attenzione “signorile ” dedicata dai delegati Avellinesi e da un TIZIO di nome Eugenio a FRUNCILLO ENRICO, reo di aver scelto liberamente di ricoprire una carica sindacale nell’organigramma del SAPPE.
Ho risposto ad entrambi i post, ma ne dubito la pubblicazione. Giorni fa, anche, un altro post non è stato reso visibile ai visitatori del blog.
È noto a tutti che, argomenti e/o risposte scottanti, vengono modificate e/o non pubblicate dal moderatore del blog.
I post su riportati evidenziano i requisiti e la professionalità sindacale dei DELEGATI AVELLINESI che non hanno ereditato la Signorilità e la professionalità sindacale dell’ex Segretario Generale UIL “MASSIMO TESEI” ma sono solo la rude espressione del proprio condottiero (dimm a chi si figlie). Buona Giornata a tutti FRUNCILLO ENRICO.

Di  Fruncillo Enrico  (inviato il 08/12/2011 @ 11:42:20)


n. 13


...per anonimo.....

Ti sei scandalizzato sul fatto e sui fatti circa del segretario generale UIL ........capita anche questo nella nostra Amministrazione ...........chi ha memoria sa, chi conosce i fatti sa...., piacerebbe anche essere smentito ....magari da un altro post-blog sul sito UIL .......curioso di sapere cosa pubblicherà per replica....!!!

buona serata ....il cinico....

Di  il cinico  (inviato il 04/12/2011 @ 18:29:14)


n. 12


Ma davvero tal segretario (se così si può definire)ha fatto tutto ciò? e con che faccia si permestte a scrivere quei blog? Assurdo non so se piangere o ridere ,che tristezza poveri noi

Di  Anonimo  (inviato il 02/12/2011 @ 23:51:27)


n. 11


Per Cinico
Apprezzo la tua franchezza e non considerare assolutamente questo scritto come una risposta polemica.
Non è mia competenza SENTENZIARE.
Mi puoi rinfacciare tranquillamente che “in modo molto strumentale”, ho semplicemente utilizzato questa rivista ed il blog della UIL, per far conoscere l’unica realtà sindacale del ntp di Avellino, per criticare i rappresentanti UIL che ivi espletano la propria attività.
Il web è un’arma molto veloce, a volte più delle denuncie anonime e/o degli iter ufficiali a cui si ricorre per portare alla conoscenza dei Potenti Uffici ciò che non rispecchia la trasparenza.
Ritengo il cerasiello (il WEB) il posto ideale per criticare l’operato dei miei delegati Uil avellinesi, se permetti pago la tessera, non la pago per amicizia, il delegato UIL (mio amico) lavora in altra sede.
Ho rifiutato di indossare la casacca del delegato e non sono sceso ancora in campo perché non ritengo il mio bagaglio culturale sufficiente e idoneo a tutelare eventuali iscritti. Non sono un egoista: mò mi piglio la delega e faccio i cavoli miei, tanto alle spalle ho il segretario paesano che sta a ROMA.
Il sindacato è nato per tutelare i lavoratori, non per vendere frottole e/o creare i cosiddetti AREM personali.
Buona serata a te Cinico e a tutti i lettori. Enrico Fruncillo

Di  enrico fruncillo  (inviato il 02/12/2011 @ 18:50:30)


n. 10


.....PER ENOLA GAY

Apprezzo moltissimo la specifica dell'indegno..........in effetti chi abbandona i figli, chi va con donne di facili costumi , chi va con donne pregiudicate o peggio ancore ex mogli di detenuti pur sapendo del ruolo che riveste nell'Amministrazione penitenziaria????? non voglio parlare di lettere anonime è superata la questione poi...in effetti l'anonimo è e sarà sempre un viscido e tale rimarrà per sempre.............
bellissimi esempi hai fatti enola gay e poi soprattutto calzanti per cui ritengo senza dubbio che anche tu conosci la galassia penitenziaria ed il soggetto cui sono dirette...................
con affetto il cinico

ps: ma capiranno o capirà??? Q.I. : sta per quoziente intellettivo......, prossimo allo zero......
buona serata.....

Di  il cinico.......  (inviato il 02/12/2011 @ 16:25:17)


n. 9


^^^ PER IL POPOLO DEI BLOG-SINDACALI ^^^

A volte scrivere, parlare, comunicare e soprattutto pubblicare attraverso qualsiasi mezzo sia esso informatico che cartaceo impone anzitutto che chi scrive e divulga abbia contezza di quello che narra e pubblica....... indubbiamente ognuno possiede per spirito umano una coscienza verso cui ha anche un obbligo di coerenza e di eticità . Apprendo con cognizione di causa che sul blog della UIL diretto da tal Eugenio Sarno un titolo che sono andato ad approfondire : Secondo voi chi è l'omm e merd ??
Nella galassia penitenziaria occorre far chiarezza prima di tutto ritenendo che la memoria e le azioni di un uomo ovvero di un segretario generale ( sic....) di un sindacato confederale quale è la UIL si dimentica del passato ( circa 30 anni fa ) di qualche anno fa e anche di qualche mesetto fa........di alcune sue uscite da professore , o sentenziatore o paladino......ovvero il " don chisciotte della situazione ".
Vorrei rammentare aquesto signore innanzitutto del suo passato quando era arruolato negli AACC , della scostumatezza , e di qualche particolare afferente a qualche problema con la giustizia militare dell'epoca........, di qualche traferimento per motivi di opportunità e di qualche suo parente all'epoca impiegato in un dicastero......anche lui è figlio del nepotismo cosmopolita penitenziario..................
Saranno toccanti e senza dubbio rilevanti queste notizie ma chi le sa ....senza remore ricorda......con perfetta nitidezza.......
Per quanto riguarda l'attualità dell'OMM E MERD ......vorrei ricordar a questo signorotto che il titolo del blog fosse rivolto anche a lui quando un tempo racimolava anche lui queste circostanze di proselitismo sindacale vendendo fumo in giro unitamente ad un suo delegato nella galassi penitenzia napoletana ( concello ufficio ) .......una buona cura di fosforo potesse aiutare la memoria oppure soccorrere e sostenere qualche dirigente penitenziario caduto in disgrazia oppure servirsi di qualche dirigente generale per la condotta sindacale proselitica di adesioni...........
La memoria è una componenta fisiologia ed anatomica di una parte del corpo che si chiama cervello , da far funzionare insieme all' intuito, intelligenza ed attitudine ............
Perciò inviterei il personaggio che cita la frase ovvero attraverso il blog cerca di infangare chicchessia artatamente in maniera informatica : " secondo voi chi l'omm e merd " ....... di rivolgersela a se stesso tale affermazione , proprio in ragione del proprio passato di far chiarezza con la coscienza poichè ognuno è custode di fatti e circostanze personali......questo è il bello della democrazia e dell'Amministrazione cui nessuno e dico nessuno potrà mai cancellare .....magari offuscare .........ma chi poi ?????
--Quanto ad altre discussione circa il Fesi sul NOTP di Avellino e su alcuni iscritti alla UIL che sentenziano a destra e a manca ......tal Enrico Fruncillo ........ farebbe bene ad indossare la casacca sindacale e portare idee nuove, modelli operativi funzionanti purchè convincenti ..... ECCO SU QUESTO SONO D'ACCORDO COSì COME HA RISPOSTO UN TAL EUGENIO AL SUO POST......
E' bello sentenziare senza sconti , ma tirar fuori gli attributi è un altra cosa per convincere un tavolo sindacale o l'Amministrazione ....piangersi addosso non seerve a nessuno anzi incattivisce ancor di più............. anche alla luce del fatto che risorse umane e finnanziarie non hanno adeguata copertura per l'innalzamento funzionale del sistema penitenziario...................!!!!
Non è ch eil SAPPE a caso è il primo della classe o la sua classe dirigente ha delle ideee innovative che vanno oltre l'orizzonte cavernicolo di molti cespuglietti ....ma purtroppo per il troppo demerito degli altri il SAPPe è e sarà sempre il 1° della CLASSE........... RES NON VERBA è il motto ...e non a caso.....ciao a tutti miei cari frequentatori del blog......

INVITO TUTTI VOI A FA R UN PASSO INDIETRO POICHè L'IGNORANZA E IL DAR CREDITO A TROPPI IMBECILLI FA SI CHE OGNUNO SI IDENTIFICA IN UNA SIGLA SINDACALE E SI DIMENTICA DI APPARTENENRE AL UN CORPO DI POLIZIA DELLO STATO ITALIANO , PUR CONSIDERANDO CHE IL RISPETTO DEMOCRATICO DI NOI TUTTI NON DEBBA ESSERE COMPROMESSO E LESO DA CHIUNQUE..................
QUANTO POI AL DIRITTO DI REPLICA..... E DI SATIRA ALTRO NON è LA DIRETTA E CONSEGUENZIALE AZIONE DI CHI INNESCA LA FACCENDA........................APOSTROFANDO QUALCUNO QUALE UOMO DI MERDA ..............MENO MALE CHE NON SI FANNO NOMI E COGNOMI.......... CHE SCIATTERIA E SQUALLORE !!!!!! CIAO UIL


Di  IL CINICO  (inviato il 02/12/2011 @ 16:12:57)


n. 8


Cara UIL, fai bene a farti comprare da chi non ti conosce ( lettori non appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria).....ma noi che apparteniamo all'Amministrazione conosciamo molto bene la storia...dopo una brutta vicenda, la UIL pensò "bene" di cogliere l'occasione per fare una marea di tessere. Fu così che la UIL sciolse i suoi cani, i famosi "don P....ni".......ora uno in pensione ed un'altro fuggito perchè se restava da solo, senza l'aiuto dall'alto dei cieli..... non sarebbe riuscito a mantenere neanche 10 tessere... Ecco che partì la campagna " fatti l'assicurazione sulla vita"..e così, per tanti anni la UIL l'ha fatta da padrone. Adesso cara UIL, brucia il "mazzo" vero? C'è un proverbio che dice: Quando sei martello batti, quando sei incudine statti. Alla UIL piace fare solo il martello vero? A mio modesto parere, la ragione vera è che questa sigla è stata troppo viziata e coccolata e adesso, come un bambino piange perchè gli hanno tolto il giocattolo. Io prima ero iscritto alla UIL a malavoglia, anche io mi feci " l'assicurazione sulla vita" adesso sono iscritto al Sappe.VOLONTARIAMENTE: La verità vera è una sola, finalmente ci siamo liberati dell'arroganza di quache delegato UIL, e quelli che sono rimasti nella UIL, non è per certo merito dei "romani" neppure dei "calabresi" o "avellinesi", ma bensì merito di qualche delegato napoletano, molto più credibile, sotto tutti i punti di vista, così come lo sono i delegati Sappe, Osapp, Cisl ed altri. Lasciateci in pace, stiamo bene come stiamo, siamo contenti di stare ognuno con la sigla che si è scelto, e se qualcuno si è meritato un "si" è solo perchè è persona AMATA DA TUTTI.

Di  quasi pensionato  (inviato il 02/12/2011 @ 09:23:36)


n. 7


Egregio collega, 2 giorni fa ho letto l’ultimo post sul blog della UIL. Io sono un iscritto UIL.
Recentemente ho incominciato a ricredermi sull’attività svolta da alcuni sindacalisti UIL e ora è arrivato anche questo deludente post, sottoforma di Indovinello : Secondo voi chi è " L'omm è merda'.
Un blog seguito da tanti, anche non appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria.
Un bravo Comandante, ora in pensione, cresciuto sotto le direttive del MASTO, mi ha insegnato che: e pann spuorc se lavan ad famiglie (i panni sporchi si lavano in famiglia).
Quale beneficio ha l’immagine del Corpo di Polizia penitenziaria da un post del genere?
Ho lasciato un commento a mia firma, sul blog UIL, con oggetto: NON UTILE.
Ritengo il post a firma del segretario generale UIL non utile al Corpo di Polizia Penitenziaria.
Oggi rileggendo il commento, mi sono reso conto che forse posso essere frainteso quando scrivo: Sicuramente non è corretto nemmeno prendere fra le proprie grazie chi fa dubitare della propria professionalità, ma solo perché occupa una poltrona e/o lavora in qualche ufficio, sicuro che può apportare qualche beneficio nella campagna acquisti del mercato calcistico autunnale, ci si prodiga a scalare la montagna per dare forza al nuovo acquisto, aumentano così gli abbonamenti alla propria squadra del cuore.
NON E’ RIFERITO ASSOLUTAMENTE AL COMANDANTE METROPOLITANO, MA AD UN ADDETTO DI UN PARTICOLARE UFFICIO CHE PER PARARSI PRESE LA SCORCIATOIA.
Tutti critichiamo il Sappe. 12000 iscritti, 12000 adesioni mensili, i Potenti del DAP non gradiscono un contesto rappresentativo così forte.
Il Sappe ha iscritti che indossano una bellissima divisa.
Non penso abbia iscritti appartenenti al Comparto Ministero. NON DEVE TUTELARE I DIRIGENTI CHE DOVREBBERE GARANTIRE I NOSTRI DIRITTI.
Ho APPREZZATO MOLTO UN TUO PERIODO CHE DOVREBBE ESSERE L’ART.1 DELLO STATUTO DI TUTTI I SINDACATI:
In via preliminare occorre affermare che le nostre energie dovrebbero essere spese soprattutto per studiare soluzioni idonee a risolvere i numerosi problemi che attanagliano l’esistenza del Poliziotto Penitenziaria.
Buona serata ENRICO FRUNCILLO

