Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Duemila unità delle forze dell''ordine per scorte e tutela: forse sono troppi


Polizia Penitenziaria - Duemila unità delle forze dell''ordine per scorte e tutela: forse sono troppi

Notizia del 30/06/2016

in Houston abbiamo un problema

(Letto 2671 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Sono oltre duemila gli appartenenti alle nostre forze di polizia impegnati nei "servizi tutori" - comunemente noti come "scorte di sicurezza" - su tutto il territorio nazionale per oltre 570 persone delle categorie più disparate. Alla fine del 2013, secondo l'ultimo "Punto di situazione" redatto dall'UCIS (Ufficio Centrale Interforze per la Sicurezza Personale- Dipartimento della Pubblica Sicurezza), le "personalità" erano 545. Da allora, verificata l'attualità della esposizione a rischio dei singoli soggetti, sono stati attuati diversi adeguamenti ai servizi di protezione, in alcuni casi rimodulandoli, quasi mai sopprimendoli. Alla fine del 2015, poi, in particolare dopo gli attacchi terroristici parigini, l'UCIS, sulla scorta anche di informazioni trasmesse dalle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza interessate (prefetti e questori), ha opportunamente esteso tali misure ad alcuni giornalisti e direttori di giornali ritenuti a "rischio" e ad esponenti della comunità ebraica nella capitale.

Ai servizi in questione, di varie tipologie in relazione al livello di rischio valutato (in una scala, decrescente, da 4 a 1, con un terzo livello "rinforzato"), va aggiunto il personale impiegato (altri trecento tra poliziotti, carabinieri, Polizia Penitenziaria, militari dell'esercito) nei servizi di vigilanza fissa presso abitazioni, sedi di giornali, di sindacati ecc...Insomma, se si vivesse in un paese "normale" almeno un migliaio tra poliziotti e carabinieri (le due forze di polizia a competenza generale), garantendo, naturalmente, il servizio di tutela per i vertici politico-istituzionali e per tutte le persone "realmente" a rischio, potrebbero tornare ad assicurare circa 500 pattuglie in più al giorno nel controllo del territorio. Con quale beneficio per la collettività e la sicurezza pubblica è facile intuire.

E' probabile che non tutti i poliziotti e carabinieri ( la stessa considerazione vale peri i finanzieri e gli agenti della penitenziaria) "gradirebbero" questo loro "rientro" nei ranghi dei rispettivi corpi per tornare a svolgere attività istituzionale sicuramente più impegnativa. E' noto, infatti, che a lungo andare, in generale, nei servizi di scorta, soprattutto quando riguardano esponenti politici nazionali e locali di "peso", consulenti governativi, magistrati, l'operatore di polizia riesce a entrare in confidenza e a godere di qualche "privilegio", derivante dalla eventuale posizione di potere della persona scortata. Senza contare, peraltro, che quando si è cercato, in passato, di affrontare lo spinoso tema della riduzione delle scorte (si arrivò a parlare di un meno 30%), quasi mai le istruttorie avviate e gli "approfondimenti" informativi svolti, sia a livello locale che centrale, hanno portato a risultati significativi. Nessuno, alla fine, se l'è sentita di prendersi la responsabilità di un taglio alle scorte, anche quando emergeva chiaramente come fossero venuti meno i presupposti e tutto si fosse ridotto ad assicurare una sorta di servizio di taxi (è capitato pure che lo scortato abbia eccepito anche sul tipo di veicolo assegnato per la scorta, ritenuto inidoneo per contenere effetti personali ed altro!).

E' probabile che con il prefetto Gabrielli, nuovo Capo della Polizia che ha già dimostrato, in passato, in altri importanti incarichi istituzionali, una capacità decisionale non comune, qualcosa di più possa essere fatto sul punto, anche se l'aspetto politico, di competenza del ministro dell'interno, è preponderante di gran lunga su quello tecnico. Eppure, qualche piccolo segnale di "rimodulazione" di questi servizi - al fine di migliorare quelli destinati alla collettività - potrebbe esserci, a cominciare, per esempio, dalle scorte che vengono assicurate agli oltre 40 imprenditori e dirigenti d'azienda, ai 260 magistrati ( in gran parte in servizio in Sicilia, Calabria e Campania), ai 17 appartenenti alle forze armate, ai 26 dirigenti ministeriali, ai 20 diplomatici, ai 10 religiosi. Recuperare anche solo un centinaio di agenti di polizia e di carabinieri sarebbe già un fatto straordinario, di attenzione alla sicurezza della gente.

 

fonte: 9colonne.it


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
I familiari delle vittime della Uno Bianca: loro hanno ucciso i nostri cari, che muoiano in carcere
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


Sono troppi eccome!

Non me ne vogliano i colleghi che fanno tutela, ma molti di loro continuano a prestare il loro servizio in barba a noi disgraziati che puzziamo di sezione e non del buon profumo delle auto blindate tirate sempre a lucido.
A me personalmente dovrebbero dare 5mila euro al mese per prestarmi alla vita che si fa, annesse cordialità.....

Di  anonimo  (inviato il 30/06/2016 @ 10:19:13)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.3.44


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione