Ottobre 2014
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2014  
  Archivio riviste    
E’ IN ATTO SUL SITO DEL SAPPE UN ATTACCO INFORMATICO


Polizia Penitenziaria - E’ IN ATTO SUL SITO DEL SAPPE UN ATTACCO INFORMATICO

Notizia del 06/08/2011

in PrimoPiano

(Letto 6261 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Condividi     Leggi i Commenti Commenti dei lettori

 E' in atto sul sito del Sappe un attacco informatico da parte di un gruppo di terrorismo informatico sedicente LULZSEC ITALY che ha sostituito la homepage del nostro sito con una propria denominata "La legge non è uguale per tutti" motivata dal seguente comunicato:

 

Giorno a voi S.A.P.P.E.
Abbiamo pensato di farvi visita in questi giorni di calura estiva per esprimere la nostra vicinanza  a tutti i detenuti in italia,troppo spesso vittime delle ormai arcinote lungaggini burocratiche e processuali,fenomeno tutto italiano e che fa si che vi siano nelle nostre carceri persone non ancora giudicate NEANCHE IN 1° GRADO e da ritenersi quindi INNOCENTI.
 Oltre a ciò constatiamo con amarezza come le condizioni di vita carceraria siano insostenibili ed una vera ignominia per uno stato che si reputa non solo "civile" ma facente parte dei paesi firmatari di numerosi trattati contro la tortura;ebbene a nostro avviso le condizioni degradanti e svilenti della dignità umana in cui la stragrande maggioranza dei detenuti sono costretti a scontare la proria pena sono equiparabili a tortura.
 Capitolo a parte richiederebbe poi quel tanto citato motto "Dura lex, sed lex" che adorna i nostri tribunali,e che appare sempre più difficile da prendere sul serio,visto come certe figure politiche che dispongono dei soldi o del potere necessari possono compiere pressochè qualsiasi reato restando impuniti mentre l'immigrato accusato di spaccio difficilmente riuscirà ad ever un trattamento equo.
 In sostanza vediamo UNA MOLE IMPRESSIONANTE DI LEGGI MA LA GIUSTIZIA LATITA.
 In questo bel sito siete soliti segnalare problematiche relative al vostro corpo di P.P.E
come la cronica mancanza di organico e altre lagnanze,noi oggi abbiamo voluto dedicare questo spazio ai detenuti a cui non viene offerta questa possibilità e che francamente patiscono ben di peggio che il vostro "stress e logorìo da penitenziario".
 Come sempre ribadiamo che non abbiamo intenzioni eversive o terroristiche ma vogliamo semplicemente dare voce ai deboli ed agli oppressi.
Concludiamo quindi augurandoVi buone vacanze sperando che i detenuti di tutta italia apprezzino questo nostro piccolo gesto in loro supporto.
 
Stiamo lavorando per ripristinare al più presto il nostro sito.
 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)

Stampa Stampa
 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Chiude la Scuola di Polizia Penitenziaria di Monastir: nota ufficiale del DAP
Era diventato il boss mafioso di Enna: arrestato Assistente Capo della Polizia Penitenziaria
Direttrice del carcere di Monza minacciata di morte: proiettili e lettere dalla ’’ndrangheta
Protocollo Farfalla: salta l’’audizione di Giovanni Tinebra al Copasir
I verbali rimasti segreti al Viminale: ecco cosa dissero Amato, Di Maggio e Capriotti sul 41-bis
Sappe: con vigilanza dinamica sono aumentate le aggressioni ai Poliziotti penitenziari
Il boss ha "paura" del carcere e non sopporta le sbarre: sconterà la pena in comunità
Riviste pornografiche autorizzate a detenuto 41-bis. necessarie per equilibrio psico-fisico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Arrivo su questo sito spinto dalla curiosità di vedere e leggere dell’attacco di "anoyimous".
Non posso fare a meno di notare che il sito, che apparirebbe sfruttare il noto dBlog CMS Open Source, sembra non rispettare le regole di licenza illustrate in http://www.dblog.it/sito/dblog_opensource.asp in particolare per aver eliminato il "powered by" comprensivo di link al sito dblog.it e testi o link che indicano il lavoro di altri autori.
Riterrei corretto rispettare la proprietà intellettuale altrui.
Se poi il sito non è basato su dBlog CMS Open Source vi prego di scusarmi.

Di  Dario Boilini  (inviato il 06/08/2011 @ 21:05:41)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.235.83