Di  enrico fruncillo  (inviato il 01/12/2011 @ 17:47:02)


n. 6


Sono davvero sconcertato della volgarità del blog di questo segretario generale, e mi dispiace che ci sono colleghi che gli vanno dietro, incitandolo.....a farsi del male......

Di  Nuvola Rossa  (inviato il 01/12/2011 @ 17:46:41)


n. 5


La cosa che mi dispiace è che sono andato alla ricerca di qualche sito sindacale dei vari corpi di Polizia, dei metalmeccanici, degli agricoltori, degli artigiani, ecc.ecc. e non ho trovato alcun comunicato che utilizzasse termi così scurrili. Comunque, sono riuscito a capire chi è la persona dell'indovinello anche perchè non c'è dubbio alcuno sui vizi e sfizi che lo hanno portato ad avere un colorito di troppo......;
lui non saluta mai; lui è un sindacalista (così lo chiamano e si fa chiamare, però sicuramente si è fatto raccomandare per diventare così di peso....) lui è l'onnipotente; lui arieggia quando cammina; lui ha l'amico\a; lui è il Comandante...ovunque; lui ha infangato anche il nome del BELL'ANTONIO; insomma lui e degno di se stesso e basta.

Di  Toro seduto  (inviato il 01/12/2011 @ 16:41:01)


n. 4


Intervengo in merito all'articolo"due righe di replica a tale Eugenio", caro falco di radicofani, senza timore alcuno posso affermare di condividere quanto da te espresso. Ribadisco anche io che i mezzi di comunicazione e\o informazione dovrebbero essere gestiti in maniera diversa e più costruttiva, senza scendere ad offese personali di sgradevole gusto. Nel campo professionale, sindacale, politico, non si devono usare dialettiche in cui si apostrofa un soggetto come "indegno" tanto meno si può definire così un Comandante per una sua appartenenza o attività di proselitismo a favore di chiunque. Infatti ci risulta che l'Amministrazione continua a far coincidere incarichi di responsabilità gestionali con incarichi sindacali, collaborazioni e consulenze ufficiali a OO.SS. Mi risulta secondo quello che penso le persone indegne, quindi non meritevoli di stima, sono quelle che dovrebbero avere una condotta amorale. Certo è indegno, chi abbandona una sana famiglia per facili avventure; certo è indegno, il genitore che trascura i figli perchè è tentato dai vizi; certo è indegno il marito che tradisce e lascia la moglie fedele per convivere con donne di facili costumi; certo è indegno chi cerca esperienze contro natura; certo è indegno chi mistifica, calunnia e mente; certo è indegno chi giura fedeltà con atto solenne, pur sapendo di non avere i requisiti prescritti, dichiarando il falso e così spergiurando; certo è indegno chi per colpire gli onesti si fa recapitare missive anonime e calunniose per poi con complicità riciclarle ufficialmente.
Indovinello: chi è il vero indegno?

Di  enola gay  (inviato il 01/12/2011 @ 16:24:18)


n. 3


Amico Falco......sarebbe però opportuno, per non screditare altre persone con questo" bellissimo Nome", almeno far capir bene di chi stai parlando.............sai purtroppo io sono molto anziano, e mi ritrovo ad aver la 5° elementare, quindi per capire ci metto un po di tempo.Ciao Amico mio

Di  andreaaa@libero.it  (inviato il 01/12/2011 @ 15:04:48)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.159.129.152


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione